Garmin Pay è un sistema di pagamento contactless riservato agli sportwatch del produttore statunitense. Sbarcato in Italia a luglio 2018, utilizza la tecnologia di ricetrasmissione NFC per dare la possibilità agli utenti di pagare i propri acquisti lasciando portafogli, contanti o smartphone a casa. Ma scopriamo meglio di cosa si tratta.

Che cos’è e come funziona Garmin Pay

Come dicevamo nelle premesse, Garmin Pay fa parte di quella cerchia di servizi che consente di effettuare pagamenti elettronici nei negozi fisici. Un sistema di pagamento contactless che è strettamente legato all’ecosistema di Garmin, chiaramente, e che ci permette di pagare i nostri acquisti direttamente con lo smartwatch.

Per poter utilizzare Garmin Pay è necessario registrare sul proprio account una carta di credito o di debito sul proprio portafoglio tramite l’app Garmin Connect (che potete scaricare in fondo), operazione cui seguirà una verifica dell’identità e la registrazione di un passcode necessario per accedere al portafoglio di Garmin Connect Mobile, passcode che verrà richiesto una volta al giorno o ogni qualvolta rimetterete il vostro orologio al polso.

Questi i passaggi per collegare la carta di credito a Garmin Connect. Dopo aver aperto l’app bisogna cliccare su “Dispositivi Garmin”, quindi selezionare il vostro smartwatch compatibile e cliccare sull’opzione “Garmin Pay”. Fatto questo vi troverete di fronte a una schermata che vi invita a creare il vostro portafoglio. Qui, prima di aggiungere una nuova carta di credito dovrete digitare un codice numerico di sicurezza, quello di cui vi parlavamo prima e che vi servirà poi in futuro per accedere al servizio. Del resto non c’è molto da spiegare perché non dovrete far altro che inserire gli estremi della carta di credito e verificare la vostra identità seguendo i vari passaggi necessari.

https://www.youtube.com/watch?v=vtm-LCIokkI

Fatto questo basterà abilitare la funzione sullo sportwatch Garmin e, effettuato l’acquisto, avvicinare il polso a un POS dotato di tecnologia NFC contactless finché sull’orologio non comparirà una spunta verde, spia che il pagamento è andato a buon fine. Semplice no?

Dispositivi compatibili con Garmin Pay

Garmin Pay è arrivato in Italia nei primi giorni di luglio del 2018. E da quel momento in poi sempre più sportwatch del produttore a stelle e strisce lo supportano. Disponibile inizialmente solo per i Garmin vivoactive 3, per i Forerunner 645 e per i fenix 5, oggi l’elenco dei dispositivi compatibili è davvero vasto e comprende sia sportwatch di fascia economica come i Garmin vivomove Luxe e Style, sia i modelli di fascia ben più elevata come i Garmin fenix 6, i MARQ Adventurer, Athlet, Aviator, Captain, Commander e Driver, o i Garmin D2 Delta. Ma Garmin Pay è presente anche su sportwatch adatti più alla massa, sia per caratteristiche tecniche, sia per prezzo come i Garmin vivoactive 4 e Venu.

Negozi, siti e app compatibili con Garmin Pay

Garmin Pay funziona in qualsiasi negozio fisico che abbia a disposizione un POS con tecnologia NFC contactless, questo ve lo abbiamo già accennato qualche riga fa. Ma il sistema di pagamento di casa Garmin è disponibile anche in alcuni sistemi di trasporto in vari Paesi, Italia compresa. Con Garmin Pay è possibile passare i tornelli pagando la singola corsa grazie ai dati della propria carta di credito o di debito registrata nel proprio dispositivo. Da noi il servizio è disponibile soltanto a Milano, ma solo per il momento. Qui trovate l’elenco aggiornato dei Paesi in cui è disponibile.

Banche e carte compatibili con Garmin Pay

Garmin Pay supporta un ampio ventaglio di carte di credito e di debito emesse dalle principali banche mondiali. Essendo un servizio piuttosto giovane, l’elenco è in via d’espansione e se non doveste trovare la vostra di credito, Garmin vi invita a ricontrollare successivamente tramite una pagina dedicata dove potete scovare tutto il necessario filtrabile per Paese/Regione e circuito.


Sicurezza di Garmin Pay

Questione sicurezza, Garmin Pay è in linea con i principali fornitori di servizi di pagamenti contactless. Fra le funzioni dedicate a questo aspetto, Garmin ha ben pensato di attivare precise formule di tutela come il passcode (un codice numerico segreto), un servizio che consente di bloccare tutte le funzionalità di pagamento nel caso in cui lo smartwatch venga rimosso dal polso. Inoltre, passate le 24 ore dall’ultimo utilizzo di Garmin Pay, il sistema chiederà di nuovo il codice numerico relativo affinché siate proprio voi ad effettuare il pagamento.

Android app sul Google Play