Il mercato degli smartwatch sta indubbiamente attraversando un periodo complicato: Android Wear 2.0 Ăš stato posticipato al 2017, Samsung si guarda bene dal concedere la licenza d’uso di Tizen e Pebble si tiene stretto il suo sistema operativo proprietario.

È dunque normale che l’innovazione stia rallentando e che tanti produttori, Fossil su tutti, stiano puntando sul mercato degli smartwatch ibridi, che potrebbero rappresentare il giusto compromesso fra tecnologia e tradizione, unendo il meglio dei due mondi in dispositivi che sappiano soddisfare i gusti di una vasta platea.

Anche HP, attraverso il brand Movado, prova a insistere sugli smartwatch analogici lo fa portando due dispositivi molto simili tra loro ma destinati a un pubblico completamente diverso. Se da una parte troviamo un modello che sarĂČ commercializzato con il marchio Hugo Boss, disponibile nelle colorazioni oro e argento, destinato a chi cerca un oggetto elegante, lo smartwatch ibrido commercializzato con il brand Scuderia Ferrari Ăš perfetto per chi cerca un modello sportivo e dal look meno impegnativo.

Entrambi gli smartwatch hanno l’aspetto di un classico orologio analogico ma al centro del quadrante dispongono di un display LCD in grado di visualizzare notifiche, chiamate, SMS e tutti i dati fitness raccolti di sensori interni. La batteria, a differenza dei modelli di altri competitor, non Ăš particolarmente capiente e offre circa 5 giorni di autonomia con un uso moderato delle funzioni fitness. Entrambi i dispositivi sono disponibili sullo store americano di HP a 295 dollari ma dovrebbe essere possibile trovarlo anche nel nostro paese a un prezzo molto simile.