Qualcomm: rimosso dall’incarico il Capo Marketing che criticò il processore A7 di Apple

Apple-A7-Chip1

Ad ogni azione, corrisponde una reazione uguale e contraria. Questa è una delle leggi più famose della fisica, ma nel mondo “umano” non è sempre così. Nella nostra realtà potremmo infatti affermare che: ad ogni azione, corrisponde una reazione doppiamente contraria.

E’ quello che potremmo affermare alla luce di quanto emerso da Qualcomm, che ha rimosso dal suo incarico il capo marketing Anand Chandrasekher che si era permesso di criticare il processore a 64 bit A7 di Apple, definendolo una “trovata di marketing che non porta alcun beneficio per l’utente“. Ricorderete bene le polemiche che nacquero a riguardo.


Qualcomm successivamente aveva rettificato ritenendo inaccurate le parole del suo capo marketing e che invece il processore a 64 bit porta comunque dei benefici sotto alcuni aspetti. Come però riportano alcune fonti, il capo marketing di Qualcomm sarebbe stato rimosso dal suo incarico, in quanto il suo nome non compare più tra quelli presenti nella pagina di leadership dell’azienda.

Stando alle parole di Qualcomm, Chandrasekher è stato riassegnato ad un nuovo ruolo e si occuperà di “alcune iniziative relative all’azienda“. Da questo caso molto particolare, è bene ricavare una morale che vale in qualsiasi situazione: non dire mai niente senza avere le adeguate conoscenze, altrimenti si rischia di perdere qualcosa di veramente importante; la dignità, in primis.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alessandro (G)

    Qualcomm puo’ benissimo produrre processori a 64bit.. ma quando metteranno 4GB di ram negli smartphone.. e non la vedo come una cosa ridicola visto il progresso dei processori grafici mobili. Migliorando le batterie e implementando un vero multitasking… avrebbe un reale senso.

    • Mander

      Samsung è vicina al raggiungimento dei 4 giga di ram inseriti su un dispositivi mobile (il note 3 ha 3 giga di ram) e ha anche aggiunto la possibilità di usare due applicazioni contemporaneamente (multiwindows) solo sui suoi dispositivi per ora,alcuni modder di xda stanno però creando una rom che contenga anche questa feature (rom disponibile solo per i nexus al momento)

      • Alessandro (G)

        Ottimo esempio…
        L’iphone ha ancora 1GB di ram.. quindi è marketing per polli.

        • Syd3v1L

          Solo che iPhone con 1GB di ram vola… Vi sveglierete mai? Capirete mai che un sistema iOS con un processore del genere e quella ram più che sufficiente VOLA!?!?! Non è quella schifezza di Android che governa la macchina, quindi sfrutta parecchio. Certo, non tutto…ma è sempre più prestante.

          • Simone Paesano

            Si ma un cpu e ram devono essere direttamente proporzionali in termini di prestazioni/capacità. Una Ram da 8 giga è inutile con un vecchio pentium, stessa cosa per la cpu: un processore i7 da 3Ghz quad core non lavora a sufficienza con solo un Gigabyte di Ram.

          • eli

            Magari é anche fluido, ma mancano talmente tante feature e personalizzazioni che é ovvio che sia veloce. Se fosse pure lento sarebbe ancora più penoso di quanto già non é..

          • urahara

            Ah noi ci dovremmo svegliare? Guarda preferisco avere un telefono Android con qualche lag, che poi i nexus non sanno proprio cosa sia il lag , piuttosto che avere un sistema chiuso e limitante come ios. Di certo sono gusti ma non venire a rompere le scatole qui, per me la schifezza è Apple e tutti quelli che ci abboccano

          • Gabriele Profita

            Gli smartphone Android top di gamma sono in realtà più veloci e potenti, quello che li rende (a volte) più lenti dell’iPhone è il semplice fatto che su Android i programmi fatti in Java vanno interpretati, mentre su iPhone sono già compilati per lo specifico processore, oltre a questo aggiungici il vero multitasking che c’è su Android e non su iPhone.
            Con Android 4.4 probabilmente qualcosa cambierà data l’aquisizione di Flexicore Droidbooster.
            Resta il fatto che 64 bit su iPhone con 1GB di RAM non sono particolarmente motivati ma lo saranno sicuramente con i prossimi smartphone Android del 2014 con 4 e più GB di RAM.

          • GABBBA

            E’ la Dalvik chè è un disastro.
            Cmq a parità di codice.
            Quello compilato a 64 bit su macchine 64 bit va il 20% più veloce, e lo trovo quindi un motivo più che valido per fare il balzo come fu con x86 x64 a suo tempo :)

      • Syd3v1L

        veramente il multiwindows come lo chiami tu c’è da 2 anni sui samunsug… partiamo da qua.
        Poi? 3 Giga di ram? 4? ahahahah si, certo, con Android andranno lontano… Samsung sforna mostri…si, è innegabile… peccato che usino il 10% del loro potenziale e anche MALE! Ma è colpa del OS…. ed anche del genio che ha deciso in processori a 8 core di farne funzionare solo metà! FORSE…e dico FORSE un miglioramento ci sarà con S5 che dovrebbe avere processori totalmente operativi. Ma sempre FORSE….perché di sicuro iOS è superiore ancora oggi.

