Samsung Galaxy S 2 ecco una prima recensione in Italiano

I ragazzi di Ultimatelephonia hanno pubblicato una recensione in Italiano sul Samsung Galaxy S 2 (si tratta della traduzione di quella inglese di Engadget), il primo dispositivo Android dual-core della casa coreana con uno spessore davvero invidiabile e comodo. Ce l’hanno segnalata e la riportiamo volentieri in quanto molto esaustiva e completa. Eccovela di seguito: 

Il Samsung Galaxy S II è spesso (come dichiarato da Samsung) 8,49 millimetri, ma noi siano un po’ come San Tommaso ed abbiamo voluto misurarlo e il risultato è stato effettivamente quello dichiarato. In realtà lo spessore è leggermente più alto in fondo al terminale, dove il case da alloggio all’ altoparlante, e in tutto il comparto macchina fotografica, che sporge solo leggermente dal resto del corpo, ma anche nel suo punto più spesso, non andiamo mai oltre 1cm. Visto anche il carico di tecnologia che è inserito all’interno di questo dispositivo consideriamo il suo profilo così sottile un vero capolavoro di ingegneria.

Grazie alla conformazione del display da 4,3″ con i lati curvi il nuovo portatile di Samsung si tiene molto bene in mano, anche meglio del Sony Arc, e fornisce una presa comoda e sicura. Il coperchio posteriore é ben strutturato, fornisce una buona sensazione al tatto, e dovrebbe resistere molto bene ad ammaccature e graffi. La cornice che circonda lo schermo del telefono é anch’essa in plastica, ma di qualità. C’è una fessura minuscola tra il telaio del portatile e lo schermo che potrebbe contribuire ad accumulare polvere, se usato in ambienti sporchi, e nonostante la qualità costruttiva appaia rassicurante e di buona qualità, il Galaxy S II è ancora fatto di plastica piuttosto che in materiali più robusti come negli apparecchi HTC o Nokia.

Lo schermo, è protetto da uno strato continuo di vetro, che copre un display AMOLED Super Plus da 4,3 pollici, con una serie di sensori e la fotocamera frontale in alto, e due tasti capacitivi Android in basso. L’auricolare e il pulsante per la home page sono le uniche interruzioni sulla superficie di vetro lucido. Qualunque rivestimento Samsung abbia utilizzato per il vetro funziona molto bene, in quanto resiste a macchie e segni di impronte digitali molto meglio della media degli altri smartphone. Sul lato troviamo il pulsante di accensione/standby e il bilanciere del volume, sulla sommità è presente il classico jack cuffie da da 3,5 mm e una porta dati micro USB per ricaricare e collegare il dispositivo al PC. Questo è tutto, senza fronzoli, senza extra, e senza un pulsante di scatto della fotocamera dedicato. I pulsanti laterali fanno il loro lavoro senza problemi e la reattività touchscreen è impeccabile. I tasti “menù” e “indietro” sono capacitivi, mentre il pulsante Home è un pulsante reale da premere fisicamente.

Lo schermo del Galaxy S II è a dir poco spettacolare. I neri sono impenetrabili, i colori saltano letteralmente fuori dallo schermo, e l’angolo di visione é spaziale. Con uno schermo bello come questo guardare qualsiasi cosa appaia sul display, che sia il menù o un film é un’esperienza imperdibile…. mentre la maggior parte degli LCD rapidamente perdono di qualità quando li si guarda inclinati, la saturazione del colore e la vivacità del Galaxy S II rimangono intatte. E ‘solo ad estreme angolature che potrete notare qualche perdita di colore, ma solo se la state proprio cercando appositamente e comunque non toglie nulla all’esperienza mozzafiato del semplice utilizzo di questo dispositivo.

Sia che si spinga al limite con la visione di un film o anche solo navigando sul web, il pannello AMOLED Super Plus all’interno del Galaxy S II non manca mai di ricordare che è semplicemente meglio di quasi tutti gli altri display esistenti. Potremmo anche dire che è meglio dello schermo dell’iPhone 4, semplicemente perché con i 4,3 pollici ci dà molto più spazio per lavorare. E ‘quasi impossibile dire però chi dei due sia meglio, sono entrambi al top. In particolare, ero perplesso sul fatto che la tecnologia S-Amoled avesse compiuto un vero passo avanti con questa aggiunta del solo termine “plus” al nome….ma effettivamente devo dire che una grande differenza c’é ed è tutta nei pixel ….

