Oppo non si dà pace e, dopo aver portato sul mercato italiano Reno 7 e Reno 8 Lite 5G, presenta globalmente due nuovi prodotti della serie Reno, dopo averli lanciati qualche tempo fa in Cina: Oppo Reno8 e Oppo Reno8 Pro. Due smartphone che ambiscono sicuramente a spiccare nella fascia medio alta del mercato grazie ad un design ricercato e alcune chicche per quanto riguarda la fotocamera e la ricarica. Andiamo a scoprirli assieme.

Oppo Reno8

Oppo Reno8 è mosso da un processore MediaTek Dimensity 1300, basato su un’architettura a 6nm e comprende 4 core Cortex A78 e 4 A55. La GPU è la Mali-G77 MC9.

Per quanto riguarda RAM e storage interno, la versione annunciata oggi vede la presenza di 8GB di RAM LPDDR4X, quindi non esattamente la più veloce, coadiuvata da 128 oppure 256GB di storage interno UFS 3.1.

Lo schermo è il (consueto per Oppo nella fascia media) 6.43 pollici AMOLED con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90Hz. La frequenza di campionamento del tocco, invece, si assesta sui 180Hz.

Parlando di fotocamere, il setup di Reno8 è molto simile a quello del fratello maggiore 8 Pro, seppur con una grande mancanza che vi sveleremo più avanti parlando della versione Pro. Il sensore principale è un Sony IMX766 da 50MP con apertura f/1.8, lenti 7P e PDAF. Sono presenti inoltre un sensore da 2MP B/N e un sensore macro, sempre da 2MP.

Sul fronte troviamo un sensore Sony IMX709 da 32MP (lo stesso presente su Reno 8 Lite) con autofocus, una rarità in questa fascia di prezzo, e un ampio campo visivo che permette di catturare selfie grandangolari.

Reno8 ha una batteria da 4500mAh con ricarica ultra rapida VOOC da 80W, ormai una certezza da Oppo, che permette di ottenere il 50% di carica in soli 11 minuti.

Oppo Reno8 Pro

Passiamo al fratello maggiore di casa Oppo e parliamo subito a parlare di schermo, una delle grandi differenze rispetto a Reno8 in versione standard. Qui abbiamo infatti un pannello da 6.7 pollici di diagonale, sempre con risoluzione Full HD+ (2412×1080 pixel per l’esattezza) che presenta però alcune migliorie rispetto al fratello minore: troviamo infatti un refresh rate a 120Hz per una maggiore fluidità, un rapporto schermo scocca migliorato e il supporto alla tecnologia HDR10+, oltre alla certificazione Widevine L1 che permette lo streaming in alta risoluzione.

Oppo Reno8 Pro si differenzia anche per quanto riguarda il processore. È presente infatti il potente MediaTek Dimensity 8100-MAX a 5nm con GPU Mali-G610 MC6.

La novità più importante riguarda però l’introduzione del tanto chiacchierato chip MariSilicon X (il processore di immagine di Oppo Find X5 Pro) anche nella fascia media, che promette di fare miracoli nell’image processing e offrire foto perfette in ogni scenario.

Dando uno sguardo alla fotocamera, Oppo Reno8 Pro presenta lo stesso sensore principale Sony IMX766 da 50MP di Reno8 a cui si aggiunge un’ottica grandangolare da 8MP (Sony IMX355) e una macro da 2MP. Durante il lancio Oppo ha rivolto lo sguardo soprattutto ai video, parlando di una modalità 4K Ultra Clear Night durante la registrazione di video in notturna. All’anteriore nessun cambiamento in quanto troviamo lo stesso sensore Sony IMX709 da 32MP che unito al MariSilicon dovrebbe poter offrire ottimi risultati per gli amanti dei selfie.

Le differenze rispetto a Oppo Reno8 non finiscono e infatti su Reno8 Pro possiamo contare su uno speaker stereo e un motore lineare X-Axis per un feedback aptico da top di gamma.

La batteria è sempre una 4500mAh e nulla cambia per quanto riguarda la ricarica, sempre rapidissima, da 80W.

Prezzi e disponibilità

Entrambi gli smartphone saranno disponibili sul mercato indiano a partire dal 23 luglio. Non ci sono ancora notizie per quanto riguarda prezzi e presentazione sul mercato italiano, sicuramente nei prossimi giorni ne sapremo di più.

I prezzi per il mercato indiano sono molto competitivi e partono da 29.999 rupie per Oppo Reno8 in versione 8/128 (368 euro al cambio) e 45.999 rupie per Oppo Reno8 Pro in versione 12/256 (568 euro).

Potrebbe interessarti: Recensione Oppo Reno 7