Vodafone semplifica le offerte di alcuni clienti: ecco cosa cambia

telefonia

Gli ultimi dati confermano che Vodafone è tuttora uno dei migliori operatori telefonici in circolazione, tuttavia spesso e volentieri attira su di sé l’ira dei clienti per il discorso delle rimodulazioni e anche oggi ce ne sono altre da analizzare, anche se questa volta è più corretto parlare di semplificazioni e in verità si tratta di una buona notizia per la maggior parte dei clienti coinvolti (alcuni subiranno comunque aumenti).

Sì, perché alcune opzioni comprensive di GB aggiuntivi, alcuni servizi accessori e i piani SIM in precedenza pagati a parte dai clienti verranno inclusi nel costo dell’offerta base attiva, senza più alcun costo aggiuntivo da sostenere. Insomma, un discorso ben diverso dalle rimodulazioni di cui vi abbiamo parlato in dettaglio nelle scorse settimane e che diventeranno efficaci dal 16 marzo prossimo.

Nuove rimodulazioni Vodafone: semplificazioni e aumenti

Queste nuove modifiche unilaterali di condizioni di contratto — dunque, tecnicamente, si tratta comunque di rimodulazioni — verranno applicate nell’ambito di un processo di semplificazione che permetterà ai clienti interessati di avere per impostazione predefinita minuti illimitati di traffico voce verso tutti i numeri nazionali di rete fissa, SMS verso tutti i numeri nazionali e un bundle di traffico dati in più rispetto all’offerta precedente.

Per quanto riguarda i servizi accessori cui si accennava in apertura, strumenti come l’ascolto della segreteria telefonica, il servizio di reperibilità Chiamami & Recall e la continuità di servizio (che subentra in caso di mancata ricarica al momento del rinnovo mensile) verranno inclusi nell’offerta attiva senza sovrapprezzi.

In alcuni casi è prevista persino l’inclusione dei GB di opzioni aggiuntive nell’offerta principale aggiornata.

Naturalmente, come sempre accade in questi casi, tutti i clienti Vodafone di rete mobile toccati dalle rimodulazioni verranno informati per tempo tramite appositi SMS informativi.

Un primo esempio non prevede aumenti di prezzi (in alcuni casi la spesa mensile viene persino ridotta):

«Cambiamo per te, con un’offerta più semplice, chiara al 100% e che include tutti i servizi accessori, senza alcun costo aggiuntivo rispetto ad oggi.                                Cosa cambia? Vogliamo darti la tranquillità di vivere al massimo la tua Rete dei record: dal prossimo rinnovo avrai ogni mese XX Giga in più, minuti e SMS illimitati inclusi nella tua offerta.                                                                                        Tutte le opzioni con Giga aggiuntivi e il piano SIM che oggi pagavi separatamente saranno inclusi nella tua offerta base, senza più alcun costo aggiuntivo. Inoltre, i servizi che ti permettono di essere sempre raggiungibile come segreteria telefonica, chiamami e la continuità di servizio in caso di esaurimento del credito, saranno inclusi nella tua offerta di base. Per maggiori info puoi chiamare il 42590».

Questo secondo esempio, invece, prevede un aumento della spesa mensile e, di conseguenza, riconosce al cliente anche la possibilità di esercitare il diritto di recesso:

«Modifica contrattuale: Per darti un’offerta più semplice e chiara al 100% Vodafone si rinnova.

Cosa cambia: Vogliamo darti la tranquillità di vivere al massimo la Rete dei record: dal prossimo rinnovo avrai ogni mese XX Giga in più, minuti e SMS illimitati.

Inoltre, i servizi che ti permettono di essere sempre raggiungibile come segreteria telefonica, chiamami e la continuità di servizio in caso di esaurimento del credito, saranno gratuiti.

Dal rinnovo successivo al xx/yy il costo della tua offerta aumenta di xx euro al mese. Contemporaneamente saranno disattivati tutte le opzioni con Giga aggiuntivi e il piano SIM che fino ad oggi pagavi separatamente e i relativi costi pari a x euro al mese eliminati.

Recesso senza penali ne’ costi entro il giorno xx/yy con raccomandata A/R, PEC, da voda.it/disdettalineamobile, chiamando il 42590 e nei negozi Vodafone o cambio operatore con causale “modifica condizioni contrattuali”. Per maggiori info puoi chiamare il 42590».

Infine, vediamo un messaggio relativo ad una rimodulazione che tocca un numero limitato di clienti Vodafone che in precedenza sfruttavano l’ascolto della segreteria telefonica e i servizi di reperibilità pagando 1 euro al mese per Vodafone Plus e che, per effetto della rimodulazione, andrebbero a pagare 1,96 euro al mese in più (2,96 euro di aumento e 1 euro di sconto per l’opzione) per averli integrati nell’offerta principale. Ecco il messaggio:

«Modifica contrattuale: Per darti un’offerta più semplice e chiara al 100% Vodafone si rinnova.

Cosa cambia: Vogliamo darti la tranquillità di vivere al massimo la Rete dei record: dal prossimo rinnovo avrai ogni mese XX Giga in più, minuti e SMS illimitati.

Inoltre, i servizi che ti permettono di essere sempre raggiungibile come segreteria telefonica, chiamami e la continuità di servizio in caso di esaurimento del credito, saranno gratuiti.

Dal rinnovo successivo al xx/yy il costo della tua offerta aumenta di X euro al mese.

Contemporaneamente saranno disattivati tutte le opzioni con Giga aggiuntivi e il piano SIM che fino ad oggi pagavi separatamente e i relativi costi pari a X euro al mese eliminati.

Recesso senza penali ne’ costi entro il giorno xx/yy con raccomandata A/R, PEC, da voda.it/disdettalineamobile, chiamando il 42590 e nei negozi Vodafone o cambio operatore con causale “modifica condizioni contrattuali”. Per maggiori info puoi chiamare il 42590».

Clienti coinvolti e diritto di recesso

Per quanto riguarda i clienti coinvolti, purtroppo il target di queste nuove rimodulazioni non è ancora noto, ma una cosa è certa: quali che siano le offerte Vodafone toccate, ogni volta che la modifica unilaterale comporta un peggioramento delle condizioni contrattuali per il cliente, quest’ultimo può esercitare il diritto di recesso a norma del Codice delle Comunicazioni Elettroniche (98-septies decies, comma 5, Decreto Legislativo 1 agosto 2003, n. 259). In alternativa, rimangono le possibilità di cambiare o disattivare completamente l’offerta.

Più precisamente, tutti i clienti toccati dalla modifica unilaterale delle condizioni di contratto —  oltre a poter disattivare l’offerta oggetto della variazione — possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone apposita comunicazione. Tra le modalità di esercizio gratuito del diritto di recesso, che presuppone l’indicazione della “modifica delle condizioni contrattuali“ come causale, si segnalano: PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it; raccomandata A/R al Servizio Clienti Vodafone, Casella Postale 190 10015 Ivrea (Torino); chiamata al Servizio Clienti Vodafone al 190 o compilazione del modulo dedicato nei negozi Vodafone; sito ufficiale dedicato variazioni.vodafone.it, accedendo con le stesse credenziali dell’area fai da te di Vodafone.

Nei casi in cui sia attiva una rateizzazione per l’acquisto di un dispositivo, al cliente viene offerta la possibilità di continuare a pagare le rate residue con la stessa cadenza e senza variare il metodo di pagamento; in alternativa è possibile manifestare nel modulo di recesso la volontà di pagare l’importo residuo in un’unica soluzione.

Leggi anche: migliori offerte telefoniche

Fonte: Mondomobileweb.it
Condividi: