Recensione Inateck HB5001, hub USB 3.0 con porta di ricarica

Inateck-HB5001-copertina

Risparmiare spazio sulle scrivanie e mantenere ordine è qualcosa che in molti desiderano, ma che non tutti riescono a rendere realtà. Uno dei più grossi problemi è mantenere ordine tra i vari cavi, che spesso includono anche i caricatori per i dispositivi mobili quali smartphone e tablet. La tedesca Inateck ha sviluppato un hub USB 3.0 che include una porta dedicata esclusivamente alla ricarica dei dispositivi.

La soluzione è estremamente intelligente e comoda: perché occupare più prese di corrente con alimentatori differenti per hub USB e caricatore di smartphone/tablet quando si può occupare una presa sola?

Ringraziamo Inateck per averci dato modo di recensire il prodotto.

Aspetto

L’aspetto dell’hub è piuttosto semplice e lineare: realizzato in plastica nera lucida, metà del lato superiore è coperto da una plastica argentata che divide a metà tutta la faccia superiore.
Sul lato inferiore sono presenti quattro piedini in gommapiuma che impediscono all’hub di scivolare e lo tengono saldo sul piano.

Sul lato superiore troviamo il tasto di accensione e spegnimento e quattro LED che indicano quali porte sono attualmente attive. Le porte stesse si trovano sul lato frontale, mentre quello posteriore ospita la porta USB di tipo B e la presa per l’alimentazione. Il lato destro ospita la porta alimentata.

Funzionalità/mento

La porta alimentata offre 2A in uscita, sufficienti a ricaricare anche i tablet e i phablet di ultimissima generazione. Nota positiva è che vengono correttamente ricaricati anche i tablet Samsung, che normalmente richiedono invece i propri caricatori per scelte tecnico-commerciali della casa coreana. Ho utilizzato l’hub anche per fornire energia al caricatore wireless che adopero per il mio Nexus 4 e non ci sono stati problemi di sorta.

Il funzionamento è molto semplice: si collega l’hub alla corrente con l’adattatore incluso (da 4A) e al PC con il cavo USB 3.0 fornito in dotazione. Chiaramente l’hub è retrocompatibile con USB 2.0 e precedenti. Una volta attaccato a PC e alimentazione, è sufficiente premere il pulsante di accensione per utilizzare l’hub e ricaricare i propri dispositivi.

Un aspetto negativo è il fatto che, quando spento, l’hub è davvero completamente spento e non offre nemmeno la connettività USB. Questo significa che non è possibile lasciare il cavo di ricarica di smartphone e/o tablet sempre attaccato e spegnere semplicemente l’alimentazione, ma è necessario staccare e ri-collegare tutte le volte il cavo. Questo, d’altro canto, può anche essere un aspetto positivo perché significa che è possibile abbattere fin quasi ad annullare i consumi energetici quando non si ha bisogno dell’hub.

In conclusione

Si tratta di un prodotto interessante che viene proposto ad un prezzo accessibile: parliamo di un prezzo di listino di 39.99€, ma è possibile trovarlo a 28.49€ su Amazon.it. L’accoppiata di hub e alimentatore è davvero ottima e consente di risparmiare spazio e prese di corrente, oltre che soldi: acquistare separatamente un hub USB 3.0 ed un alimentatore da 2A di buona qualità può arrivare a costare anche più di 50€.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Andrea

    Non ho capito la differenza con gli altri Hub in commercio È identico

    • Non tutti gli hub hanno una porta USB alimentata con 2A in uscita ;)

  • Gark121

    posso chiedere se oltre a ricaricare il telefono/tablet esso è anche in grado di “vedere” le periferiche connesse (es mouse e tastiera)? perchè un dispositivo di tale genere mi interesserebbe molto, ma ancora non ne ho trovati.

    • Un hub usb è principalmente ciò che hai chiesto. Del resto se le periferiche non vengono viste forse dipende dai driver. Anche se collegando un mouse il device deve vederlo in quanto periferica di puntamento prevista da android. Se vuoi puoi anche usare hub usb per pc attacandoli a un cavetto otg ma deve essere il tuo device a prevedere la funzionalità otg altrimenti non vedrai nulla. Dimenticavo, se colleghi mouse, tastiera e pendrive un semplice hub non basta ma ne serve uno autoalimentato…

      • Gark121

        Già, a questo serve, ma se lo usi così non carica il cell… Per questo speravo che questo facesse eccezione. Invece niente.

    • Se vuoi un hub che ricarichi e che contemporaneamente ti permetta di utilizzare le periferiche connesse dal telefono/tablet, questo non fa al caso tuo. La porta per la ricarica è utile soltanto per ricaricare, non ha funzionalità dati – ed in ogni caso dovresti impiegare una porta “master”, mentre (se avesse funzionalità dati) la porta adottata sarebbe comunque “slave”, ovvero permetterebbe soltanto per collegare il dispositivo al PC.

      • Gark121

        Sospettavo che non fosse possibile. Grazie.

Top