Samsung ha in cantiere un tablet con display da 2560×1600 pixel

Durante l’evento SXSW che si è tenuto ad Austin in Texas e dove Samsung con Rovio ha presentato il nuovo gioco Angry Bird Space, del quale è stata realizzata una versione apposita per i dispositivi Samsung Galaxy, ci si aspettava che l’azienda coreana presentasse anche un dispositivo che di fatto avrebbe suscitato tanta ammirazione quanto stupore.

Voci di corridoio, infatti, davano quasi per certa la presentazione di un tablet da parte di Samsung dotato di un display da 11,6 pollici dall’incredibile risoluzione di 2560×1600 pixel, dunque con rapporto d’immagine 16:10 e 260 PPI. Il nuovo “Galaxy Tab” però non è stato presentato durante tale evento suscitando un leggero malcontento generale nei presenti, lo stesso malcontento dei presenti all’MWC 2012 che si aspettavano la presentazione del Galaxy S III.

Il nuovo tablet Samsung, dal display mostruosamente risoluto, potrebbe di fatto rappresentare l’alternativa (almeno in termini di display) al nuovo iPad di Apple, il quale ne ha uno con risoluzione 2048×1536 pixel e 264 PPI. Non è la sola informazione che è venuta alla luce riguardo il nuovo tablet Samsung, il quale pare che monti anche un processore Exynos dual-core da 2 GHz.

Dopo la mancata presentazione all’SXSW, ora non si attende altro che la presentazione del Samsung Galaxy S III e magari anche del Galaxy Tab 11.6 – così viene chiamato – in tempi ravvicinati.

Restate a seguirci, vi terremo informati!

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Maxeli3

    Verissimo.
    L’effetto gregge esiste,ma riguarda comunemente il consumatore(pecora) ,ovvio che se il pastore(samsung),non conosce altri pascoli……..

  • Pingback: Samsung ha in cantiere un tablet con display da 2560×1600 pixel …()

  • Maxeli si parte da apple perché si parte da quelo che il gregge usa come riferimento…si chiama adeguarsi…ma in questo caso è una corsa iniziata parecchio tempo fa…poi quella di apple è praticamente obbligata dalla retina

  • Maxeli3

    Che piaccia o meno,si riparte sempre da Apple Come spunto.
    E’ il punto di riferimento.Innegabile.

  • Qui rasentiamo il ridicolo……dopo la corsa ai megapixel delle fotocamere compatte (dimostrato dagli esperti che non serve a nulla avere 400mpx) ora siamo alla corsa all’altissima risoluzione che però, a conti fatti, serve solo a dire “vediiii non riesco a vedere i pixel a occhio nudo, che figo eh?????” se questa si chiama evoluzione….preferisco l’involuzione…

  • risoluzioni inutili e assurde per schermi cosi piccoli…è assurdo per l’ipad come ho detto due giorni fa ed è assurdo ora con samsung…una corsa a chi ce l’ha più denso in questo caso del tutto futile

  • Si ma, alla fine, quello che denota la “risoluzione migliore” è la quantità di punti per pollice, essendo lo schermo del Tab Samsung più grande, il numero di pixels maggiore rispetto all’iPad, si traduce cmq con una densità di punti per pollice minore. quindi la risoluzione non è così impressionante… Alla fine ha solo uno schermo più grande.

    • A fronte di 260ppi di samsung, apple ha 264ppi

      • spino1970

        Ma “ce l’ha più piccolo”, però :D

    • drcopodj

      beh certo tra i 260 dell’ipotetico gtab11.6 e i 264 dell’ipad3 c’è veramente TANTA differenza… mha…

    • Sipno

      Beh beh…
      Non è dal tutto vero…
      La cosa insensata sta invece nel proporre una tale risoluzione in schermi così piccoli..
      Credi davvero che il tuo occhio riesce a vedere la differenza tra questa risoluzione e quella che proponeva l’IPAD 2?
      Non credo…
      Una risoluzione maggiore applicata ad uno schermo più grande ha sicuramentre più senso anche se stiamo parlando comunque di spreco perchè la differenza la si noterebbe davvero su schermi da 40″ e non da 10 o 11…

Top