Smartphone: ecco le principali cause di rottura

smartphone

Un simpatico e curioso sondaggio condotto da ZAGG, azienda specializzata in accessori per smartphone, ci permette di scoprire quali sono le principali cause che provocano il danneggiamento dei nostri dispositivi mobile.

Quello degli incidenti, purtroppo, non è un fenomeno raro: stando ai risultati, infatti, il 48% dei possessori di smartphone ed il 27% dei possessori di tablet afferma di avere almeno un device con i segni visibili di un danno.

Ovviamente i danni più comuni sono quelli relativi ai graffi, che possono riguardare la scocca o il display:

Tuttavia sono numerosi gli utenti che, nonostante il proprio dispositivo sia ormai danneggiato, decidono di continuare ad usarlo (ciò avviene nel 49% dei casi per gli smartphone e nel 69% dei casi per i tablet).

Ma è quando si vanno a leggere le risposte relative al genere di incidente occorso ai vari dispositivi mobile che si scoprono le cose più curiose: pare, infatti, che nel 6% degli incidenti lo smartphone del malcapitato di turno sia finito dentro il water. Forse quando ci si trova in bagno bisognerebbe fare un po’ più di attenzione.

Sarà per questo che nel 2014 gli smartphone resistenti all’acqua sono diventati sempre più comuni?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Gabriele Whisky Visconti

    Eh! :D
    Io sono uno di quelli che l’hanno fatto cadere nel WC :D

    Galaxy S II, non ha battuto ciglio! Quel coso era davvero un signor telefono ai suoi tempi, assemblaggio ottimo: ha resistito letteralmente a tutto!

  • Pingback: Smartphone: ecco le principali cause di rottura - RSS News.it()

Top