Sono due i periodi dell’anno che contribuiscono a far aumentar l’hype degli appassionati di casa Samsung, entrambi in concomitanza con la presentazione dei nuovi dispositivi dell’azienda; se a inizio anno abbiamo scoperto insieme tutto sugli ultimi Galaxy S24, è già tempo di volgere lo sguardo a quest’estate quando il colosso coreano presenterà (tra le altre cose) Galaxy Z Fold6 e Galaxy Z Flip6, ovvero i futuri pieghevoli della società.

Le prime indiscrezioni sul prossimo pieghevole a conchiglia di Samsung risalgono addirittura all’estate scorsa, mentre di recente abbiamo avuto modo di vedere qualche nuova indiscrezione circa la presunta capacità della batteria dello smartphone; quest’oggi, dopo aver visto i primi render di Samsung Galaxy Z Fold6, diamo uno sguardo all’altro membro della famiglia, sempre per gentil concessione dei colleghi di smartprix e del leaker onleaks.

Samsung Galaxy Z Flip6 nel segno della continuità

I render che potete vedere nella galleria poco sotto sono stati realizzati come sempre partendo dai file CAD trapelati dello smartphone in questione, grazie ai quali possiamo notare come Samsung sembri aver scelto un approccio differente con Galaxy Z Flip6, mantenendo un design in tutto e per tutto simile a quello del modello dell’attuale generazione.

Come potete notare, lo smartphone sfoggia un display interno da 6,7 ​​pollici con un foro posto in posizione centrale in cui è alloggiata la fotocamera frontale; lo spessore delle cornici sembra molto simile a quello di Galaxy Z Flip5. Inoltre possiamo notare il posizionamento del pulsante di accensione (che funge anche da lettore di impronte digitali), i bilancieri del volume e quattro bande per le antenne sul lato destro del dispositivo, mentre sul lato opposto è presente il carrellino per la SIM e altre bande per le antenne.

Superiormente ci sono altre due bande per le antenne, insieme a quelli che sembrano essere due microfoni (presumibilmente dunque uno in più rispetto al Flip 5); molto simile al predecessore anche la parte inferiore dello smartphone, che ospita la porta USB-C , l’altoparlante principale e dei microfoni. Il telefono misura circa 165,0 mm x 71,7 mm x 7,4 mm, misure simili all’attuale generazione ad eccezione dello spessore, che passa da 6,9 mm a 7,4 mm, probabilmente per ospitare la già vociferata batteria di dimensioni maggiori.

Anche per quel che concerne il display esterno non sembrano esserci particolari modifiche rispetto al design e alle misure che già conosciamo, Samsung sembra intenzionata a mantenere una diagonale di 3,4 pollici, con una configurazione a doppia fotocamera; infine i render ci offrono anche una piccola anteprima della cerniera del telefono con il marchio Samsung, anche questa in tutto e per tutto simile a quella del precedente dispositivo.

Cosa sappiamo al momento di Samsung Galaxy Z Flip6

Dunque abbiamo appena visto, grazie alle immagini condivise, come con ogni probabilità Galaxy Z Flip6 manterrà in linea generale l’aspetto estetico del suo predecessore: entrambi gli schermi dovrebbero avere le diagonali che già conosciamo (3,4 pollici quello esterno e 6,7 pollici quello interno) e dovrebbero mantenere sia la frequenza di aggiornamento di 120 Hz che la luminosità di picco; restando sui display, ci si aspetta che Samsung quest’anno riesca a rendere ancora meno evidenti le pieghe su queste componenti, magari migliorando al contempo la struttura e la durata delle cerniere.

A muovere lo smartphone si presume possa esserci il processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 3 for Galaxy, che dovrebbe fornire un valido aiuto per tutte le funzionalità Galaxy AI di cui lo smartphone con ogni probabilità dovrebbe poter beneficiare, magari vantando anche funzionalità esclusive in virtù del suo fattore di forma. Rimanendo in ambito software, ci si aspetta che Galaxy Z Flip6 sia equipaggiato con Android 14 e One UI 6.1, e che possa a sua volta rientrare nella nuova politica di supporto software dell’azienda che vanta fino a sette anni di aggiornamenti garantiti.

Potrebbe interessarti anche: Samsung Galaxy Z Fold6 potrebbe non avere lo slot per S Pen