Uno dei principali aspetti non ottimali del pannello Super AMOLED del predecessore Galaxy S era la disposizione dei subpixel secondo una matrice “PenTile“. Veniva usato un modello RGBG, dove avevamo due subpixel verdi per ogni paio di rossi e blu, ma la risoluzione complessiva era conteggiata sulla base dei subpixels verdi; perciò la risoluzione PenTile 800X480 non poi molto più ricca a livello di subpixels quanto quella di uno schermo RGB standard (768,000 contro 1,152,000), e il risultato era di ottenere delle immagini leggermente più granulose. Nel GSII Samsung è passaao ad una matrice “Real-Stripe RGB” il che significa che contiene totalmente i 1,152 megasubpixel.

Notiamo anche che c’è un aspetto leggermente negativo riguardo lo schermo che é la luminosità automatica che ogni tanto salta da valori più scuri a valori molto più luminosi. Ci siamo trovati sicuramente meglio con la luminosità manuale.

Questo schermo eccezionale é chiaramente legato alla durata della batteria: essendo un pannello OLED, il display non fa uso di uno retroilluminazione unica come negli schermi LCD ma illumina solo i pixel che sono necessari per visualizzare i contenuti sullo schermo. Questo è il motivo per cui i neri sono più veri di qualsiasi pannello retroilluminato, ma permette anche all’utente di ottimizzare la durata della batteria. Noi abbiamo usato il telefono per circa 18 ore, smanettandoci parecchio, con notifiche push attivate, Gmail e Twitter in background e sempre connessi con la rete wifi.

Utilizzando l’applicazione Android Info (disponibile gratuitamente su Android Market), abbiamo avuto la conferma che il Galaxy S II é mosso da un processore dual core ARMv7 da 1.2GHz, e anche che spesso il SOC stava raggiungendo la velocità max. Solo il 9,2 per cento del nostro uso ha sfruttato la piena velocità di 1.2GHz, poiché Samsung saggiamente fa compiere un downclocking ai suoi chip fino a 200MHz quando il telefono è in uso minimo o in standby (che rappresenta circa il 46 per cento di tempo di attività). Ciò che colpisce di questo è che non abbiamo mai avuto nessun rallentamento in qualsiasi attività che ci facesse intuire che si stava viaggiando a velocità più basse. Chiaramente la gestione di sistema fa molto bene il suo lavoro. In sintesi, ci aspettiamo di poter raggiungere un paio di giorni di uso regolare del terminale anche se le attività che usano intensivamente il processore, come la riproduzione video HD mangeranno maggiormente la batteria, così come la variabilità di copertura 3G. Quello che possiamo dire con assoluta certezza è che il Galaxy S II se la cava ottimamente contro i suoi concorrenti attuali, e segna anche un netto miglioramento della longevità rispetto al Galaxy S.

L’altoparlante non é eccezionale ma è più che passabile. Sicuramente pecca nella riproduzione dei bassi, quasi assenti, ma questo è un difetto tipico degli smartphone, che non sembra vicino ad una soluzione. Piuttosto notiamo che il diffusore del Galaxy S II è posizionato piuttosto male – poiché le due fenditure per il suono si affacciano sul retro. Posando il portatile su una superficie piana si altera immediatamente il suono e un dito un po’ più cicciotto, può facilmente, coprendolo, disattivare quasi del tutto il suono.

