Nata come applicazione utile per tenere in ordine la memoria degli smartphone più economici, Files di Google è diventata un gestore di file sempre più utile e completo, ricco di funzioni avanzate che ne stanno espandendo la platea degli utilizzatori: le ultime indiscrezioni guardano al futuro e prospettano una riorganizzazione ulteriore dell’app, con l’introduzione di un tab “Important” da una parte e una revisione di quello Nearby Share (Condivisione nelle vicinanze) dall’altra.

Files di Google: ecco come potrebbe cambiare

Partiamo da una premessa fondamentale: le novità trattate in questa sede sono state scovate dalla fonte nella versione v.1.70.514605175 di Files di Google, tuttavia non sono ancora disponibili per gli utenti finali. Tutto considerato, si delinea una profonda riorganizzazione della UI dell’applicazione, vediamo in quali termini.

In primo luogo, il team di Mountain View sta lavorando ad un inedito tab “Important” (Importanti), che potrebbe rappresentare una versione riveduta, corretta e potenziata della già nota cartella di sicurezza. Mentre quest’ultima — introdotta da pochi mesi — consente di tenere al sicuro alcuni file proteggendoli attraverso un PIN o un pattern, il nuovo tab dovrebbe essere tenuto al sicuro dai sistemi di autenticazione biometrica (come il sensore di impronte digitali).

A quanto pare, all’interno del tab, non mancherà un’organizzazione dei file per tipologia o mediante cartelle. Allo stato attuale, il funzionamento è ancora difficile da inquadrare poiché il tab non risulta ancora concretamente utilizzabile.

Comunque, come mostra l’immagine, sarà presente un FAB (Floating action button) per l’aggiunta rapida di nuovi file e foto, per effettuare delle scansioni tramite la fotocamera; la fonte segnala che al momento viene aperta la Google Fotocamera con una notifica che segnala la mancanza dei permessi necessari per effettuare salvataggi nella cartella in discorso.

La seconda novità è chiaramente meno impattante a livello funzionale, essendo piuttosto pensata per favorire la chiarezza: la semplice dicitura Nearby Share (Condivisione nelle vicinanze) cederà il passo ad una descrizione più dettagliata della funzione; inoltre, la dimensione dei tasti Invia e Ricevi verrà uniformata.

Come aggiornare Files di Google

Come detto poco sopra, queste novità non sono ancora disponibili nel momento in cui scriviamo; in ogni caso, la versione più aggiornata dell’app Files di Google è comodamente scaricabile dal Google Play Store cliccando sul badge sottostante.

Potrebbe interessarti anche: C’è l’Aggiornamento Google Play di marzo da scaricare: ecco il changelog