Android 4.4 KitKat: due nuovi piccoli accorgimenti per ridurre il consumo di batteria

DSCF6229-e1383821811539

La nuova versione 4.4 di Android denominata KitKat è una di quelle che più di tutte hanno stravolto l’interfaccia del sistema operativo ed introdotto più funzioni, per cui dobbiamo considerarla una major release a tutti gli effetti e senza attenuanti. Tra le varie novità che sono state introdotte, però, ve ne sono alcune che, nonostante risultino estremamente importanti, vanno ad incidere sull’autonomia del proprio dispositivo.

Come fare quindi per ridurre al minimo il consumo di batteria su Android 4.4 KitKat? Oltre ai soliti accorgimenti che non stiamo neanche a dirvi poichè ormai li saprete a memoria (attivazione WiFi/3G solo quando necessario, NFC attivo solo quando necessario, luminosità automatica o non troppo alta, etc..), ne introduciamo due nuovi che derivano dalle nuove impostazioni di Android.

Il primo accorgimento riguarda la Modalità di geolocalizzazione, che si raggiunge da Impostazioni -> Geolocalizzazione ->Modalità. Con Android 4.4 KitKat, infatti, sono stati introdotti (finalmente) differenti modalità per essere localizzati dal proprio dispositivo, le quali possono essere scelte in base all’uso che ne bisogna fare. Di default, Android 4.4 imposta la modalità Alta precisione che prevede utilizzo di GPS, WiFi e reti mobili per la localizzazione della propria posizione. Questo significa che tutte le applicazioni che richiedono la localizzazione, sfrutteranno tutte le risorse disponibili del dispositivo andando quindi a consumare molta batteria. Si pensi che tali applicazioni e servizi sono proprio quelli più utilizzati, come la Fotocamera, Facebook, Google+, Servizi Google ed altro ancora. E’ buona norma, quindi, impostare la modalità Risparmio della batteria in modo da ridurre al minimo il consumo. Ovviamente si consiglia di scegliere la modalità Alta precisione quando ad esempio bisogna avviare il navigatore o applicazioni che richiedono una precisione elevata della localizzazione.

Screenshot_2013-11-09-14-34-35

Il secondo accorgimento riguarda Google Now ed è relativo all’impostazione della lingua Inglese (United States) sul proprio device. Se infatti ci rechiamo in Impostazioni -> Lingua ed immissione -> Lingua e scegliamo Inglese (U.S.), quando saremo nella homescreen principale (sul Nexus 5 funziona a prescindere) potremo pronunciare “Ok, Google” per avviare una ricerca senza toccare neanche con un dito il nostro device. Questo implica che il nostro dispositivo è perennemente in modalità always listening, cioè ascolta sempre tutto quello che diciamo. In tal caso, il microfono è sempre attivo e Google Now è nel perenne stato di riconoscimento vocale, il che comporta un ulteriore consumo di energia. Per disattivare l’always listening (ricordiamo solo in lingua Inglese poichè in lingua Italiana non è disponibile di default per adesso) basta lanciare Google Now, recarsi in Settings -> Voice e togliere la spunta su Hotword detection.

Screenshot_2013-11-09-14-33-54

Come già avrete potuto capire dal titolo di questo articolo, l’intenzione non era quella di voler fornire numerosi trick per migliorare il consumo della batteria del proprio dispositivo Android, ma era quella di far focalizzare l’attenzione su queste due novità presenti in Android 4.4 KitKat che possono incidere sull’autonomia.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • tenkavideo italia

    devono estendere (e non nascondere) la funzione della gestione dei permessi per decidere quali app devono usare l alatprecisione , senza dover aprire menu ogni 5 min

  • Simone Pagni

    Ragazzi flashate un kernel che permetta di modificate i parametri della cpu… Io col Faux Kernel e Trickster MOD ho bloccato la frequenza max della cpu a 1,5ghz. Ho anche raggruppato i processi su un unico core (quando serve si attivano gli altri) niente lag ne rallentamenti. Funziona bene e consuma la metà. È acceso da 18 ore, 3 ore di schermo acceso e ho ancora il 26% di batteria… Risultato non ottimo ma accettabile.
    Ps: geolocalizzazione attiva ma senza gps. Nfc e bluetooth disattivati. Display a luminosità media!

  • rivo

    la funzione ok google è di un inutilità pazzesca, io l’ho provato sul mio impostando la lingua inglese ma praticamente funziona solo quando sei nella schermata home nei vari menu o applicazioni non funziona a schermo bloccato o spento non funziona! quindi che senso ha? tanto sei già nella home al posto di dire ok google premo il pulsante del microfono!

  • Flavio Torre

    si tanto bene o male è la stessa autonomia del n 4 non c’è niente da fare, forse l’unica cosa che si puo fare è il root e downcloackare il processore a 1,7ghz dovrebbe girare bene lo stesso android

  • pyrmici

    Ma sto NFC consuma o non consuma batteria?

    • Bremb0

      Si e parecchia ;)

      • pyrmici

        Oppure attivarlo al momento opportuno dato che è comodo…

    • Ayoub Lefhim

      Sisi ne consuma abbastanza, meglio utilizzare altro per passarsi i file ecc…
      Magari ha senso utilizzarlo per effettuare pagamenti come nel nexus 5..

  • Fede Rico

    Effettivamente qualche trucco non ci sta male visto che il lato hardware lo conosciamo già da molto prima che nexus 5 fosse presentato, ma non si parla mai troppo del lato launcher.
    E in quest’ultimo ci smanettiamo o ci smanetteremo parecchio.

Top