OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro riceveranno Android Q Beta subito dopo il lancio

OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro riceveranno Android Q Beta subito dopo il lancio
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/oneplus-7-pro.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/oneplus-7-pro-460x345.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/oneplus-7-pro-635x476.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/oneplus-7-pro.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/oneplus-7-pro.png"}, "title": "OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro riceveranno Android Q Beta subito dopo il lancio" }

OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro, i prossimi ed attesi smartphone di punta del popolare brand cinese, permetteranno di provare Android Q Beta subito dopo il loro arrivo sul mercato.

Nella serata di ieri ha preso il via l’edizione 2019 del Google I/O e sono subito fioccati annunci interessanti. Tra le tante novità che Big G ha illustrato non poteva mancare la nuova major release del robottino verde: Android 10 Q è arrivato alla sua versione Beta 3 con una miriade di nuove feature e miglioramenti ed è stato subito reso disponibile non solo per gli smartphone della famiglia Pixel, ma anche per un nutrito gruppetto di device di altri produttori come ASUS, Huawei, LG, Xiaomi, OPPO e Sony.

Tra gli OEM in prima fila non poteva mancare OnePlus, che permette già di provare l’ultima versione Beta di Android Q sui suoi modelli 6 e 6T. Questi due non saranno gli unici due modelli del produttore cinese a poter provare in anteprima tutte le novità del sistema operativo di Google, infatti il prossimo 14 maggio vedranno ufficialmente la luce i nuovi e chiacchieratissimi OnePlus 7 e 7 Pro ed anche per loro saranno subito disponibili le Developer Preview di Android Q.

Il produttore cinese ci ha tenuto immediatamente a precisare che questa prima beta per i suoi device non è esente da criticità (non funzionano il Display Ambient e la modalità ritratto della fotocamera, il sistema presenta delle instabilità e lo stesso può accadere alle app mentre la crittografia cambierà nella prossima beta) ed è pertanto destinata soltanto agli sviluppatori ed agli early adopters. Insomma, a meno che non siate utenti particolarmente esperti o non abbiate effettiva necessità di provare già adesso la OxygenOS con base Android Q Beta, è consigliabile aspettare il rilascio di qualche versione un po’ più stabile ed un po’ più usabile.

In attesa di scoprire ufficialmente i nuovi OnePlus 7 e 7 Pro il prossimo 14 maggio, quando probabilmente il produttore inserirà nel discorso anche la nuova release di Android, vi ricordiamo che è attualmente in corso il Google I/O 2019, tenete d’occhio la nostra pagina dedicata per non perdervi nessuna novità.

Fonte: Xda-developers
Condividimi!