Pholio vuole essere il vostro archivio personale smart di foto e video

Pholio vuole essere il vostro archivio personale smart di foto e video
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Pholio_1.png","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Pholio_1-460x259.png","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Pholio_1-635x357.png","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Pholio_1.png","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/Pholio_1.png"}, "title": "Pholio vuole essere il vostro archivio personale smart di foto e video" }

Volete conservare le vostre foto e i vostri video in posti più “vicini” dei cloud offerti da servizi come Google Foto o Dropbox? Pholio potrebbe essere il dispositivo che fa per voi, ed è arrivato da pochi giorni su Kickstarter.

Pholio è un box intelligente che può fare da archivio personale dei vostri ricordi: una volta connesso, raccoglie e salva in un unico posto tutte le foto e i video digitali, ovunque essi siano conservati. Si può utilizzare qualunque device per accedervi, che sia un PC o uno smartphone.

Il dispositivo utilizza le ultime tecnologie di riconoscimento visivo per facilitare la ricerca dei file desiderati; è capace di apprendere dall’utente, ricordandosi di foto e video e raggruppandoli in modo da renderli rapidamente raggiungibili. Grazie al riconoscimento facciale è possibile visualizzare contenuti riguardanti una singola specifica persona.

Pholio è approdato da pochi giorni su Kickstarter e ha attualmente superato le 12.000 sterline: l’obiettivo del progetto è di 95.653, quando mancano 50 giorni alla conclusione. Per portarvene a casa uno, con consegne da marzo 2018, servono almeno 199 sterline, pari a circa 220 euro, ma potete contribuire anche con molto meno.

Sono previste due versioni, una da 500 GB e una da 2 TB: per tutti i dettagli potete fare riferimento alla pagina su Kickstarter. Vi lasciamo al video di presentazione.

Fonte: Androidcommunity