Samsung “schifa” l’app predefinita di Gingerbread per la fotocamera e fornisce una sua personalizzazione. La colonna del menu di sinistra offre tre slot di scelta rapida per le funzioni che si ritengono più adeguate alle capacità fotografiche dell’utente. Per impostazione predefinita, due di essi sono dedicati ad usare o la fotocamera posteriore o quella frontale e un altro per il controllo del flash, ma si può fare tutto quello che la fantasia ci suggerisce. Risoluzione, ISO, modalità di ripresa e di scatto, o regolazioni come il bilanciamento del bianco, contrasto, di misura, e anche gli effetti possono essere inclusi in questi pulsanti virtuali. E la modalità video mantiene il proprio set di scelte rapide separato dalla funzione “Foto”. E’ una suite veramente piena di opzioni, anche se la maggior parte degli utenti trascurerà il lato sinistro.

Il vano fotocamera sul retro del Galaxy S II giustifica le sue dimensioni (è ancora piccolo, ma sporge un po’ dal corpo ultrasottile del GSII) con la cattura di grandi dettagli in quasi ogni scatto. Ciò che più ci ha colpito di questo sensore è che le immagini sono rimasti relativamente pulite a piena risoluzione (come quella che vedete sopra, catturata alla massima risoluzione). Samsung sembra essere abbastanza sicura della qualità del suo sistema di riduzione del rumore e nel complesso siamo di fronte ad uno dei migliori sensori fotografici nel mondo smartphone. Anche gli scatti a distanza ravvicinata sono gestiti molto bene nonostante la mancanza di una modalità macro dedicata. Il flash è LED, bello potente.

Quanto al video, è veramente nitido e definito, anche se rimane qualche scattosità quando ci sono movimenti rapidi sullo schermo. A patto che non si insista su panoramiche troppo veloci o che nos si registrino le gare di corsa dei cavalli da bordo pista, questo non dovrebbe costituire un gran problema.

Anche quando spinto a registrare a 1080p, il Galaxy S II non ha mostrato alcun segno di rallentamento o ritardo di elaborazione. Il tempo necessario per aprire l’applicazione della fotocamera, scattare una foto ed essere pronti per la successiva, così come per passare dalla modalità fotocamera alla videocamera è stato sempre super. Riteniamo che una parte fondamentale della meccanica di una fotocamera di successo é la capacità di rispondere prontamente all’utente e in questo il galaxy ottiene un nuovo punto di forza. Samsung ha inserito anche un’ applicazione dal nome Photo editor che permette di modificare, tagliare e sbizzarrire la fantasia. Comprende tutte le funzionalità fondamentali e anche un paio di extra divertenti per chi ama sperimentare.

La reattività generale è assolutamente esemplare. Se avete letto la nostra recensione sul LG Optimus Dual,e come vola velocemente attraverso homescreens, menu ed applicazioni varie, capirete che abbiamo una soglia di paragone alta per le prestazioni Android, ma il Galaxy S II batte anche questa. Non c’è assolutamente mai stato e al momento non c’é, un altro telefono Android nel quale tutto fili liscio e fluido nel suo funzionamento come in questo Galaxy SII.

Abbiamo naturalmente sottoposto il terminale a vari programmi benchmark, non prestate però troppa attenzione ai test grafici come quelli in Quadrant e Neocore, eseguiti alla risoluzione nativa del telefono, che daranno risultati eccessivamente a favore di dispositivi con schermi di risoluzione e qualità inferiori; quindi non prendete quello leggerete o vedrete in foto come un confronto definitivo delle performance, ma prendetelo solo come un’indicazione. Dopo questa premessa, ecco i punteggi: Quadrant ci ha dato risultati nella gamma da 3.000 a 3.400, Linpack ha prodotto una media di 47 MFLOPS, e Nenamark e Neocore entrambi hanno dato una media di 59.8fps limitato però da un blocco software a 60fps al telefono (che è stato ulteriormente confermato eseguendo Fps2D che ha avuto lo stesso comportamento). E’ un peccato che non siamo stati in grado di quantificare correttamente la vera capacità massima dechip dual core Exynos e del chip grafico Mali-400, ma il punteggio Quadrant può essere preso come altamente rappresentativo del baratro che esiste tra il Galaxy S II e gli smartphone precedenti. In parole povere, questo è lo smartphone più potente che abbiamo mai testato o provato.

