Microsoft OneDrive si è aggiornata alla versione 3.9, superando un grande limite che la poneva in una posizione di svantaggio rispetto alle applicazioni concorrenti. Infatti, con quest’ultimo aggiornamento, OneDrive permette di effettuare backup da più cartelle e, nel caso abbiate una scheda SD inserita nel vostro dispositivo, è possibile effettuare il backup anche di quest’ultima. In questo modo, per le persone che utilizzano più applicazioni per la gestione delle immagini, sarà più semplice eseguire il salvataggio online delle stesse.

Microsoft OneDrive, costituisce un’ottima alternativa al conosciutissimo Google Drive. In precedenza, tale servizio era denominato SkyDrive; dal febbraio 2014, il colosso di Redmond ha deciso di cambiare nome e implementare migliori funzionalità e un’integrazione più forte con gli altri servizi della piattaforma Android. Il più grande limite dell’applicazione è sempre stato rappresentato dal fatto che, la stessa, poteva eseguire il backup solo della cartella delle foto predefinita.


Solo dopo due anni, dopo aver passato una breve fase di test presso la comunità Microsoft Beta, OneDrive ha ricevuto la tanto desiderata opzione per eseguire il backup da più cartelle, liberamente selezionabili dall’utente. Tale caratteristica si affianca alla possibilità di backup di schede SD. Ogni volta che verrà creata una nuova cartella sulla memoria del proprio dispositivo, l’app chiederà se si vuole eseguire il backup della stessa.

Per poter selezionare le cartelle da sincronizzare con i server Microsoft, entrando nelle impostazioni dell’applicazione, selezionando Caricamenti fotocamera ed infine la voce Cartelle supplementari. L’aggiornamento dovrebbe arrivarvi in maniera automatica dal Play Store. Se siete interessati all’applicazione e non l’avete ancora scaricata, potete farlo al seguente link:

Android app sul Google Play

Via