Recensione Samsung Galaxy Note 10 Lite – Il colosso coreano è sugli scudi, sforna nuovi smartphone con una velocità impressionante e butta sul piatto anche ciò che non ti aspetti, una versione “low cost” della celebre serie Note, arrivata ormai alla decima generazione.

Già perché mentre dei nuovi Galaxy S20 non c’era quasi più nulla da scoprire (noi li abbiamo già provati), questo Samsung Galaxy Note 10 Lite ha spiazzato davvero tutti, non solo perché va ad infoltire ulteriormente la già completa proposta di Samsung, ma anche perché si configura come una versione accessibile di un prodotto di nicchia, che ha fatto nel tempo, dell’esclusività il suo biglietto da visita.

Nella recensione di Samsung Galaxy Note 10 Lite ne analizziamo i punti salienti, collocandolo all’interno del mercato e cercando di capire quale possa essere il suo target.

Video recensione di Samsung Galaxy Note 10 Lite

Design & Ergonomia

Sul fronte del design il Samsung Galaxy Note 10 Lite è il classico Note, le dimensioni sono dunque importanti (163.7 x 76.1 x 8.7 mm) per offrire una buona superficie su cui utilizzare la S-Pen.  A differenza del fratello maggiore però, la qualità costruttiva non è altrettanto buona, la parte posteriore infatti è in plastica e non è garantita la certificazione di resistenza ad acqua e polvere. Il bordo in alluminio, tuttavia, trasmette delle belle sensazioni e complessivamente Samsung Galaxy Note 10 Lite appare come un bel dispositivo.

C’è un aspetto curioso da tenere in conto, i bordi sono piatti questo è quindi l’unico Note senza curvatura,  ciò facilità scrittura con la penna.
Il display è di buona qualità anche se non paragonabile alla brillantezza dei suoi fratelli maggiori. Piuttosto è simile dispositivi della serie “Galaxy A”,  i colori sono naturali e la leggibilità sotto il sole è convincente. La risoluzione è FullHD ma questo non è un problema, anzi, si rivela un’arma vincente nel momento in cui si analizza l’autonomia.

Segnaliamo la presenza di una porta di ricarica USB di tipo c ma senza uscita video, non c’è quindi la compatibilità con Samsung Dex.  Non manca la porta jack audio da 3,5 mm mentre l’uscita dagli speaker è mono proveniente solo dal basso.
Assente la ricarica Wireless, mentre con il cavo si arriva a 25 Watt in ingresso.

Funzionalità

Senza dubbio la funzionalità più interessante di questo Samsung Galaxy Note 10 Lite è la presenza della S-Pen. E’ importante sottolineare che si tratta di una versione completa del pennino di Samsung,  c’è quindi il Bluetooth, sono supportati 4096 livelli di pressione e la punta ha un diametro di 0,7 mm.

Non mancano tutte le funzioni che hanno reso celebre la penna elettronica della serie Note, ricordiamo la scrittura direttamente nella schermata di blocco, le note, gli screenshot precisi, la possibilità di estrarre il testo dagli screenshot, l’uso come puntatore per tradurre singole parole o frasi, i messaggi live da condividere, la possibilità di firmare documenti e aggiungere note su screenshot.
Come sempre però l’utilità della S- Pen dipende strettamente dalle esigenze dell’utente: per alcuni potrebbe essere considerata totalmente inutile, per altri invece può rappresentare uno dei principali motivi per cui interessarsi ad un dispositivo Note.

Per il resto troviamo la classica Samsung One UI nella versione 2.0 basata su Android 10.
Ci sono tutte le funzioni che abbiamo imparato a conoscere nel tempo. La grafica è molto curata e la versatilità è massima, l’utente può adattare il software alle proprie esigenze scegliendo tra molti temi e sfruttando le diverse impostazioni di sistema.
C
on l’ultima versione di Android, Samsung ha lavorato sulle animazioni cercando di rendere l’interfaccia il più fluida possibile. In effetti anche su Samsung Galaxy Note 10 Lite impressione e che tutto giri per il meglio, anche se dopo aver installato molte app il telefono ha dato qualche segno di rallentamento. 

Tra le caratteristiche più apprezzate del software di Samsung c’è il tema scuro, il Game Launcher che racchiude tutti i giochi e ottimizza le risorse per l’esecuzione, Le routine di Bixby, ovvero dei piccoli programmi che si possono attivare per fare in modo che lo smartphone esegua autonomamente alcune operazioni, le nuove curatissime gesture che sono state implementate con Android 10.