Le prestazioni del browser sono eccellenti in termini di velocità, ma un po titubanti quando si tratta di rendering. Nel nostro uso del Galaxy S II abbiamo sempre riscontrato aliasing pronunciato quando le pagine web venivano visualizzate visualizzazione da più lontano, facendo lo zoom-out. Non ci sono stati problemi in termini di struttura della pagina, tutti i siti si sono organizzati esattamente come i loro creatori li hanno progettati, ma guardandoli nella loro interezza e non zoomati, hanno messo in evidenza linee frastagliate e non proprio belle a vedersi. Questo non è, però, un difetto funzionale, è solo una piccola sbavatura in un meccanismo perfetto. In termini di navigazione tra le pagine web il Galaxy S II è eccezionale. Lo scrolling della pagina è veramente liscio e veloce, il pinch-to-zoom è impeccabile, e ri-orientare lo schermo da verticale a orizzontale e viceversa viene fatto in un lampo.

La riproduzione dei contenuti in Flash nel browser è stata piacevolissima; i frame rate sono stati costantemente superiori ai concorrenti in tutti i siti e così anche i video, in linea con il resto delle prestazioni del Galaxy S II.

Vediamo ancora velocemente alcune delle aggiunte di Samsung per Android. La condivisione DLNA è incredibilmente semplice con l’applicazione AllShare, e se siete su un PC Windows, potete semplicemente scorrere i contenuti memorizzati sul dispositivo che siano musica, video o immagini il tutto istantaneamente. L’intero processo è wireless. La “dock” in fondo alla schermata principale non è personalizzabile (come anche nei nuovi Sony Ericsson Android, per esempio). Dà accesso al telefono, ai contatti, messaggistica e applicazioni. Il menu Applicazioni non è certo il migliore che abbiamo visto, non fraintendeteci, funziona con la stessa velocità e reattività di tutto il resto nel telefono, ma la riorganizzazione automatizzata in ordine alfabetico o per data non sono disponibili. È possibile solo scorrere l’elenco o ridisporre manualmente le applicazioni in ogni pagina.

Sarete felici di sapere che il lock del segnale GPS é affidabile e preciso. Un difetto che affliggeva il primo Galaxy é quindi stato definitivamente risolto nel suo successore. Abbiamo navigato un po’ per la periferia di Londra senza mai perderci e con indicazioni precise ed affidabili, ed il segnale non é venuto mai meno nemmeno in punti difficili.

Tirando le somme, per un terminale con una vasta gamma di funzionalità e specifiche di serie come questo, possiamo facilmente affermare che il Galaxy S II è il miglior smartphone Android mai apparso sul mercato. Naturalmente, uno smartphone con uno schermo dalle grandi dimensioni come questo, non sarà adatto a tutti, anche se é stupendamente sottile; e forse un utente iOS di lunga data non tradirebbe la sua passione per fare il salto verso un nuovo sistema operativo solo per il Galaxy S II…. Tuttavia, se qualcuno ci chiedesse quale smartphone comprare oggi, sicuramente e senza esitazioni, consiglieremmo vivamente il Galaxy S II!

L’articolo originale lo trovate su Ultimatelephonia.com

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: valentine crafts for kids christian()

  • Pingback: dating site greece()

  • salvo

    si può avere il fondo dello schermo bianco anzichè nero?

  • vincenzo

    Come mai il mio S II quando telefono mi dice subito: chiamata terminata?

  • Pasquale

    E' più di una settemina che ho il Galaxy S2, e non riesco a far funzionare il Bluetooth, chi mi può aiutare? grazie

  • giuseppe

    lo comprato e devo dire che sono contento x le prestazioni che offre ,solo un aggliuto a chi lo conosce meglio di me quando inserisco i dati di una persona lui mi collega a tutto cio'che esso a come x esempio skype facebook mail ecc…fa tutto in automatico fin qui ok ma x ke mi invia anche le richieste di amicizia a quelli che anno facebook se io non voglio come faccio a disinstallare questo comando grazie in anticipo x l'agliuto.

  • Cristo che Smartphone deve essere mio!!!! Assolutamente il migliore altro che Iphone 4….

