Meizu PRO 6 Plus è ufficiale: un vero top di gamma dal piccolo prezzo

meizu-pro-6-plus-02

Meizu PRO 6 Plus è ufficiale ed è il nuovo smartphone di punta di Meizu, presentato questa mattina alla stampa nel corso di un evento che si è tenuto in Cina. Come vedremo fra poco, è uno smartphone completo e valido sotto molti aspetti.

Esteticamente riprende in tutto e per tutto le linee degli altri modelli di Meizu, dunque non c’è nulla di nuovo sotto questo punto di vista. E, come loro, è costruito interamente in alluminio anodizzato. Misura 155,6 x 77,3 x 7,3 mm e pesa 158 g.

meizu-pro-6-plus

Meizu PRO 6 Plus: le caratteristiche

Le vere novità di Meizu PRO 6 Plus le ritroviamo al suo interno, dove c’è un hardware di fascia altissima a muoverlo. E’ evidente già dal display, che può contare su un pannello SuperAMOLED a marchio Samsung con risoluzione di 1’440 x 2’560 pixel (QHD), diagonale di 5,7″, luminosità di 600 NIT, 3D Touch e 518 PPI protetto da un vetro 2.5D.

Il chipset è l’Exynos 8890, prodotto da Samsung, ed è disponibile in due configurazioni, a seconda del taglio di memoria interna: il modello con 64 GB di storage viene fornito con una CPU con 4 core da 2 GHz e 4 core da 1,5 GHz, mentre quello con 128 GB di storage con una CPU con 4 core da 2,3 GHz e 4 core da 1,6 GHz; la GPU, invece, è la Mali-T880 MP12 per entrambe le configurazioni.

La memoria interna è di tipo UFS 2.0 ed è disponibile in due tagli: da 64 e da 128 GB, ovviamente proposti a prezzi differenti. La RAM, di tipo LPDDR4, è da 4 GB per tutti i modelli, per cui non ci sono configurazioni depotenziate.

Meizu PRO 6 Plus conferma di essere uno smartphone top di gamma anche nel comparto fotografico, dove troviamo un sensore posteriore Sony IMX386 da 12 MP composto da 6 lenti, con f/2.0, OIS, PDAF e messa a fuoco laser e un sensore anteriore da 5 MP.

La batteria è da 3’400 mAh ed è dotata di ricarica rapida (60% in 30 minuti), mentre l’audio è di tipo Hi-Fi e può contare su diversi chip dedicati. Meizu PRO 6 Plus non si fa mancare nulla e offre anche una connettività completissima, che include persino NFC, dual-SIM, micro-USB 3.1 Type-C, IRDA Blaster e VoLTE, e un comparto di sensori anch’esso completo.

Il sistema operativo è Android 6.0.1 Marshmallow personalizzato con Flyme 6, nuova versione della personalizzazione di Meizu, con oltre 400 nuove funzioni a detta dell’Azienda. Troviamo, ad esempio, l’Always on Display e un assistente vocale fatto in casa.

meizu-pro-6-plus-2

Il lettore di impronte digitali è presente, non preoccupatevi, ed è posizionato nel tasto home fisico anteriore mTouch, che svolge anche la funzione di monitor del battito cardiaco e supporta varie gesture per la navigazione all’interno del sistema. Dunque, le caratteristiche di Meizu PRO 6 Plus sono al top, a differenza del prezzo.

meizu-pro-6-plus-04

Meizu PRO 6 Plus: prezzo e disponibilità

Meizu PRO 6 Plus sarà disponibile all’acquisto in Cina dall’8 dicembre nei colori Champagne Gold, Grey e Silver ai prezzi di 2’999 Yuan, circa 410 Euro, nella versione con 64 GB di storage e di 3’299 Yuan, circa 451 Euro, nella versione con 128 GB di storage. Arriverà in Italia ad inizio 2017 ma non sappiamo ancora quale sarà il prezzo di listino. Vi terremo informati, nel frattempo fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questo nuovo Meizu PRO 6 Plus.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Stefano

