Honor, il target sono i millennial e l’apertura dei sorgenti dei chipset Kirin

Spesso ci siamo domandati quale sia il reale rapporto fra Huawei e Honor e perché le due realtà offrano soluzioni a volte simili a prezzi molto differenti tra di loro. A queste e a molte altre domande ha risposto Zack Zhang, vice presidente di Honor USA, nel corso di una lunga intervista con Mario Serrafero, editore capo di XDA.

Huawei e Honor si distinguono principalmente per target e modello di vendita: mentre Huawei è un brand globale destinato alle masse e che utilizza i tradizionali canali commerciali, Honor punta decisamente al popolo dei millennials, e opera esclusivamente online, proprio per raggiungere al meglio il proprio target.

Questa scelta ha ovviamente influenzato la politica dei prezzi, molto più aggressivi nei prodotti Honor che devono scontrarsi con le tante realtà, come Xiaomi e OnePlus, che operano quasi esclusivamente sul web. Honor 8, ad esempio ha quasi le stesse caratteristiche tecniche di Huawei P9 eppure il prezzo di vendita è decisamente inferiore.

Honor condivide il pool tecnologico con la casa madre, accelerando così lo sviluppo di nuovi prodotti ma è indipendente dal punto di vista del design e punta a diventarlo anche nella realizzazione dell’interfaccia. Honor ha da poco lanciato la fase di beta testing per Android 7.0 Nougat e EMUI 5.0 su Honor 8 e conta di apportare parecchie modifiche in base ai feedback raccolti dagli utenti.

L’introduzione del drawer delle applicazioni e dovuta soprattutto alle richieste degli utenti che avevano difficoltà con l’interfaccia di EMUI, della quale però hanno sempre apprezzato le funzionalità. Per gli appassionati di modding sono in arrivo tantissime novità.

Uno dei punti deboli dei dispositivi Honor e Huawei è la presenza dei chipset HiSilicon Kirin, sviluppato internamente dal produttore cinese ma refrattari al modding a causa dell’assenza dei codici sorgenti. Zhang è al lavoro proprio con la community di XDA per pubblicare le risorse necessarie affinché gli sviluppatori possano iniziare a lavorare sulle custom ROM per i dispositivi dotati di chipset Kirin che sono installati in diverse decine di milioni di smartphone commercializzati ogni anno.

Il 2017 sarà un anno caratterizzato da ulteriori espansioni ma anche dal mantenimento delle promesse effettuate: Honor vuole garantire una maggiore rapidità negli aggiornamenti, con un occhio di riguardo per le patch di sicurezza, un aspetto sempre più importante per i consumatori.

Alla fonte potete leggere l’intervista completa con considerazioni sul mercato attuale e la concorrenza.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Giordano

    “[…]mentre Huawei è un brand globale destinato alle masse e che utilizza i tradizionali canali commerciali, Honor punta decisamente al popolo dei millennials, e ha opera esclusivamente online[…]”
    Quindi Unieuro e Trony che in Italia espongono nelle loro vetrine gli HONOR 7 e 8 parallelamente alla gamma Huawei (ma vendono anche MEIZU per la cronaca) come dobbiamo considerarli? Alla stregua dei venditori on-line?

    “[…] Questa scelta ha ovviamente influenzato la politica dei prezzi, molto più aggressivi nei prodotti Honor che devono scontrarsi con le tante realtà, come Xiaomi e OnePlus, che operano quasi esclusivamente sul web. Honor 8, ad esempio ha quasi le stesse caratteristiche tecniche di Huawei P9 eppure il prezzo di vendita è decisamente inferiore.[…]”

    Chi parla ha perso totalmente il contatto con la realtà, lo street price tra Honor 8 (64 GB) + e Huawei P9 è inferiore ai 100 euro; questa dichiarazione aveva senso se fatta un anno fa, settembre 2015, quando fu introdotto Honor 7 16GB a 300e, oggi costa come Huawei.

    Inoltre che senso ha il paragone con Xiaomi e Meizu che non hanno un importatore ufficiale Italiano né tantomeno Europeo; sono tutti bravi a vendere un pezzo di vetro e alluminio con caratteristiche stratosferiche ad un prezzo stracciato rispetto alla concorrenza; poi se ti capita un banale incidente come la rottura del vetro o un problema coperto da garanzia come una semplice capsula del ricevitore che si guasta chi vai a cercare?

  • Dottorfox

    Più pubblicate notizie su honor più migliorate le mie giornate ahahah.

  • XDA e Honor sono insieme per un fatto monetario, sono quasi 4 mesi che ogni volta che si entra su XDA appaiono banner e immagini relativo a Honor8

    • Luca

      Forse non hai ancora capito che i banner pubblicitari sono legati alle tue ricerche online. Vedrai che se cerchi samsung s7 per giorni le pubblicità saranno legate a Samsung ;)

      • AdiMercury

        Esatto. E comunque non puó che essere un bene avere questa collaborazione, piú libertá agli utenti. Brava Honor!

        • Brava Honor il c***o, l’unica cosa che è stata rilasciata tramite Huawei sono delle risorse kernel BROKEN incomplete e infatti basta vedere come sia apprezzato dagli sviluppatori questo telefono. Le risorse sono state rilsciate due mesi fa ormai

          • AdiMercury

            Sí ma stai calmino.

          • Guarda che sono calmissimo… La cosa che mi sta sulle palle è sentire queste pseudo interviste dove si parla di open source per tutti e alla fine di concreto non c’è mai niente

        • Paolo

          Ma brava Honor cosa, rilasciano miriadi di terminali tutti con sorgenti proprietari e interfacce schifose che vogliono ricordare l’iphone. Rilasciassero veri sorgenti utilizzabili, allora esploderebbe il modding dietro quei terminali, e solo allora si potrà dire “Brava honor”

          • AdiMercury

            Eh lo so, ma se noti esiste una Cyanogen 13 per Honor 7 ;)

      • Bravo, hai scoperto l’acqua calda… Forse dovresti andare indietro nel tempo per vedere quanto questo terminale sia stato “pompato” da XDA con news, recensioni e notizie riguardanti gli aggiornamenti e i dati sulle vendite. È sempre una pubblicitá e non sto parlando di adsense

        • ÜBERMENSCH

          ho notato anche io che stanno puntando molto sull’honor. Addirittura, mi sembra androidpolice, ha lanciato una serie di giveaway per poterlo vincere e ha incoraggiato un sacco di recensori a dire la loro su questo telefono. Però devi dare atto, lasciando stare su queste sparate pubblicitarie, che sulla fascia di prezzo a cui è venduto non è male. Almeno non ti stai pagando un ammasso di hw come sono i prodotti oneplus

    • Michele

      Con questo? Se alla fine vengono rilasciati i vari codici sorgenti e il resto va bene lo stesso, tanto i banner pubblicitari ci saranno comunque e quindi che siano dell’Honor 8 piuttosto che di una lavatrice non fa ne caldo ne freddo

      • Le risorse kernel sono state rilasciate ma sono broken, violano la licenza GPL 2.0

        • Michele

          Ok grazie

Top