Come di consueto, OPPO, il noto produttore di smartphone di proprietà del gruppo BBK Electronics, sta ampliando la distribuzione del proprio aggiornamento ColorOS 13 basato su Android 13 a tanti nuovi dispositivi anche nel mercato globale nel corso del mese di maggio. Scopriamo quali modelli sono coinvolti e andiamo a vedere quali sono i passi da seguire per ottenere questo importante update.

OPPO annuncia la cronologia degli aggiornamenti globali della ColorOS 13

Nel panorama degli smartphone gli aggiornamenti software costituiscono un elemento chiave per garantire prestazioni ottimali e funzionalità aggiornate ai dispositivi. OPPO, consapevole di questa necessità, ha recentemente annunciato che il suo ultimo aggiornamento ColorOS 13 basato su Android 13 verrà esteso a un maggior numero di dispositivi della sua gamma.

A partire dal 27 maggio, OPPO prevede di distribuire l’aggiornamento ColorOS 13 anche a due modelli della serie “A”, ovvero OPPO A77 e OPPO A57, oltre all’elenco esistente di dispositivi che hanno già ricevuto o stanno ricevendo l’update. Tra questi figurano:

  • OPPO Find X2
  • OPPO Reno8 Pro 5G
  • OPPO Reno8 5G
  • OPPO Reno7 Pro 5G
  • OPPO Reno7 5G
  • OPPO Reno6 Pro 5G
  • OPPO Reno6 Pro 5G Diwali Edition
  • OPPO Reno6 5G
  • OPPO Reno5 Pro 5G
  • OPPO F21s Pro
  • OPPO F21 Pro 5G
  • OPPO F21 Pro
  • OPPO F19 Pro+
  • OPPO F19 Pro, F19
  • OPPO F19s
  • OPPO K10 5G
  • OPPO K10
  • OPPO A96
  • OPPO A77S
  • OPPO A76
  • OPPO A74
  • OPPO Pad Air

Le novità della ColorOS 13

Le novità introdotte con ColorOS 13 sono numerose e riguardano sia l’aspetto estetico che funzionale del sistema operativo. Una delle caratteristiche più interessanti è il tema Aquamorphic, che punta a offrire un’esperienza visiva più moderna e naturale grazie a nuove animazioni fluide in linea con le tendenze attuali. Solo a titolo di esempio, questo tema introduce un orologio che simula le ombre proiettate dal sole e dalla luna, creando un effetto realistico e gradevole alla vista.

Inoltre, ColorOS 13 porta con sé una novità significativa per quanto riguarda la gestione delle cartelle nella schermata iniziale: ora è possibile accedere direttamente alle applicazioni all’interno delle cartelle senza doverle aprire, ed è anche possibile sfogliare le pagine delle cartelle con un semplice swipe. Questo rende l’interazione con lo smartphone più rapida ed efficiente.

Per quanto concerne la personalizzazione, ColorOS 13 amplia le opzioni disponibili per l’Always-On Display, integrando nuove animazioni Bitmoji che rendono l’esperienza utente ancora più ricca e divertente.

La sicurezza e la privacy degli utenti sono al centro dell’attenzione in Android 13, e OPPO non fa eccezione: la nuova ColorOS 13 introduce una funzione di pixelatura automatica per le schermate delle chat, in modo da nascondere i dati personali e sensibili. Sempre in tema di sicurezza, ad aggiungersi a questa funzionalità il sistema provvede a cancellare regolarmente i dati degli appunti, proteggendo così ulteriormente la privacy degli utenti.

Infine, per garantire la sicurezza dei file privati, ColorOS 13 utilizza l’Advanced Encryption Standard (AES) per crittografare tutti i file presenti sul dispositivo. In questo modo, gli utenti possono stare tranquilli riguardo alla protezione delle proprie informazioni personali e riservate.

Per brevità in questa sede abbiamo riportato solo le novità degne di nota. Se siete interessati a leggere tutte le nuove funzioni introdotte con l’aggiornamento ColorOS 13, potete consultare il nostro articolo dedicato.

Come installare le versioni beta della ColorOS 13

Se si possiede uno dei modelli di smartphone sopra elencati, è possibile procedere con la richiesta dell’aggiornamento beta seguendo questi passaggi:

  1. Accedere alle Impostazioni del dispositivo
  2. Selezionare “Informazioni sul dispositivo”
  3. Toccare l’icona in alto a destra
  4. Scegliere l’opzione “Versione di prova”
  5. Inserire i dettagli richiesti e compilare il modulo di domanda

Una volta inviata la domanda OPPO provvederà a verificarla e ad approvarla. Dopo l’approvazione l’aggiornamento beta sarà reso disponibile per il download e potrà essere installato sul proprio dispositivo.

È importante sottolineare che si tratta di una versione beta dell’aggiornamento, pertanto potrebbe presentare alcuni problemi di instabilità o bug vari. Tuttavia, partecipare al programma di beta testing consente agli utenti di avere un’anteprima delle novità introdotte dalla ColorOS 13 e di contribuire a migliorare l’esperienza utente, segnalando eventuali bug o problemi riscontrati.

Potrebbe interessarti anche: Tutte le novità della beta 2 di Android 14: la lista è lunghissima (video)