La versione beta 2.24.14.18 di WhatsApp per Android comporta una piccola ma interessante novità per gli utenti. Questa riguarda il badge di verifica verde, un segno distintivo che permette agli utenti di capire se si stanno confrontando con un canale ufficiale o meno.

Ciò aiuta ad aumentare l’autorevolezza di una fonte, rendendola più affidabile e migliorando dunque la fiducia dell’utenza nei suoi confronti. Ciò risulta molto importante anche in virtù del numero crescente di casi relativi a furti d’identità, frodi e altri crimini informatici.

Perché WhatsApp vuole “pensionare” il badge verde e promuovere la spunta blu?

Per uniformare questo segno di riconoscimento con altre piattaforme di Meta come Facebook e Instagram, il badge è stato sostituito con una spunta blu. A quanto pare, WhatsApp sta testando proprio in queste ore questa novità e, parte dell’utenza, potrebbe già avere a che fare con il nuovo simbolo. Per comprendere meglio quale sarà l’aspetto della nuova spunta blu, il sito WABetaInfo ha pubblicato un’immagine che ne mostra l’aspetto:

WhatsApp spunta blu

Non solo: la sostituzione del badge verde con la spunta blu potrebbe essere considerata anche come una sorta di risposta a Meta Verified. Quest’ultima è una funzione annunciata di recente da Mark Zuckerberg e resa disponibile in determinati mercati e per alcune aziende selezionate.

La nuova implementazione è, allo stato attuale, disponibile solo per alcuni beta tester che hanno installato gli ultimi aggiornamenti di WhatsApp beta in ambiente Android. Nel corso delle prossime settimane, come da prassi in questi casi, la novità sarà disponibile a un numero sempre maggiore di utenti.