HONOR Magic4 Pro è arrivato sul mercato italiano. Si tratta di un nuovo smartphone che fa della completezza hardware il suo principale punto di forza dato che non gli manca nulla rispetto alla concorrenza, anzi ha persino qualcosa in più. Giusto per citare qualche specifica tecnica: processore Snapdragon 8 Gen 1, l’ultimo arrivato di fascia alta, sblocco del volto 3D e col sensore di impronte digitali, tripla fotocamera con zoom digitale fino a 100x ma non solo.

Uno smartphone che segna un nuovo importantissimo passo per la casa cinese che è pronta a conquistare il mercato anche con soluzioni premium, vediamo come va in questa recensione.

Unboxing di HONOR Magic4 Pro

All’interno della confezione è presente l’alimentatore da parete da 100W, il cavo USB-A USB-C per ricarica e trasferimento file, una cover trasparente in gomma morbida e ovviamente la spilla per rimuovere il carrellino della SIM.

Video recensione di HONOR Magic4 Pro

Design & Ergonomia

A livello costruttivo HONOR Magic4 Pro non è inferiore a nessuno. È realizzato in vetro e alluminio ed è costruito maniacalmente con tanto di certificazione contro acqua e polvere IP68. Scontato dire che ricordi molto da vicino il Huawei Mate 40 Pro ma qualche differenza c’è segno che le due aziende stanno finalmente differenziandosi dopo essersi divise nell’autunno 2021.

In termini ergonomici siamo ai limiti dell’usabilità con una sola mano, non tanto per le misure che comunque sono abbastanza importanti ovvero 163,6 x 74,7 x 9,1 mm quando nel peso dove i 209 grammi si percepiscono seppur siano ben equilibrati lungo lo smartphone.

Frontalmente il display è bello e ampio: 6,81” di diagonale con tecnologia LTPO Oled, supporta fino a 1 miliardo di colori, ha un refresh rate che può passare da 60, 90 fino a 120 Hz e raggiunge una luminosità massima di 1000 nits, non il più luminoso sul mercato ma comunque soddisfacente per una buona visibilità anche sotto la diretta luce solare.

Sotto al display è presente il sensore di impronte digitali mentre in alto a sinistra è posizionato una duplice fotocamera frontale impiegata anche nello sblocco del volto 3D, lo stesso che offre iPhone negli ultimi anni ma meno vistoso.

L’audio è di tipo stereo e c’è una griglia dedicata sulla parte inferiore e  superiore dello smartphone, la qualità non è superiore alla concorrenza ma è comunque promossa.

Funzionalità

HONOR Magic4 Pro arriva sul mercato con Android 12 e interfaccia grafica MagicUI 6.0. Poco è cambiato rispetto alla precedente versione ma comunque lo stile è adesso più moderno e piacevole.

A scanso di equivoci sono presenti i servizi Google, come il Play Store, Gmail, Calendar e YouTube e nessuno li potrà togliere da questo smartphone, nemmeno in futuro.

Honor infatti, staccandosi definitivamente da Huawei, non è più soggetta alla battaglia commerciale e politica con gli USA e di conseguenza può tornare a collaborare con le aziende americane, senza limitazioni. Non solo: HONOR Magic4 Pro supporta ovviamente anche Google Pay grazie al chip NFC e ovviamente accedere a tutte le applicazioni disponibili sul Google Play Store, oltre ad ottenere tutte le certificazioni del caso per la compatibilità con contenuti multimediali in alta qualità (ovvero i DRM).

Il software presenta poi tutte le funzionalità e le applicazioni di base: c’è un set di strumenti sempre utile, alcune applicazioni HONOR pre-installate per il controllo della posta, per entrare nella community di clienti e per gestire l’account.

Lato aggiornamenti al momento Honor garantisce 2 major update, tuttavia considerando il recente rilancio dell’azienda è possibile che presto ci siano novità al riguardo.

Prestazioni

La scheda tecnica di Honor Magic4 Pro è da top di gamma a tutti gli effetti: processore Snapdragon 8 Gen 1, sostenuto da 8 GB di memoria RAM e 256 GB di memoria interna, non espandibile ma sufficienti per tante foto e video.

Le prestazioni sono quindi di altissimo livello: in termini di reattività e fluidità è superiore alla controparte di Samsung avendo un software più snello e scattante, molto vicino a quanto offre OPPO e OnePlus.

