Nonostante gli enormi sforzi di Google e di tante altre aziende per sensibilizzare gli utenti verso l’attuazione di buone pratiche quando si parla della scelta delle password, ancora oggi un grandissimo numero di utenti utilizzano password estremamente vulnerabili.

Secondo una stima, il 25% degli americani utilizza ancora oggi password come “Abc123”, “Password” o ancora “[email protected]”. È un dato allarmante che certifica ancora una volta la scarsa attenzione verso la tutela delle proprie informazioni personali.

Per dare una mano ai milioni di utenti che ogni giorno utilizzano Google Chrome, Big G ha presentato il nuovo tool chiamato Google Password Checkup, ovvero una funzione direttamente integrata all’interno dell’area adibita al salvataggio delle password che, oltre a valutare il grado di efficacia e robustezza delle password salvate, avvisa l’utente se una di quelle salvate è stata in qualche modo compromessa.

In questo caso, il tool è poi in grado di aiutare e guidare l’utente in una serie di passi da compiere per sistemare il problema e scegliere una nuova password – si spera questa volta più complessa e difficile da forzare. Inoltre, Google Password Checkup segnala anche quali password sono state utilizzate più volte in diversi servizi online. Per utilizzare il nuovo servizio basta semplicemente cliccare su questo link e poi su “Check passwords”.