  • Saabi

    vi segnalo un articolo molto interessante sui sensori capacitivi http://it.emcelettronica.com/i-sensori-capacitivi

  • Alessander

    basta prenderlo online all'estero e si trova anche a 500.

  • pietro

    sn pienamente daccordo con luigiandroid !!!criticate x una cs stupida boh!!! cmq il cellulare è una bomba ,fantastico,nn vedo l'ora di averlo!!! xro' la samsung rovinerà tt cm al solito con un prezzo altissimo.io sn andato in vari negozi e tt mi hanno detto ke il prezzo sarà sui 600-650 euro, con uscita a fine maggio,inizio giugno

  • Pingback: Samsung Galaxy S 2 ecco una prima recensione in Italiano – Tutto …()

  • Tuttoandroid

    Prima di modificare qualcosa ho fatto gli accertamenti con Luigi, abbiamo aggiunto (almeno noi) la fonte ad Engadget :)
    Discutiamo liberamente sul cellulare adesso che è più costruttivo per noi

    • Marco

      Dovresti dire la verità ora che sai le cose come stanno

  • Alessio

    il video mi ha deluso un po va è parecchio scattoso…
    ma anche l'Iphone 4 va cosi a scatti?

  • Chandler

    Hanno talmente la coda di paglia che invece di rispondere ai commenti che uno lascia sul loro blog preferiscono cancellarli. Buffoni. http://img713.imageshack.us/img713/236/immaginetm

  • daniele

    no, perchè non inventano viaggi a londra.

  • Blerpa

    Nessuno parla del telefono che sembra eccezionale?
    Altro che HTC (ma non avevo dubbi).
    Bisogna vedere un bel testa a testa con l'LG a sto punto :)

    • dario

      aspetta a vedere htc sensation tutta un'altra cosa materiali alluminio sense3.0 estetica non copiata da iphone.

      • marco

        infatti htc sensation ha anche una risoluzione dello schermo superiore

      • Blerpa

        Preferisco Samsung di gran lunga, specie la Touch Wiz alla Sense, senza dubbio, e dei materiali montati stile polonia comunista degli HTC non so che farmene, senza contare la solita pessima qualità di batteria, display e video/fotocamera della casa taiwanese.
        Poi ognuno con i propri soldi compri quello che vuole… basta che sia Android!

        La Apple ha copiato tutto a sua volta, quindi non c'è bisogno di farne dei santi.

        • Blerpa

          Dimenticavo… risoluzione superiore su un display penoso.
          Utilità annullata.

    • estikhazzee

      credo che LG , se ti riferisci al dual, e Samsung restino comunque su due fasce di prezzo diverso per cui ci sarà che privilegia il rapporto prezzo caratteristiche e chi le caratteristiche in assoluto

  • xry

    Stavo per scriverlo io… prima di leggere i commenti. E' la traduzione quasi precisa di quella di engadget, soprattutto in alcune cose, tipo quando parla del nero e dei subpixels. Ora, a me sembra giusto che sia riportata una recensione esaustiva in italiano, ma almeno che vengano riportate le fonti da dove è stata presa. Specialmente se si vuole mantenere una certa "etica giornalistico-informativa". Altrimenti e' facile fare il giornalista, blogger. Molte volte tra i vari siti android italiani che consulto, le notizie vengono riportate in maniera simile, ovviamente perche' non si possono stravolgere, ma copiate in questo modo proprio no. Sia chiaro che la mia non e' un'accusa a tuttoandroid.net , ma all'altro sito. Spero che comunque voi autori di questo blog prendiate in considerazione l'idea che potrebbe venir da engadget e mettere in evidenza questa cosa.

