Ray Tomlinson è morto. L’inventore delle email come le conosciamo oggi, è deceduto nella giornata odierna all’età di 75 anni, probabilmente a causa di un attacco di cuore. Aveva fondato il primo sistema di posta elettronica su ARPANET, l’antenato di Internet. Nel 1977 la sua creazione diviene uno standard e da quel momento in poi, la comunicazione non è più stata la stessa. Tomlinson è stato capace di cambiare il mondo e difficilmente verrà dimenticato, sebbene non sia ampiamente conosciuto tra il grande pubblico. In ogni caso, la maggior parte delle persone sulla Terra lo conoscono indirettamente.

Ray Tomlison ha introdotto l’utilizzo dello standard “[email protected]“, oggi usato ovunque. La scelta dell’utilizzo del carattere “@” (la cosiddetta “chiocciolina“), ha avuto un impatto molto forte sulla cultura generale, tanto da acquisire un significato universale. Tale simbolo, sia in passato che nel presente, è diventato sinonimo di tutte le cose riguardanti la Rete. La centralità del suo ruolo è provata dall’ampio utilizzo della “@” nei più importanti social del pianeta.

Durante la sua vita, Ray Tomlinson ha ricevuto alcuni riconoscimenti, tra i quali un posto nella “Internet Hall of Fame” e il “Webby Award“, quest’ultimo definibile come “l’Oscar di Internet“. Ma Ray, come anticipato, non ha necessità di tali premi per essere ricordato. L’eredità che ha lasciato al mondo va ben oltre un semplice riconoscimento formale. 

Via