Microsoft presenta on{X} per Android

Di certo questa è una sorpresa: il vecchio detto recita “se non riesci a batterli, alleati con loro”, ma non per questo ci saremmo aspettati una cosa del genere. Mai ci saremmo aspettati di vedere Microsoft pubblicare applicazioni in esclusiva (seppur momentanea) per Android, men che meno quando si tratta di applicazioni di questo tipo. La società fondata da Bill Gates ha sviluppato on{X}, un’applicazione la cui promessa è di “automatizzare la vostra vita” attraverso strumenti di vario tipo. L’applicazione è stata sviluppata dal Centro Ricerca e Sviluppo della compagnia situato in Israele, e per il momento è un’esclusiva di Android con la promessa di arrivare anche su altre piattaforme (si suppone iOS e Windows Phone 7).

La promessa di “automatizzare la vostra vita” lascia ben intendere il compito dell’applicazione: far eseguire automaticamente al proprio smartphone o tablet alcuni compiti. Compiti come “ricordami di prendere il latte quando esco dall’ufficio” o “fai uno squillo alla mia ragazza quando torno a casa” possono essere eseguiti automaticamente grazie a degli script creati dagli utenti. Il nome on{X} non è casuale: significa “quando X” ed è da intendere come “quando X è/ha valore/diventa”, ovvero “appena si verifica questa condizione“. È possibile creare degli script, che è possibile anche condividere con altri, in cui si specifica una condizione necessaria perché venga compiuta un’azione.

Le condizioni sono le più svariate e includono la localizzazione, le previsioni del meteo, l’orario e altri parametri – più o meno tutto ciò che si può immaginare di fare con uno smartphone o tablet. La cosa bella è che nonostante si creino gli script sul sito dedicato di Microsoft, tutti i calcoli sono gestiti dal telefono e non è necessaria una connessione ad Internet permanente per poter utilizzare l’applicazione – un deciso passo avanti rispetto ad altre applicazioni che richiedono una connessione permanente e, di fatto, sono inutilizzabili in molti scenari d’uso (esempi: campagna, montagna, estero).

Gli script possono essere creati direttamente dal sito in maniera semplice e senza vedere nemmeno una riga di codice. È infatti possibile sfruttare le regole già create da Microsoft e adattarle ai propri bisogni. Nel caso di regole complesse o non incluse in quelle già preparate da Microsoft è possibile creare le proprie regole smanettando col codice: si tratta di JavaScript con delle API create ad hoc per permettere di interfacciarsi meglio con lo smartphone e per poter utilizzare appieno le sue capacità. Si hanno a disposizione, tra gli altri, la batteria, il browser, l’agenda, lo stato telefonico (chiamata in arrivo, in uscita, ecc), gli SMS e il mezzo di trasporto.

Microsoft ha dato il “via libera” alle sperimentazioni ed ha invitato, un po’ come fece già con Kinect, a fare tutto ciò che si crede si possa fare con quest’applicazione. Un approccio realmente positivo ed aperto che speriamo Microsoft mantenga nel tempo.

Chi fosse interessato a sperimentare questo servizio può dirigersi a questo indirizzo. L’applicazione è disponibile sul Google Play Store (il link è presente in fondo alla pagina). Vi lasciamo con un breve video che mostra alcune delle potenzialità di on{X} (in inglese, molto semplice da capire).

[app]com.microsoft.onx.app[/app]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Sinceramente non lo vedo uno strumento facile da utilizzare per chi non ha un approccio o un minimo background di programmazione. Dovreste provare Atooma, uscita ieri in beta privata. Si possono creare automatismi con app del telefono (gps, localizzaz, sms, wifi, music, tutto) e app esterne (fb, gmail, gmaps, twitter etc).
    Interfaccia grafica assolutamente innovativa, tutti potrebbero creare mini-app, o scaricarle dalla Community. Sarei felice di farvela provare fornendovi i codici per l’accesso! (login with google :)

  • Pingback: Microsoft presenta on{X} per Android | Keyforweb()

  • trudtilp

    Bell’idea ma mi dovrei loggare con FacciaLibro (Facebook) e io non solo non ho un account li ma nemmeno mi interessa.
    Non potevano farlo con il login di G+ o che ne so io, della mail di Google?
    D’altronde io ho uno Smartphone Android! Mica uno squallido Windows Phone! :-D

    Cestinato subito dopo l’installazione. ;-)

  • Andrea Rossetto (FB)

    Il milionario in difficoltà si è calato le braghe e arreso alla grandiosa concorrenza.

  • MaxArt

    Vedo molto ripreso da Javascript e qualcosa da jQuery (proprio il metodo .on è tipico di jQuery).

  • .. il vecchio Bill .. fiuta l’aria come pochi!

  • Lucio Coire Galibone (FB)

    ahhh ma quindi usano anche loro chrome! E persino nei loro spot!

Top