FlashFire app by Chainfire, la nostra prova

Come vi abbiamo anticipato in giornata, Chainfire, noto sviluppatore in ambito modding, ha rilasciato FlashFire, una particolare applicazione che potrebbe risultare una valida soluzione per chi ama “smanettare” con i propri dispositivi.

L’applicazione, infatti, si comporta un po’ come una custom recovery, permettendo di operare con molta comodità su tutte le operazione avanzate che normalmente ne richiedono l’installazione. Ad esempio potremo installare mod, ROM, Kernel ecc. Non solo, sarà possibile anche creare backup delle partizioni del dispositivo in maniera molto sicura, infine per alcuni modelli potremo addirittura applicare un pacchetto di aggiornamento OTA o installare un nuovo aggiornamento ufficiale. “Unico” requisito: i diritti di root.

Le premesse sono davvero interessanti, immaginando la vostra curiosità l’abbiamo provata su Nexus 5 ed ecco il risultato:

Oltre ai due test mostrati in video, abbiamo realizzato alcune prove sulla nostra povera cavia Nexus 5. Purtroppo i risultati non sono incoraggianti: 2 kernel su 2 mandano il sistema in bootloop, in particolare ci siamo accorti che spuntando la voce “preserve recovery” il rischio che l’operazione non vada a buon fine è molto elevato; per quanto riguarda le ROM il risultato è invece stato positivo, abbiamo provato ad installare con successo Euphoria.

Le MOD sono generalmente supportate, sia quelle classiche, sia quelle che fanno uso di AROMA installer. MultiROM invece crea diversi problemi, non siamo riusciti a riavviare il dispositivo dopo l’installazione di una mod sulla ROM principale e si è reso necessario un nuovo ripristino tramite factory image, seguito da un reset ai dati di fabbrica poichè la memoria interna non veniva più letta correttamente.

Insomma, per il momento fate molta attenzione ad utilizzare questa applicazione, assicuratevi di avere un backup ed avventuratevi oltre solo se siete pratici con operazioni di ripristino. Sconsigliamo, infine, l’utilizzo sui dispositivi non Nexus, poichè il rischio di perdere i dati relativi al device ID è molto elevato.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top