Nel mondo delle app e dei servizi digitali la fidelizzazione degli utenti è diventata un elemento chiave del successo. Google, consapevole di questo trend, ha lanciato nel 2018 il programma Google Play Points, che premia gli utenti per le varie attività svolte all’interno dello store digitale Google Play Store. In questo articolo esploreremo i diversi modi in cui è possibile riscattare i punti accumulati grazie al servizio Google Play Points e come il colosso tecnologico ha in programma di ampliare le opportunità di utilizzo di questi premi.

Quattro modi per riscattare premi con i Google Play Points

Il programma Google Play Points, introdotto per la prima volta nel 2018, si è rapidamente affermato come uno strumento efficace per incentivare gli utenti a interagire con le varie funzionalità offerte da Google Play. Grazie a questo sistema, gli iscritti possono guadagnare punti attraverso acquisti in-app, l’acquisto di audiolibri, e la prova di app e giochi in evidenza sulla piattaforma. Dal lancio del programma gli utenti hanno accumulato miliardi di punti, il che dimostra il successo dell’iniziativa e la lungimiranza del colosso di Mountain View. Ma come è possibile utilizzare questi punti? Ecco quattro metodi interessanti per riscattare i premi ottenuti con Google Play Points.

Scoprire offerte esclusive nelle altre app

Google ha stretto accordi con vari partner internazionali per permettere ai membri di riscattare i Play Points in cambio di promozioni esclusive in altre app. Ad esempio, gli utenti statunitensi possono ottenere uno sconto di 10 dollari sul prossimo ordine effettuato tramite l’app di food delivery DoorDash o sulla prossima consegna di generi alimentari con l’app Instacart. Inoltre, i membri giapponesi potranno presto riscattare i propri punti per ottenere 24 ore di dati illimitati con il servizio Povo2.0. È lecito aspettarsi che il colosso di Mountain View stringa partnership strategiche con altri partner nel corso dei prossimi mesi, in modo da garantire un servizio completo anche per il nostro paese.

Ottenere prodotti Google in cambio dei punti

I Play Points possono essere scambiati con articoli a tema Google (potete approfondire leggendo questo articolo), come magliette, occhiali da sole, bottiglie d’acqua e calzini raffiguranti il simpatico personaggio Chrome Dino. Questa opzione è attualmente disponibile solo per gli utenti statunitensi ma, come abbiamo già ipotizzato per la modalità di riscatto precedente, potrebbe essere estesa ad altri paesi in futuro tra cui anche l’Italia.

Questa opzione di riscatto dei punti è particolarmente interessante per gli appassionati del brand Google, che possono così ottenere oggetti esclusivi e a tema da collezionare o utilizzare nella vita quotidiana. Inoltre, l’estensione della disponibilità di questa modalità di riscatto ad altri paesi potrebbe rappresentare una ulteriore opportunità per Google di consolidare la propria immagine di brand accattivante e moderno, capace di offrire servizi e prodotti innovativi e di alta qualità.

Merchandise Google Play Points

Acquistare oggetti e coupon per giochi

Grazie alla collaborazione con gli sviluppatori di alcune delle app e dei giochi più popolari su Google Play, gli utenti possono riscattare i loro punti per ottenere sconti, oggetti speciali di gioco (come personaggi e gettoni), e coupon esclusivi all’interno delle proprie app preferite. Questo incentivo rende l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente e personalizzata, gratificando gli utenti per il tempo e l’impegno dedicato ai propri giochi preferiti e allo stesso tempo permettendo di scoprire nuovi titoli da provare all’interno della piattaforma.

Grazie alla collaborazione con gli sviluppatori, Google Play Points rappresenta anche una valida opportunità di visibilità e promozione per le app e i giochi presenti sullo store, che possono raggiungere un pubblico più ampio e fidelizzato attraverso il programma di premi. Questa sinergia tra sviluppatori e utenti contribuisce a creare un ecosistema virtuoso all’interno di Google Play, in cui l’interesse e la soddisfazione degli utenti si traducono in benefici anche per gli sviluppatori e per la piattaforma stessa.

Convertire i punti in credito Google Play

Infine, è possibile utilizzare i Play Points accumulati per ottenere credito Google Play, spendibile all’interno della piattaforma per acquistare prodotti in-app, app, libri e abbonamenti. In questo modo, gli utenti possono continuare a scoprire e sperimentare tutto ciò che Google Play ha da offrire.

Il credito Google Play rappresenta un’opzione di riscatto dei Play Points particolarmente versatile e interessante per gli utenti che vogliono continuare a esplorare le innumerevoli funzionalità offerte dalla piattaforma. Questa opzione di riscatto si rivela particolarmente utile anche per gli utenti che utilizzano Google Play per scopi professionali o formativi, che possono così investire il proprio credito in contenuti di alta qualità e di interesse specifico per la propria attività lavorativa, come acquisti di app per la produttività.

Come riscattare i Google Play Points

Per riscattare i Play Points, è sufficiente recarsi sul Google Play Store sul proprio dispositivo Android e seguire questi semplici passaggi: accedere al proprio profilo situato in alto a destra nella homepage del Play Store, toccare “Play Points” e selezionare il pulsante “Usa”. A questo punto, sarà possibile scegliere tra le diverse opzioni di riscatto disponibili e usufruire dei premi accumulati tra quelli elencati in questo articolo.

Il programma Google Play Points rappresenta un’efficace strategia di fidelizzazione degli utenti, che consente a Google di mantenere un legame saldo con la propria base di utenti, incentivando allo stesso tempo la scoperta di nuove app e servizi all’interno della piattaforma. Le diverse modalità di riscatto dei punti offrono un ventaglio di opportunità interessanti e personalizzate per tutti coloro che sono soliti fare acquisti sul Play Store, che possono così sentirsi gratificati per il tempo e le risorse investite nell’utilizzo delle app e dei servizi offerti dallo store di Google.

Potrebbe interessarti anche: Google Play Points arriva in Italia, ecco come funziona