Col tempo Apple è riuscita a ridurre notevolmente l’ingombro del modulo Face ID e a partire dalla serie iPhone 14 Pro è riuscita anche a eliminare il notch, tuttavia Face ID occupa ancora molto più spazio rispetto alle comuni fotocamere anteriori, nonostante Apple cerchi di mascherarlo con la Dynamic Island.

Nel frattempo sembra che Samsung abbia trovato un modo per replicare il Face ID di Apple senza il problema dell’ingombro, sfruttando la potenza della sua fotocamera frontale abbinata ad alcune magie possibili grazie all’intelligenza artificiale.

Tuttavia ora sembra che il colosso sudcoreano potrebbe impiegare più tempo del previsto per lanciare questa tecnologia di riconoscimento facciale.

Samsung potrebbe lanciare il riconoscimento facciale PolarID con Galaxy S26 Ultra

Finora si vociferava che la funzionalità PolarID sarebbe arrivata con la serie Samsung Galaxy S25 Ultra, ma ora il leaker Sawyer Galox afferma che la società la introdurrà solo con la serie Galaxy S26 Ultra.

In un arco di tempo così lungo potrebbe accadere di tutto ed Apple potrebbe andare ben oltre la sua attuale soluzione di riconoscimento facciale.

Secondo quanto riferito, Apple starebbe preparando una grande riprogettazione dell’iPhone che lo renderebbe un vero smartphone a tutto schermo e per allora potrebbe essere passata anche ad altre soluzioni, come ad esempio un nuovo sensore sotto il display.

A ogni modo è probabile che Samsung continuerà a offrire anche il riconoscimento delle impronte digitali tramite un sensore sotto il display nell’S26 Ultra, offrendo agli utenti più scelte biometriche rispetto ad Apple, ma da qui ad allora tutto potrebbe accadere.