La nuova frontiera della tecnologia per i display sembra essere quella dei sensori di pressione, diventata un must dopo l’annuncio da parte di Apple della sua adozione sui nuovi iPhone 6S. Huawei ha presentato il primo smartphone Android con display sensibile alla pressione, Huawei Mate S, dotato di una tecnologia chiamata Force Touch, anche se non √® ancora disponibile in commercio.

Un colosso come Synaptics, leader indiscusso nelle periferiche sensibili al tocco, non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di entrare nel business ed ha pubblicato una demo della propria tecnologia chiamata ClearForce che ci anticipa quello che vedremo su Huawei Mate S. Tra le tante funzionalit√†¬†mostrate dal demo di¬†ClearForce vediamo lo scorrimento delle pagine Internet, anche a velocit√† variabile, lo zoom nelle immagini, il panning, lo sblocco del display e nuovi controlli per i giochi.

L’esclusiva di Apple e Huawei sembra quindi destinata a durare molto poco, visto che presto qualsiasi produttore potr√† utilizzare la tecnologia¬†ClearForce di¬†Synaptics senza dover investire enormi somme di denaro in ricerca e sviluppo. Secondo Kevin Barber, Vice presidente anziano di¬†Synaptics, questa tecnologia diverr√† a breve uno standard e permetter√† a¬†Synaptics di rafforzare la propria leadership nel mercato.

Vi lasciamo con un demo di ClearForce, la tecnologia innovativa di Synaptics. Gli schermi sensibili alla pressione saranno realmente la nuova frontiera tecnologica o si tradurrà tutto in un nulla di fatto? Fateci sapere le vostre impressioni attraverso il box dei commenti.

Via