    @Martina : Il problema non e' tanto la critica nell'aver riprodotto un contenuto, ma quanto di averlo fatto senza citare la fonte. Se un'idea o una recensione viene dal mio intelletto, mi farebbe piacere che colui che la riporta citasse la fonte. Senno' mi darebbe molto fastidio vedere il mio lavoro (pensa quanto tempo ha speso il tizio inglese per fare una recensione dettagliata per le persone che vogliono farsi un'idea sull'acquisto di questo terminale) su un altro blog di qualcuno che ha semplicemente tradotto una cosa fatta da me ed aumentato le visite del suo sito grazie a me. Non si tratta di esser famosi o no… io sono un semplice pseudonimo come tanti altri sul web

    • estikhazzee

      faccio ancora un intervento poi spero si possa parlare solo del telefono che è quello che interessa ai più :-)
      xry hai interpretato esattamente quel che volevo dire
      martina, estikhazzee… prova a seguire il tuo ragionamento. vediamo, TU scrivi un tuo articolo, io lo copio e lo pubblico sul mio blog senza non dico chiedere il tuo permesso, ma senza neppure citare che l'hai scritto tu e anzi lo spaccio per mio asserendo che sono andato a londra per farlo, poi vado per i forum a pubblicizzare il link del mio blog invitando la gente a visitarlo per leggere il mio (TUO) articolo e fare qualche soldino con i contatti.
      qualcuno mi fa notare che l'articolo l'ha scritto martina ed è lavoro suo. io allora dovrei replicargli "non siate stupidi, in tutti i blog si copia, siate costruttivi".
      Estikhazzee… pensa che è costruttivo chi scrive una recensione sua e anche chi traduce una recensione altrui, ma dicendo di chi è il lavoro e non spacciandola per propria.
      ora facciamo commenti solo sul telefono grazieeee

      • Martina

        Quello che mi domando io é: ma a voi cosa ve ne frega se il tizio lo ha copiato o meno? Saranno problemi suoi e non vostri…..sarà semai lui a vedersela con il presunto autore oppure no. Per quello che ne sappiamo noi o voi, potrebbe anche avere avuto il permesso di riprodurlo anche senza citare la fonte visto che è comunque come dite voi di un sito estero. Io comunque ringrazio chi lo ha fatto che mi ha evitato di leggermelo in inglese. poi se vogliamo continuare con i falsi moralismi (voi tutti me compresa ne avrete fatte di porcate) continuiamo, ma qui siamo in un blog per discutere sui telefoni e non siamo ad un processo.

      • luigiandroid

        Non posso che dire che il vostro ragionamento è più che corretto, una cosa è riportare notizie in maniera simile (se la fonte è un breve comunicato è facile che poi gli articoli si assomiglino) altra cosa è riproporre un lavoro altrui spacciandolo per proprio.
        Tuttoandroid.net non è solito riproporre articoli altrui e converrete con me che è del tutto impossibile verificare l'autenticità della fonte (ho visto l'articolo che dite e l'ho trovato in quarta pagina) visto che controllare tutti i siti mondiali (ed i loro archivi) mi sembra un'operazine alquanto esagerata.
        Spero che la faccenda venga chiarita al più presto…

  • luigiandroid

    Ragazzi, finiamola per piacere. Al massimo contattate l'autore dell'articolo originale e risolvete in privato la questione. Qui non ha senso continuare, grazie :)

  • Martina

    Io dico solo che siete stupidi a fare così. Sinceramente a me non interessa da dove venga, ma solo che é completa scritta bene e competente. Ho seguito un po' il blog e ci sono sempre articoli interessanti e non ho mai letto commenti negativi. Certo che se fosse il mio blog anche io cancellerei i commenti di chi si diverte solo a criticare senza costrutto. Leggo un sacco di blog che si copiano spudoratamente uno con l'altro ma nessuno dice niente solo perché magari sono più famosi.

  • hsfhsisj

    La risoluzione del display è troppo bassa per un 4.3 inch.
    Credo che il Sensation possa essere superiore.

    • dioniso

      si cosi come 5mpx dovrebbe essere superiore a 3mpx……………..

      • Tuttoandroid

        dionisio ha premuto un tasto dolente di htc direi :)

  • Leocard

    A me pare interessante e completa… se poi è copiata amen… è facile fare i sapientoni… salvo che poi quando siete a scuola copiate tutti ;-)

    • gianni

      sei uno di ultimatelephonia?

