Inizialmente ChatGPT era disponibile esclusivamente tramite la versione web, ma l’estate scorsa OpenAI ha rilasciato l’app ufficiale del chatbot per i dispositivi Android. La società ora sta facendo il passo successivo per fare in modo che ChatGPT diventi l’assistente digitale predefinito sugli smartphone Android.

ChatGPT sembra sempre più intenzionato a prendere il posto di Google Assistant

Sembra che gli sviluppatori di ChatGPT stiano testando su Android la possibilità di invocare vocalmente il chatbot da qualsiasi schermata o app in primo piano. L’editor Mishaal Rahman ha affermato che con l’ultimo aggiornamento beta di ChatGPT è possibile aggiungere un collegamento nel pannello delle impostazioni rapide di Android, il quale apre ChatGPT in sovrimpressione permettendo all’utente di comunicare con ChatGPT indipendentemente dall’app che sta utilizzando. Ecco il video che mostra la funzionalità allo stato attuale.

Rahman fa notare che al momento non è possibile impostare ChatGPT come assistente predefinito, quindi non si può richiamare il chatbot di OpenAI premendo a lungo il pulsante Home come si fa con Google Assistant, ma in precedenza l’editor ha trovato degli indizi che OpenAI ci sta lavorando. Si tratterebbe di uno sviluppo logico se OpenAI ha l’ambizione di sostituire Google Assistant sui dispositivi Android. Nel frattempo Google non sta con le mani in mano, in quanto il suo chatbot Bard sta per rimpiazzare Google Assistant che potrebbe diventare semplicemente Bard prima del lancio su Android.