Prima che il Mobile World Congress 2019 incominciasse, LG ha deciso di svelare LG Q60 come parte di un interessante terzetto tutto dedicato alla fascia medio bassa. Nuova linfa per la linea Q grazie a uno smartphone che non stupisce più di tanto per caratteristiche particolari, ma può appagare gli utenti medi piuttosto per completezza, design moderno e quantità di fotocamere. Scopriamolo meglio in tutti i suoi dettagli.

Caratteristiche tecniche di LG Q60

LG Q60 è un medio gamma senza grosse pretese, uno smartphone che se la cava un po’ in qualsiasi situazione ma senza eccellere in nulla. Lo schermo, ad esempio, è un pannello IPS LCD FullVision da 6,26 pollici HD+ (1520 x 720 pixel) con rapporto di forma 19:9 e 269 ppi. Sotto al cofano c’è un processore octa core da 2.0 GHz affiancato da 3 GB di RAM e da 64 GB di memoria interna espandibile tramite schede microSD fino a un massimo di 2 TB.

Come vi anticipavamo nelle premesse, LG in questo caso ha voluto stupire soprattutto nel comparto fotografico che vanta in totale ben quattro sensori. Dietro troviamo bene appaiati in un modulo orizzontale tre fotocamere con un sensore principale da 16 megapixel con PDAF affiancato a un Super Wide Angle (grandangolare) da 5 megapixel e a un sensore di profondità da 2 megapixel. Di fronte, trova posto nel notch a goccia una fotocamera da 13 megapixel.

Il reparto sensori e connettività è completo, rispetta le attese. C’è il Wi-Fi 802.11 b/g/n, Wi-Fi Direct, LTE, Bluetooth 4.2, l’entrata jack audio da 3,5 mm, GPS (A-GPS e GLONASS), audio DTS:X 3D Surround Sound e un sensore per le impronte digitali posteriore. La batteria, infine, è da 3.500 mAh.

Design di LG Q60

Moderno ma non eccessivo, LG Q60 è uno smartphone che non spicca fra i tanti che affollano la fascia media, quantomeno se visto di faccia. C’è il classico notch a goccia che tanto va di moda, uno schermo bello ampio e delle cornici ottimizzate ma non troppo che lasciano spazio a un mento inferiore fin troppo pronunciato, seppur privo di loghi o scritte di qualche tipo.

Dietro il discorso cambia per via di un modulo fotocamere orizzontale che riprende da vicino soluzioni estetiche già abbracciate da LG V40 ThinQ ad esempio. È caratteristico anche il pulsante dedicato a Google Assistant, posto sulla cornice destra di una scocca in metallo che vanta una certificazione militare MIL-STD 810G. Con un display così grande e non troppo ottimizzato le dimensioni non possono essere che generose: 161,3 mm di altezza, 77 mm di larghezza e 8,7 mm di spessore.

Software e funzioni di LG Q60

LG Q60 arriva con a bordo Android 9 Pie personalizzato secondo gli stilemi dell’interfaccia grafica UX di LG. E questo vuol dire avere a disposizione tutte le novità della nuova versione del robottino verde (novità di cui vi abbiamo parlato in questo nostro video focus) e di tante altre chicche funzionali del software del produttore sudcoreano, che come di consueto non si esime dal rilasciare personalizzazioni piuttosto marcate. Funzionalità dedicate all’intelligenza artificiale (AI CAM fra tutte) e la simulazione di un sistema 7.1 surround per la fruizione di contenuti multimediali grazie al DTS:X Surround sono solo alcune delle funzioni di LG Q60.

Immagini di LG Q60

Prezzo e uscita di LG Q60

Lo smartphone è arrivato sul mercato a metà giugno 2019 al prezzo di listino di 249,90 euro ed è acquistabile presso tutti i principali negozi di elettronica di consumo e presso i punti vendita specializzati ad insegna TIM, Tre e Wind.