Together Price vi permette di condividere legalmente qualsiasi abbonamento

La condivisione, se strutturata nel modo corretto, può essere un modo per risparmiare costi che per alcuni potrebbero essere difficilmente sopportabili. Vi piace ascoltare musica, guardare film e serie TV o avete la necessità di una suite Office completa ma il costo dei rispettivi abbonamenti va oltre il vostro budget?

Nessun problema, ci pensa Together Price, un servizio dal nome anglofono ma dal cuore tutto italiano. Si tratta di una piattaforma nata allo scopo di rendere semplice la condivisione delle spese per un abbonamento, sia esso condiviso tra familiari distanti tra di loro, un gruppo di amici o dei perfetti sconosciuti.

Tutte le operazioni rientrano nelle condizioni d’uso dei rispettivi abbonamenti, visto che Together Price si occupa solamente di offrire un modo semplice per condividere sia l’abbonamento che le spese, facilitando i pagamenti delle singole quote e senza addebitare alcun costo aggiuntivo.

together-price-homepageTogether Price serve a chi cerca persone con le quali condividere abbonamento e spese ma anche a chi cerca un abbonamento senza doversi sobbarcare l’intero costo. Per i “condivisori” sarà sufficiente compilare un modulo che indica il tipo di servizio, con il prezzo ufficiale già preimpostato, e il numero di slot disponibili.

Chi vorrà partecipare ad un abbonamento dovrà fornire il proprio Google ID all’amministratore per essere inserito, mentre la piattaforma Together Price si occuperà della gestione dei rinnovi mensili addebitando, oltre alla quota dell’abbonamento, una piccola commissione che coprirà i costi di PayPal per il proprietario dell’abbonamento.

Attualmente è possibile condividere abbonamenti di Netflix, Spotify, Apple MusicXbox e Office 365. Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del servizio, raggiungibile a questo indirizzo.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Elver Sofort Bassani

    ma per le credenziali dell’account del servizio, chi mi assicura che una persona non prenda possesso dell’account, cambia password e si gode da solo il servizio? Poi per esempio netflix…. se siamo in 4, chi mi assicura che uno di questi quattro non abusi, utilizzando 4 dispositivi simultaneamente (es 4 persone della sua famiglia) rendendo INutilizzabile netflix agli altri 3?

    • FabryZ

      esatto, se uno cambia la password e si prende il controllo dell’account? come viene gestita questa cosa? sapete spiegarlo?

  • Diego Albano

    Io lo uso da un mese. Ho condiviso un account spotify: chi ha acquistato un account mi paga €2,80 circa mentre a me arrivano € 2,40 circa… Credo che la differenza sia tra commissioni e lo stesso sito. Ora è vero che fra amici ci si mette d’accordo e via, ma se non ne hai? Io non ho trovato nessuno che voleva farlo, ma grazie a questo sistema ho potuto avere spotify a soli €3 al mese!

  • Lanny

    Ma se io voglio provare un mese di netflix? posso interrompere quando mi pare?

    • Diamen91

      Su netflix il mese di prova gratuita ce l’hai in ogni caso…poi quando inizi a pagare puoi interrompere il servizio in qualunque momento tramite un semplicissimo tasto nelle impostazioni..

  • Antonio

    L’idea è ottima, ma diciamo che tra amici ci si può mettere d’accordo per non passare tramite paypal e pagare le commissioni.
    Sarà interessante invece, quando il sito farà da punto d’incontro tra persone sconosciute tra di loro per consentire di risparmiare anche chi non ha amici o parenti interessati a quello specifico servizio cui ci si vuole abbonare.

    • Luca Zonarelli

      Inviare soldi tra conti PayPal non è senza commissioni? Ricordo male?

      • Antonio

        Ricordi male, purtroppo.
        Si può solo stabilire se paghi la commissione tu che invii o chi riceve.

        • Tbrt

          Tramite PayPal.me è totalmente gratuito l’invio di denaro ad amici e parenti. Si rinuncia alla tutela PayPal per i pagamenti. È richiesta solo la conferma della carta o conto corrente.

          Lo uso sempre con i miei amici per dividere le spese comuni

          • AntonioSM77

            Grazie, non lo conoscevo!

          • Andrew23

            Se si usa la una carta non è gratuito, ci sono le commissioni!

          • Andrew23

            Tra le FAQ c’è scritto che se si usa una carta c’è la commissione del 3,4% + 0,35€…

      • Fabrizio Pullarà

        Solo se paghi tramite denaro già su Paypal o conto bancario, se hai associato solo una carta di credito paghi

        • Luca Zonarelli

          Peccato, mi sembrava strano in effetti

        • Matte

          Mai pagata una commissione per paypal

Top