Prestazioni

A bordo di Samsung Galaxy Note 10 Lite troviamo il chip Samsung Exynos 9810, ad accompagnarlo ci sono 6 GB di RAM LPDDR4 e 128 GB di memoria interna UFS 2.1 espandibile. Non è certamente una dotazione che possa impressionare, anche visto il prezzo di vendita a cui viene proposto il dispositivo.
Dobbiamo poi tornare indietro di 2 anni per incontrare questo processore sui top di gamma di Samsung della serie S9.

Da parte nostra c’è un po’ di disappunto per il fatto che Samsung non abbia adottato almeno il processore di Galaxy s10.  Nell’uso di tutti i giorni, tuttavia, il Note 10 Lite non si è comportato male, per quanto comunque alcuni lag e rallentamenti si vedano all’interno delle animazioni e aprendo le applicazioni più pesanti, nessun problema invece nel gaming.
Non si tratta di performance che possano pregiudicare la qualità dell’esperienza d’uso, però manca quella brillantezza che abbiamo visto prima su S10 e poi su Note 10 in versione standard e Plus. 

Venendo alla parte telefonica e di connettività questo smartphone non ha mai dato segni di indecisione. Si conferma quindi, come tutti gli ultimi Samsung, un prodotto affidabile. Non manca anche  il chip NFC con la possibilità dei pagamenti con Samsung Pay, tutto ok sulla Navigazione GPS e Android Auto.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Samsung Galaxy Note 10 Lite vede la presenza di un triplo modulo posteriore, con 3 sensori da 12 megapixel. L’obiettivo principale è stabilizzato otticamente e ha apertura F/1.7, troviamo una grandangolare con fov di 120° e un teleobiettivo stabilizzato con ingrandimento 2x. 

La qualità delle foto è più che buona quando siamo in condizioni di illuminazione semplice da gestire, scende invece quando scattiamo di notte, in questi contesti la modalità notturna non ci è sembrata particolarmente efficace.  Rispetto ai top di gamma quindi,  le differenze si vedono più che altro con poca luce, molto bene i video che risentono meno della qualità dell’hardware.

Tra le tre fotocamere quella di qualità relativamente inferiore è la grandangolare, dove c’è poca definizione e i colori non sono completamente coerenti con le altre due. Complessivamente Note 10 Lite non stupisce, ma non si può certo dire che faccia brutte foto, casomai le performance sono allineate con i dispositivi della fascia medio alta del mercato. 

Una menzione per la fotocamera frontale che permette di scattare dei selfie con una risoluzione di ben 32 megapixel. In realtà questo modulo fotografico non raggiunge il livello di ciò che abbiamo visto sulla serie S10 e sui Note 10 standard,  è piuttosto paragonabile agli ultimi Samsung Galaxy A71 e A51.

Batteria & Autonomia

L’autonomia è certamente uno dei valori aggiunti di Samsung Galaxy Note 10 Lite. La batteria da ben 4500 mAh fa la differenza e nonostante il processore non sia dei migliori sul mercato in termini di ottimizzazione energetica, l’autonomia che ne risulta ci ha pienamente convinto.
Mediamente siamo riusciti a coprire un giorno e mezzo pieno con almeno 6 ore di display attivo, grossomodo è lo stesso risultato che abbiamo ottenuto con Samsung Galaxy A71.

In conclusione

Arriviamo alla conclusione della nostra recensione di Samsung Galaxy Note 10 Lite, un dispositivo proposto a €629 di listino è già disponibile. 

Le prime impressioni su questo smartphone non sono state un granché positive a causa della sovrapposizione con altri telefoni in commercio, non è infatti un mistero che con la cifra richiesta si possano acquistare molti dei top di gamma presentati nel 2019 e ormai scesi di prezzo.
N
on bisogna però commettere l’errore di sottovalutare Samsung Galaxy Note 10 Lite, in quanto la sua grande autonomia e la presenza della S-Pen potrebbero diventare fattori chiave nel momento in cui si riuscisse a portare a casa con una buona offerta. 

L’esperienza di utilizzo è soddisfacente, per cui non appena il prezzo calerà sotto in €450 meriterà una chance, ovviamente ammesso e non concesso che siate interessati al pennino.

Altre offerte

Pagella

8.2
Design
9.0
Funzionalità
8.0
Prestazioni
7.8
Fotocamera
8.8
Batteria
8.2