Sblocco bootloader e flash factory image su dispositivi Nexus, la nostra video guida aggiornata

Sblocco bootloader e flash factory image su dispositivi Nexus, la nostra video guida aggiornata
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/01\/guideNexus.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/01\/guideNexus-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/01\/guideNexus-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/01\/guideNexus.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/01\/guideNexus.jpg"}, "title": "Sblocco bootloader e flash factory image su dispositivi Nexus, la nostra video guida aggiornata" }

Installare factory image e sbloccare bootloader sui Nexus – A distanza di quasi due anni dalla nostra rubrica sul modding per i dispositivi della serie Nexus, ritorniamo oggi sull’argomento, per aggiornare il tutorial sullo sblocco del bootloader ed il flash della factory image.
Con l’arrivo di Marshmallow, alcuni passaggi sono infatti cambiati, in parte semplificando ed in parte aggiungendo alcuni elementi nell’ottica di salvaguardare sempre più la privacy e la sicurezza degli utenti.

Lo sblocco del bootloader è la prima operazione da compiere per lanciarsi nel mondo del modding e la facilità con cui si porta a termine sui device Nexus, è uno dei motivi per cui la serie viene scelta dalla maggior parte degli amanti del genere. In secondo luogo è bene ricordare che se disponete di uno smartphone o tablet marchiato Google, lo sblocco del bootloader non andrà ad invalidare la garanzia, a differenza di ciò che avviene con i prodotti di tutti i principali brand.

Il flash della factory image è un’ operazione altrettanto semplice, che ha però bisogno di un minimo di destrezza nell’ambiente di lavoro da riga di comando. E’ di fondamentale importanza saperne gestire tutti i passaggi con sicurezza, in modo da poter ripristinare il software del device allo stato di fabbrica, in ogni momento in cui si dovesse rendere necessario.

Nel video sottostante prenderemo in considerazione il metodo ufficiale per entrambe le operazioni, facendo quindi uso di alcuni comandi inclusi nell’ SDK di Android, tuttavia potrete sempre optare per soluzioni più user-friendly, per esempio utilizzando il Nexus Root Toolkit. Vi suggeriamo comunque di dare uno sguardo a questa guida e alle risorse indicate nel nostro forum, in modo da conoscere anche un minimo di teoria su ciò che state facendo. Potrebbe tornarvi utile.

Prima di lasciarvi al video, ricordiamo che per effettuare le operazioni che andremo ad indicarvi, è necessario soddisfare due prerequisiti: l’installazione dei Google USB driver e della suite di comandi ADB e Fastboot. Trovate tutto ciò che vi occorre in questo topic sul forum di TuttoAndroid, dove sono presenti anche i link alle risorse menzionate nella video guida.

NOTA IMPORTANTE: nel caso in cui abbiate delle domande da porre o vogliate ricevere dei chiarimenti, commentate all’interno della discussione sul Forum e non a questo articolo. In questo modo sarà molto più semplice essere aiutati.