      • leocard

        No, sono uno che si è rotto di sapientoni… madonna costruite qualcosa invece di criticare soltanto

  • luigiandroid

    Io non capisco una cosa, viene presentato un articolo lungo e completo , viene citata la fonte, viene tradotto per chi non ha la possibilità di leggerlo e/o di "capirlo" in inglese… e ci sono persone che continuano a lamentarsi…
    Non parlo di questo caso perché sarebbe ancora più assurdo visto che l'introduzione specifica chiaramente che viene riportata la traduzione di un articolo altrui..
    Tutti i siti italiani "copiano" (per usare un verbo inflazionatissimo nei commenti) da quelli americani, per il semplice fatto che alcune notizie da lì provengono e quindi da lì dobbiamo prenderle per diffonderle anche in Italia. Poi tutto sta nel chi ha più tempo libero (e quindi la riscrive prima) e/o uno staff più numeroso…
    Bisognerebbe apprezzare un servizio in più piuttosto che attendere un minimo errore o una dimenticanza per criticarlo.. e parlo per tutti i siti….

    • Martina

      Ah ma allora ci sono ancora persone di buonsenso in giro!
      Ti quoto in pieno

    • estikhazzee

      non hai capito: la recensione va BENISSIMO, è per la maggior parte quella di Engadget tradotta in italiano., solo che chi l'ha inviata a tuttoandroid (che non ha colpe) ha detto che è sua e nel suo blog è scritto che sono stati a Londra per farla.
      "Siamo stati a Londra per Voi e per realizzare la prima recensione italiana esclusiva del nuovo Samsung Galaxy S II, grazie alla disponibilità di Samsung Uk.".
      NON è affatto scritto che invece è la copia in italiano di una recensione di engadget.
      è' solo questione di correttezza e di non prendere in giro le persone.
      d'accordo con te che sia utile avere traduzioni e non sono entrato nel merito della recensione che poi è la cosa più interessante da commentare

      • gianni

        esatto.
        e voi come minimo avete il diritto di controllare le fonti invece di rifare il copia e incolla.

        comunque di la sono spariti già parecchi commenti

  • gianni

    Ma non vedete che è un Fake?
    certo che c'entrate anche voi però a riportare queste cose…

  • finito02

    è la copia di quello scritto engadget, avevo già letto la recensione in inglese e leggendo questa mi accorgo che è totalmente copiata. Almeno abbiate la decenza di dirlo

    • Tuttoandroid

      Se ti riferisci a noi, in questo caso non centriamo c'è scritto ben 2 volte che l'articolo è stato realizzato dai ragazzi di Ultimatelephonia :) (scusami ma spesso c'è gente che parla senza leggere)

  • daniele

    più che altro il telefono nelle foto è settato in inglese e il video è fatto in boh, inghilterra.

    • estikhazzee

      nell'articolo completo è scritto che è andato a londra a fare la recensione e quello ci starebbe. vorrei capire come mai ci sono frasi identiche a quelle della recensione di engadget se la recensione l'ha fatta lui

  • estikhazzee

    Martina se conosci l'inglese vedrai che ci sono frasi IDENTICHE a quelle della recensione di Engadget,. Niente di male se l'autore è stato autorizzato a copiarle da Engadget. Altrimenti qualcosa da ridire c'è e magari viene anche il dubbio legittimo che la recensione l'abbia fatta senza neppure vedere il telefono

  • renatox

    tradotto e copiato pari pari da Engadget

    • Martina

      Ti sbagli. E sminuisci il lavoro che c'é dietro.

      • Marco

        è proprio la recensione di Engadget =)

    • Marco

      Concordo

      • Marco

        Scopiazzato, leggetevi la recensione di engadget

    • mcgyver

      l'articolo copiato da engadget e il cell copiato da iphone samsung copia solo apple infatti il sgs e' uguale all'iphone 3g e come lui non ha nemmeno il flash della fotocamera questo e' identico all'iphone 4 solo che e' tutto in plastica! htc tutta la vita con il sensation batte tutti ed ha una sua personalita' con la nuova sense e' imbattibile-

      • Alessander

        si ma chi se ne frega. E' superiore in tutto all'iphone questo è l'importante. E poi i telefoni sono tutti parallelepipedi non è che samsung può farli sferici :D

Top