Thomas Was Alone è un gioco minimalista che ha visto la luce nel 2010 come browser game e combina il gameplay di un platform con una narrazione ad alto impatto emozionale.

Nel gioco controlleremo dei rettangoli che rappresentano delle intelligenze artificiali con delle personalità complesse ed uniche le quali, grazie alla narrazione della voce fuori campo, diventeranno per il giocatore come delle persone, nonostante siano semplici forme geometriche.

Lo scopo del gioco consiste nel guidare le varie entità all’uscita del livello saltando ed evitando ostacoli come accade in un tipico platform.

Thomas Was Alone comprende 100 livelli più altri 20 che fanno parte di uno spin-off che ha come protagonista Benjamin, un giovane impegnato nella ricerca della Fontana della Saggezza.

La grafica minimale e le musiche d’autore alla lunga potrebbero risultare ripetitivi ma il punto forte del gioco è la sua capacità di creare un legame di empatia tra il giocatore e i semplici rettangoli, attraverso la narrazione e la colonna sonora.

Thomas Was Alone ha ottenuto giudizi positivi da parte della critica del settore ed è disponibile al prezzo di € 4,99 senza acquisti in-app. A seguire il trailer e il badge per effettuare l’acquisto nel Play Store.

Android app sul Google Play