Root: il robot che mostra le meraviglie della programmazione ai bambini

Root: il robot che mostra le meraviglie della programmazione ai bambini
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/root-robot.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/root-robot-460x249.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/root-robot-635x344.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/root-robot.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/04\/root-robot.jpg"}, "title": "Root: il robot che mostra le meraviglie della programmazione ai bambini" }

Root è un robot creato dal Wyss Institute di Harvard. Questo robot esagonale è stato pensato e progettato per accendere l’interesse dei bambini nei confronti della programmazione. Root è stato progettato per eseguire la scansione su una tavola bianca, con dei marcatori e delle gomme che il robot esercita a comando.

I bambini possono controllare il robot tramite le icone presenti nell’applicazione dedicata chiamata Square. Per i più piccoli è presente una semplice interfaccia che avvicina il bambino alla programmazione, questa interfaccia consente di utilizzare dei semplici if-then, dando la possibilità anche i bambini molto piccoli di utilizzare Root per disegnare scarabocchi e cancellarli successivamente. I ragazzi più grandi possono facilmente passare ad un’interfaccia avanzata, basata sul testo all’interno dell’app.

Dal momento che il robot può mostrare ciò che può fare la codifica in tempo reale, si potrebbe innescare un genuino interesse per la programmazione e, di conseguenza, perseguire una carriera nel campo.

La squadra è ancora alla ricerca di partner che possano portare Root nelle aule in questo momento, il tutto avendo già in mente come utilizzare al meglio questo strumento nella didattica.

Via