Nel mondo della tecnologia mobile le fotocamere degli smartphone stanno diventando sempre più sofisticate e potenti. Tra i colossi del settore c’è Samsung, che sembra intenzionata a percorrere una strada diversa rispetto ai suoi concorrenti in termini di sensori fotografici. Mentre la maggior parte delle aziende si sta concentrando su sensori da 1 pollice con risoluzione di 50 megapixel, il gigante sudcoreano avrebbe deciso di continuare a puntare sugli attuali sensori più piccoli da 200 megapixel. Scopriamo insieme i dettagli di questa scelta strategica e le possibili implicazioni per il futuro del mercato degli smartphone.

Ancora sensori da 200 megapixel nei Galaxy futuri: la strategia audace di Samsung

A differenza di altri produttori di smartphone, che sembrano orientarsi verso l’adozione di sensori da 1 pollice con risoluzione di 50 megapixel nei loro dispositivi di punta, Samsung potrebbe aver scelto di percorrere una strada diversa. L’azienda sudcoreana, infatti, avrebbe deciso di continuare a utilizzare sensori da 200 megapixel, notevolmente più piccoli di quelli da 1 pollice scelti dai concorrenti. Tale decisione potrebbe essere in linea con la strategia che Samsung intende adottare nel prossimo futuro che vediamo di seguito.

Recentemente è emerso che Galaxy S24 Ultra continuerà a utilizzare un sensore da 200 megapixel, lo stesso adottato sul Galaxy S23 Ultra (presente nell’immagine di copertina). Oltre a questo modello, ulteriori indiscrezioni sostengono che sia Galaxy S25 Ultra che Galaxy S26 Ultra saranno equipaggiati con lo stesso sensore. Andando più nello specifico, questi due smartphone dovrebbero adottare un sensore ISOCELL HP2 leggermente migliorato, con una produzione a 17 nm e migliorie nella capacità di cattura della luce, che porterebbe un miglioramento degli scatti anche in condizioni difficili di scarsa illuminazione.

Sebbene si tratti di una previsione a lungo termine, per quanto riguarda Galaxy S27 Ultra si vocifera che potrebbe essere dotato di un sensore ISOCELL più ampio, da 1/1.12 pollici. Anche se non sono stati rivelati dettagli specifici sul sensore del futuro dispositivo, è possibile che si tratti dell’ISOCELL GN2 da 1/1.12 pollici, presentato due anni fa e già utilizzato nello Xiaomi 11 Ultra (potete leggere la nostra recensione completa a questo indirizzo). Un’altra opzione da non escludere potrebbe essere quella che vedrebbe l’adozione di una versione aggiornata e migliorata dell’ISOCELL GN2. Tuttavia, è importante sottolineare che queste informazioni devono essere prese con cautela, dato che i piani per progetti a lungo termine come questo potrebbero cambiare nel corso del tempo.

Galaxy S24 Ultra potrebbe avere un nuovo sensore per lo zoom

Nonostante gli ultimi rumor comunichino a gran voce che, come abbiamo detto, Samsung potrebbe decidere di mantenere invariata la fotocamera principale sul Galaxy S24 Ultra, dovrebbe comunque esserci una differenza in ambito fotografico per il prossimo modello di punta rispetto a quello attuale: il produttore dovrebbe infatti introdurre una novità per quanto riguarda la fotocamera con zoom. In particolare, il prossimo modello di punta dell’azienda potrebbe sostituire le attuali fotocamere con zoom 3X e 10X con un unico sensore dotato di zoom variabile. Questa soluzione permetterebbe uno zoom ottico a tutti i livelli di ingrandimento compresi tra 3X e 10X, garantendo maggiore versatilità e qualità nelle foto con ingrandimento. Inoltre, sembrerebbe anche che Samsung possa reintrodurre l’apertura variabile, offrendo così una maggiore flessibilità nelle condizioni di luce.

Grazie alla riduzione delle fotocamere sul retro, Galaxy S24 Ultra potrebbe presentare un’estetica leggermente diversa rispetto al modello attuale. Tuttavia, non sono attesi cambiamenti radicali nel design, poiché Samsung sembra intenzionata a mantenere la sua attuale filosofia progettuale. Ciò significa che il dispositivo avrà probabilmente un aspetto familiare, pur con qualche novità nella disposizione delle fotocamere.

Oltre alle innovazioni nel comparto fotografico, il prossimo smartphone top di gamma Galaxy S24 Ultra di casa Samsung potrebbe vantare un significativo aumento delle prestazioni grazie all’incremento della RAM. Si vocifera infatti che il dispositivo sarà dotato di ben 16 GB di RAM come standard, il che dovrebbe garantire un’esperienza utente ancora più fluida e performante di quella di Galaxy S23 Ultra. Di questo upgrade potrebbe beneficiare non solo il modello di punta ma anche i modelli base Galaxy S24 e S24+, passando a una base di 12 GB di RAM.

Tra Samsung e Apple, la guerra dei sensori fotografici si accende

Se le indiscrezioni sul Galaxy S27 Ultra si rivelassero corrette, Samsung impiegherebbe tre anni per avvicinarsi all’adozione di un sensore da 1 pollice. Nel frattempo è probabile che Apple, uno dei principali concorrenti di Samsung, possa passare a un sensore da 1 pollice decisamente prima della società sudcoreana. Una delle possibilità più chiacchierate vedrebbe l’adozione di un sensore da 1 pollice con risoluzione di 50 megapixel, che rappresenta un buon compromesso tra dimensione dei pixel e risoluzione. Un sensore di questo tipo permetterebbe di ottenere immagini di alta qualità e video 8K, pur mantenendo i pixel abbastanza grandi da catturare una buona quantità di luce anche senza l’utilizzo della tecnica di elaborazione delle immagini pixel binning.

Come ribadito poco fa, è fondamentale considerare che le strategie delle aziende possono cambiare nel corso del tempo e, di conseguenza, Samsung potrebbe eventualmente decidere di adeguarsi alle tendenze del mercato e introdurre anch’essa sensori da 1 pollice nei propri dispositivi futuri. D’altra parte, se i miglioramenti apportati ai sensori da 200 megapixel dovessero dimostrarsi significativi e sufficienti a soddisfare le esigenze degli utenti in termini di qualità delle immagini, Samsung potrebbe continuare a seguire questa direzione per consolidare la sua posizione come leader nel settore dei sensori fotografici ad alta risoluzione.

In ogni caso, il futuro del mercato degli smartphone sembra essere caratterizzato da una crescente competizione e innovazione nel campo della fotografia mobile. Aziende come Samsung e Apple continueranno a cercare di superarsi a vicenda, offrendo dispositivi sempre più avanzati e performanti. Gli utenti, di conseguenza, potranno beneficiare di queste innovazioni e godere di esperienze fotografiche sempre più avanzate.

Potrebbe interessarti anche: Samsung spiega le peculiarità del sensore ISOCELL HP2 di Galaxy S23 Ultra