Dopo Qualcomm, che nei giorni scorsi aveva annunciato il proprio supporto ad Android Oreo (Go Edition), anche MediaTek ha confermato di aver creato una nuova partnership con Google allo scopo di supportare al meglio la nuova piattaforma, destinata ai dispositivi entry level.

In questo modo anche i dispositivi più economici, dotati di 1 GB di RAM, a volte anche meno, potranno godere della nuova esperienza software che Google ha svelato pochi giorni fa. MediaTek ha ottimizzato, con l’aiuto di Google, alcuni dei suoi chipset destinati alla fascia bassa del mercato, come MT6739, MT6737 e MT6580, tutti dotati di processore quad core e proposti in alternativa alla serie Snapdragon 200 di Qualcomm.

I primi dispositivi a sfruttare l’ottimizzazione per Android Oreo (Go Edition) arriveranno nei primi mesi del 2018 anche se difficilmente li vedremo ufficialmente in Italia. La maggior parte di essi è infatti destinata ai mercati emergenti, come l’India, il Medio Oriente, l’Africa, l’America latina e il sud est asiatico. Non è escluso che qualcuno possa arrivare da noi, principalmente attraverso i principali importatori online cinesi.