Ecco un’anteprima del sistema HMI di Google in arrivo sull’auto elettrica Polestar 2

Ecco un’anteprima del sistema HMI di Google in arrivo sull’auto elettrica Polestar 2
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/google-hmi-polestar.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/google-hmi-polestar-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/google-hmi-polestar-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/google-hmi-polestar.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/01\/google-hmi-polestar.jpg"}, "title": "Ecco un’anteprima del sistema HMI di Google in arrivo sull’auto elettrica Polestar 2" }

Polestar, brand di Volvo dedicato alle macchine completamente elettriche, ha twittato interessanti anticipazioni sul nuovo sistema HMI (“human machine interface”) di Google, il cui esordio dovrebbe avvenire nel corso di quest’anno con Polestar 2.

Il tweet in questione contiene solo un paio di immagini e un collegamento all’app demo, che non può essere visualizzata sul desktop ma è necessario utilizzare uno smartphone o un tablet per poterla installare e provare.

L’applicazione mostra un display per infotainment abbastanza comune, anche se caratterizzato dalla presenza di servizi con marchio Google (come Google Maps o Calendar). La riproduzione musicale è affidata a Google Play Musica e Spotify mentre gli utenti possono usare il telefono in modalità vivavoce o Hangouts per le comunicazioni.

In sostanza si trova ciò che offre Android Auto, incluso il supporto a Google Assistant, il tutto con un’interfaccia semplice e con una schermata iniziale che mostra le funzioni più utilizzate e una barra di navigazione principale a quattro schede.

Gli utenti potranno anche controllare un certo numero di opzioni di guida del veicolo attraverso questo sistema, come il livello di carica attuale, la gestione del riscaldamento del sedile, la rigidità dello sterzo e l’attivazione del sistema di allarme autovelox.

Fonti: Engadget, Theverge