WhatsApp Beta per Android ha ricevuto nelle scorse ore l’aggiornamento alla nuova versione 2.19.221, che porta come principale novità il blocco/sblocco dell’applicazione mediante riconoscimento delle impronte digitali.

Se nei giorni scorsi vi avevamo parlato di WhatsApp soprattutto con riferimento a una vulnerabilità scoperta e a nuove feature in arrivo, come ad esempio il Boomerang in stile Instagram, oggi invece è stato rilasciato un nuovo aggiornamento tramite il Google Play Beta Program, che porta l’applicazione per Android in versione Beta alla 2.19.221.

No, putroppo ancora non è stata introdotta la modalità scura, rispetto alla quale qualche giorno fa abbiamo fatto il punto della situazione. La novità che questa nuova versione Beta mette a disposizione degli utenti di WhatsApp per Android consiste piuttosto nel cosiddetto “Blocco con impronta digitale“, feature identificata in precedenza con altri nomi e che è disponibile come “Screen Lock” per gli utenti della versione Beta per dispositivi iOS già da più di tre mesi. Insomma alla buon’ora WhatsApp sembra essersi ricordata anche degli utenti Android.

Per prima cosa, sappiate che per poter utilizzare la nuova feature dovete avere WhatsApp Beta 2.19.221 per Android. Potreste anche vederla su versioni precedenti, tuttavia il modo più semplice consiste nell’usare l’ultima versione. Se avete già aggiornato l’app e comunque non trovate la nuova funzione, potete provare a disinstallarla (magari prima ricordatevi di fare un backup delle conversazioni) e a reinstallarla.

Dopo un primo avvistamento nella versione 2.19.3, la funzione di blocco/sblocco tramite impronta digitale è finalmente in roll out per tutti gli utenti della versione Beta di WhatsApp per Android. Per attivarla non dovete far altro che entrare nelle Impostazioni dell’app, poi nel menù Account, nel sottomenù Privacy e poi alla voce apposita, tramite la quale potete abilitarla. Una volta fatto ciò, potrete comunque rispondere ai messaggi direttamente dalle notifiche e rispondere alle chiamate, questo perché l’autenticazione vi verrà richiesta soltanto per aprire l’app.

L’aggiornamento ha anche reso la feature più avanzata, permettendo all’utente di decidere quando deve essere richiesta l’autenticazione per poter usare WhatsApp: il blocco automatico dell’app può avvenire immediatamente, dopo 1 minuto o dopo 30 minuti (su iOS c’è anche l’opzione 15 minuti). Inoltre viene permesso di scegliere se mostrare oppure no il contenuto delle notifiche.

Un ultimo appunto riguarda la sicurezza di questa feature: potete stare tranquilli, WhatsApp non registra le vostre impronte digitali, il tutto viene gestito direttamente dal sistema operativo Android e nessuna informazione arriva ai server di WhatsApp/Facebook, insomma a Mark Zuckerberg.

WhatsApp Beta 2.19.221 è già disponibile al download tramite il Google Play Store, la trovate usando il badge sottostante.

Android app sul Google Play