    Da ex possessore di Meizu Pro 5, Pro 6 e M3s posso dire che questo smartphone è stato presentato troppo tardi. Preciso che a mio parere questo smartphone è il vero successore del Pro 5 (a differenza del Pro 6 annunciato a Marzo) con i giusti upgrade: nuova Flyme, sensore biometrico migliorato, qualità del display migliorata, aggiunta di funzioni come l’Always On Display e della banda 800 MHz (nella versione internazionale) e miglioria della fotocamera (OIS). Fosse stato presentato quest’Estate avrebbe avuto più senso a mio parere, non ora a 3/4 mesi dall’uscita dei nuovi top di gamma 2017 (Galaxy S8 su tutti). L’importante è che Meizu abbia capito che non ha alcun senso far uscire un top di gamma ogni 6 mesi, speriamo non succeda nuovamente e che il prossimo anno esca il Pro 7 (5.2″) e Pro 7 Plus (5.7″) in contemporanea a Settembre.

  • Tiwi

    il prodotto mi sembra molto interessante..peccato che qui sarà venduto con un rincaro minimo di 50 euro..e a gennaio 2017..attendo s8 di samsung..visto che già quest’anno s7 non ha avuto rivali

  • Peter

    “un vero top di gamma dal piccolo prezzo” seeee CIAONEEEE!!!
    se esce nel 2017, sarà vecchio da quel di con exynos 8890 e 4GB, poi a 450€(in cina)??? Qui a quanto???

    Il Note 2 di Xiaomi già avrà preso tutto il mercato dei note, e forse uscirà pure in Note 2 PRO o il Note 3 con la velocità produzione di Xiaomi…
    A conti fatti per 0,2″ conviene prendere OP3T!

    • Tiwi

      op3t se ordini ora, ti arriva giusto giusto per metà gennaio..
      su xiaomi che dire, soliti telefoni, se non metti la rom ita o internazionale cmq ci sono bug o app che si installano da sole, in cinese..e in genere manca la banda 20, che cmq qui in italia è anche abbastanza usata..
      note 2 poi costicchia 1 po..
      io sono dell’idea che un cinesone va bene se vuoi spendere max 2-300 euro..oltre, comprerei altro :D

      • Peter

        Ti dò ragione, se non chè Mi Note 2 ha proprio la banda 20, è un cinesone tra tanti ma non diverso da questo, dei top gamma mille volte meglio una MIUI (tra l’altro se non hai l’italiano subito fanno le global unofficial in un batti baleno) con Snap 821 ( che ha pure modding) che Exynos con tutti gli aggiornamenti che Meizu può fare…

        • Tiwi

          c’è anche da dire che mi note 2 ha anche un prezzo diverso dagli altri cinesoni..se non erro, si trova anche lui a partire dai 400 450 euro in su, poi dipende anche da dove lo prendi..
          ma insomma, secondo me, finchè non avranno un vero e proprio centro assistenza in italia..non ci spendo tutti quei soldi, xk poi rischi che per rimandarlo indietro, ti passano 2 mesi..
          magari il prossimo anno, se davvero xiaomi inizierà a vendere uffiialmente anche in europa, se ne potrà riparlare..

          P.s: attualmente ho redmi note 3 pro :D

          • Peter

            questo si, è un’aspetto da considerare… è pure vero che alcuni store tipo Topresellerstore ti fanno la formula garanzia europea 2 anni sugli Xiaomi e altre marche!!! …naturalmente trovi il prezzo maggiorato rispetto gli store cinesi, ma comunque una buona soluzione per star tranquilli! ;)

  • mircozorzo

    Molto comodo il tasto per lo sblocco con impronta digitale sul fronte e non sul retro come molte soluzioni.

    • LucasZilli

      Non è il primo, secondo me la vera chicca è il sensore cardio insieme al tasto home. Molto meno scomodo che sugli S6 e 7 di Samsung.

      • mircozorzo

        Si infatti ma quelli che non lo hanno sul frontale non li acquisterei. Buono il sensore cardio.

        • Mick&LOzzo

          Ma certo cribbio.

Top