Google Play services 11.9.75 arriva in forma di release stabile e risolve finalmente il problema legato al Wi-Fi che molti utenti stavano sperimentando con device Google Cast.

Il problema in questione era emerso il mese scorso, quando numerosi utenti avevano iniziato a lamentare problemi di rete con riferimento ai propri device Google Cast. La questione era presto divenuta di dominio pubblico, attirando dunque l’attenzione di Google stessa. Il colosso di Mountain View si era dato subito da fare per porre rimedio alla problematica, mettendoci subito una pezza attraverso il fix rilasciato sotto forma di Google Play services 11.9.74 beta.

Agli utenti coinvolti veniva offerta la possibilità di installare manualmente la suddetta versione oppure di entrare a far parte del beta program per riceverla automaticamente. In questo modo, si supponeva, il problema sarebbe stato almeno in parte risolto. Tuttavia, trattandosi come detto di una versione beta, non tutti gli utenti colpiti dal problema legato al Wi-Fi l’avevano ricevuta.

Ad ogni modo pare proprio che la beta in questione abbia dato i risultati sperati. Pertanto adesso Google ha deciso di rendere i fix disponibili anche per tutti gli altri utenti, attraverso il rilascio dell’ultima versione stabile, ovvero Google Play services 11.9.75.

Questo aggiornamento potrebbe contenere anche i fix per il problema del “remote sleep” di cui soffriva Nexus Player, che era stato inquadrato come problema lato server ma che richiede comunque la versione aggiornata dei Play services per funzionare.

Non è pratica comune il rilascio di una versione stabile a così stretto giro di posta rispetto alla beta. Di solito, infatti, le versioni beta vengono rese disponibili per un numero ridotto di utenti prima delle build stabili, una tempistica così stretta vuol dire che Google è riuscita ad individuare e risolvere il problema in pochissimo tempo.

Trattandosi di una versione stabile, Google Play services 11.9.75 dovrebbe essere già scaricabile direttamente dal Play Store tramite il badge seguente, sperando che problemi simili non si ripresentino.

Android app sul Google Play