        • Mander

          Non mi sembra di aver specificato una data di quando è stato aggiunto il multiwindows…secondo te perchè la samsung lo ha implementato?Te lo spiego io,perchè in questo modo si possono sfruttare meglio le risorse dei suoi device nell’uso giornaliero oltre che nel gaming (processore a 4/8 core e 3 giga di ram),poi sul fatto dell’OS si vede che non sai di cosa parli,gli unici rallentamenti di cui tu parli sono imputabili alla touchwiz che implementa samsung sui suoi dispositivi che appesantiscono il sistema android che di per se è fluidissimo (vedi la gamma nexus…se sai almeno cosa sono).iOS è superiore?Davvero?Dimmi per quale motivo hanno inserito un processore a 64 bit con 1 giga di ram e se mai riuscirai a fare del multiwindows su uno schermo da 4 pollici prima che la RAM si esaurisca ibernando in automatico i processi.

    • carlomangano

      quale batterie. si può mettere pure un miliardo di core,il consumo è lo stesso perchè il vostro utilizzo è lo stesso.

      se poi giocate con giochi pesanti,fate attività di video editing con file in 4k o cose che non sono normali la batteria vi dura meno di due è ovvio

      • Gabriele Profita

        Questo non è vero, nei SoC generalmente ad un aumento di core corrisponde anche una diminuzione dei consumi per singolo core e se non si vanno ad utilizzare tutti il risparmio è evidente. Fra l’altro la direzione nella quale si sta andando è anche quella di risparmiare energia a livello di intero SoC.
        Quello che continua a ciucciare parecchia batteria è lo schermo e la connessione alle reti WiFi o cellulari che siano.
        Ovvio poi che se uno lo usa come un PC il consumo della batteria sarà comunque più rapido ma non rapido quando i vecchi processori.

  • leonida73

    L’hanno fatto fuori non perchè aveva detto delle inesattezze ma perchè le aveva dette proprio prima dell’annuncio dei processori a 64bit.
    Quello che aveva detto Anand Chandrasekher era sostanzialmente che un processore a 64bit serve:
    – se hai uno spazio di indirizzamento > di 3Gigabyte, vero, pura matematica (in quel caso la critica era puramente indirizzata all’ “AIFON CINQUEESSE”)

    – se hai applicazioni server dalle quali hai bisogno di prestazioni assolute, su un tablet o peggio ancora su un telefono che prestazioni assolute devi avere? Forse quando giochi a “Real Racing 3” o “Call of Duty: strike team”…

    • Alessandro (G)

      ti rispondo con un NO.. neanche gli attuali giochi hanno bisogno di calcoli a 64 bit.. se c’e’ un gioco a 64bit (non ne ho visto uno per ora ma posso sbagliarmi) è perchè occupa piu’ di 3gb di ram in esecuzione (gestione ram e non potenza di calcolo).
      i 64bit vengono usati dai server che devono gestire grossi calcoli… se non erro i calcolatori fisici/astrofisici/matematici ora stanno già a 128bit.

      • iTunex

        Dubito siano a 128bit

  • Davide

    Il motivo del “cambio di ruolo” nell’azienda sta nel fatto che sicuramente Qualcomm ha intenzione prima o poi di produrre chip a 64bit, e non può certo contraddirsi. Aveva quindi bisogno di una potente dimostrazione di distacco dalle affermazioni del suo capo marketing. Questo è il mio parere. :)

  • Edoardo Cilia

    Quando Qualcomm farà uscire un suo processore da 64 bit sia che il processore apporti delle reali innovazioni per l’utente o che sia una mossa di marketing, avrà grosse difficoltà a vendere un prodotto che un dirigente che si occupa della commercializzazione ha definito inutile. Così mi spiego il cambio di ruolo di Chandrasekher

  • nexusIT

    la libertà d’espressione è diventata illegale? che schifezza. quante volte Tim cuoco si è espresso con affermazioni ridicole su Android?

  • Alessandro (G)

    Mi spiace ma dissentisco sulla frase finale: “non dire mai niente senza avere il culo coperto”.. perchè di competenze ne aveva eccome. Un processore a 64bit serve solo per gestire una RAM > 3G, singoli processi che superano tale soglia o piccoli processi che sommati superano sempre la soglia. Per il resto non cambia nulla

    • k3cco90

      Si ma, lui, esperto in marketing, doveva sapere che la stessa Qualcomm, in un futuro brevissimo, si sarebbe mossa seguendo la stessa strada. Diciamo che è stata troppo impulsiva come risposta, seppur vera.

  • MaxArt

    Me l’aspettavo una conseguenza del genere.
    Probabilmente si arriverà ad una rottura completa dei rapporti.
    Certo non è una conseguenza piacevole per uno che ha avuto una carriera così importante in Intel.

Top