Dalla Cina arriva la notizia della certificazione da parte del TENAA di Realme 13 Pro+, atteso nuovo smartphone del popolare produttore asiatico.

Prosegue, pertanto, la marcia di avvicinamento del telefono alla sua presentazione ufficiale e il database del TENAA ci conferma il suo design e alcune delle caratteristiche tecniche già emerse nelle scorse settimane.

Cosa possiamo aspettarci da Realme 13 Pro+

Il nuovo smartphone di Realme dovrebbe presentare un display curvato, così come il suo predecessore mentre il modulo fotografico dovrebbe essere al centro, circondato da un anello dorato e composto da tre sensori, al di sotto dei quali è possibile trovare il logo HYPERIMAGE+.

Realme 13 Pro+

Stando a quanto è emerso sino ad oggi, Realme 13 Pro+ dovrebbe essere animato da un processore Qualcomm Snapdragon 7s Gen 2 ed essere dotato di un display AMOLED curvato da 6,7 pollici con risoluzione Full HD+ (2.412 x 1.080 pixel) e refresh rate a 120 Hz.

Per quanto riguarda il comparto memorie, gli utenti dovrebbero poter fare affidamento su 8 GB o 12 GB di RAM (LPDDR4X) e su 128 GB, 256 GB o 512 GB di memoria di archiviazione (UFS 3.1).

Passando al settore imaging, Realme 13 Pro+ dovrebbe presentare una fotocamera frontale da 32 megapixel (F/2.45) mentre sulla parte posteriore dovremmo trovare una tripla fotocamera con un sensore primario da 50 megapixel, un sensore ultra grandangolare da 8 megapixel (F/2.2) e un teleobiettivo periscopico da 50 megapixel con zoom 3x.

Tra le altre caratteristiche del nuovo smartphone di Realme ci dovrebbero essere una scocca resistente a polvere e acqua (con certificazione IP65), la connettività 5G, un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali integrato nel display, dimensioni pari a 161,3 × 73,9 × 8,2 mm, un peso di 190 grammi e una batteria da 5.050 mAh (con supporto alla ricarica rapida SuperVOOC a 87 W).

Dal punto di vista software, infine, il device sul mercato dovrebbe arrivare con l’interfaccia Realme UI 5 basata su Android 14.

Il lancio ufficiale in India è in programma entro la fine di luglio mentre in Europa lo smartphone dovrebbe arrivare in un secondo momento. Staremo a vedere.