Per quanto riguarda la connettività non gli manca praticamente nulla: c’è il 5G, e supporta ovviamente anche il 4G, WiFi 6, Bluetooth 5.2, GPS (GLONASS, BDS, GALILEO, QZSS, NavIC) e l’NFC, mentre la porta USB Type-C è 3.1. Anche riguardo la ricezione nessun problema da segnalare.

Fotocamera

HONOR Magic4 Pro può contare su una tripla fotocamera posteriore con sensore principale da 50 MP (f/1.8), ultra-grandangolare da 50 MP (f/2.2) e teleobiettivo a periscopio da 64 MP (f/3.5, zoom ottico 3,5x e digitale fino a 100x). Ha inoltre un sensore ulteriore anti sfarfallio per aiutare la registrazione video. La fotocamera anteriore è invece ultra-grandangolare da 12 MP (100° FoV) e sensore 3D Depth.

Possiamo definirlo a tutti gli effetti un camera phone di alto livello, sia perché grazie ai numerosi sensori fotografici fornisce molta versatilità di scatto, sia perché questi sensori fotografici sono di qualità e scelti adeguatamente sia per avere dettaglio qualità. La fotocamera principale e la ultra grandangolare si comportano similarmente, la seconda ovviamente ha il vantaggio di inquadrare una porzione maggiore della scena ma il grande vantaggio di HONOR Magic4 Pro è di utilizzare i sensori fotografici in contemporanea su determinate lunghezze focali, così da correggere eventuali limiti fisici delle ottiche.

Lo zoom ottico poi permette di avvicinarci a soggetti lontani o scattare degli ottimi ritratti ed, essendo da 64 megapixel è possibile arrivare fino a 5x con un qualità paragonabile allo zoom ottico tramite la tecnica dell’interpolazione. Con lo zoom digitale è possibile poi arrivare a 100x dove però la qualità non rende giustizia.

In ambito video spicca la collaborazione con IMAX che su questo smartphone ha certificato i LUT messi a disposizione per colorare a piacimento l’immagine. È inoltre possibile registrare in LOG e poi colorare il video con i vari LUT e consigliamo di procedere così per avere sempre la possibilità di cambiare l’aspetto della clip e meglio adattarla successivamente. Supporta ovviamente la registrazione HDR a 10 bit in 4K a 30 o 60 fps.

HONOR ha fatto complessivamente un buon lavoro, sia in ambito foto che video, può sicuramente migliorare nel mantenere una calibrazione colore più costante nel passaggio da un sensore fotografico all’altro ma essendo appena arrivato sul mercato siamo sicuri che si lavorerà in questa direzione con futuri aggiornamenti.

Batteria & Autonomia

HONOR Magic4 Pro ha una batteria da 4600 mAh e supporta la ricarica rapida a 100W sia tramite cavo che wireless con la basetta dedicata (in regalo a chi lo pre-ordina entro i primi giorni di giugno 2022). È uno smartphone che riesce a coprire tranquillamente la giornata lavorativa con 5 ore di schermo attivo, tuttavia grazie alla ricarica veloce potrete ricaricare il 50% in soli 20 minuti.

In conclusione

HONOR Magic4 Pro è disponibile in Italia da fine maggio 2022 al prezzo di listino di 1099 Euro. Per chi lo pre-ordina nella prima settimana però riceverà in omaggio:

  • un caricabatterie da 135W;
  • un caricabatterie wireless da 100W;
  • uno buono sconto del valore di 100€.

Si tratta di uno smartphone in grado di soddisfare gli utenti più esigenti e si rivolge ovviamente a un pubblico che non ha limiti di budget e cerca il meglio che la tecnologia ad oggi può offrire. Completezza è la parola d’ordine dove la presenza dello sblocco del volto 3D, del trasmettitore infrarossi e della possibilità di registrare in LOG e/o con vari LUT rappresentano un plus interessante rispetto alla concorrenza. Sulle restanti specifiche non gli manca nulla e HONOR avrà da lavorare solo sul software per tenerlo aggiornato e arricchirlo di funzioni.

HONOR Magic4 Pro è disponibile sul sito ufficiale HiHonor ma a seguire anche su Amazon, presso le catene di elettronica e gli operatori telefonici.

Pagella

8.6
Design
8.5
Funzionalità
9.6
Prestazioni
8.5
Fotocamera
8.8
Batteria
8.7