Android non è pronto per i processori quad-core, parola di Intel

Lo abbiamo sempre detto e ne abbiamo sempre parlato: la potenza è nulla senza il controllo! A confermarcelo ancora una volta non è l’ultima arrivata ma un’azienda leader nel campo da decenni come Intel. Android, così come accade con quasi la maggior parte dei sistemi operativi, viene “caricato” su un dispositivo senza poi essere effettivamente ottimizzato per quel particolare hardware. Avere un processore potentissimo e poi poterne sfruttare solo la metà è solo una cosa inutile, e proprio di questo aspetto ha parlato recentemente Mike Bell, General Manager del Mobile and Communication Group di Intel, il quale si pronuncia in questi termini sulla questione del numero sempre crescente dei core presenti nei dispositivi Android odierni:

Il modo con cui è attualmente implementato, Android non fa un utilizzo efficace di core multipli come invece potrebbe, e penso che – francamente – una parte di questo lavoro di ottimizzazione vada fatto dalle aziende produttrici di SoC, ma queste non si preoccupano più di tanto nel farlo.

Quello che in sostanza afferma Mike Bell, è che dovrebbero essere le aziende produttrici stesse dei System on a Chip (SoC) ad ottimizzare un sistema operativo per l’hardware che hanno scelto. A quanto pare, però, questo accade sempre meno ed è forse per tale motivo che Intel preferisce ancora i cari “vecchi” (si fa per dire) processori single-core che ha implementato nei suoi primi smartphone Android, come ad esempio il Lava Xolo X900, anche se si tratta di processori di nuova generazione che danno almeno 3 piste ai processori single-core tipo come quelli visti nel Nexus One, per fare un esempio.

In effetti, avere un hardware eccellente e non poterlo sfruttare è un vero peccato, anche perchè di mezzo ci vanno gli utenti che, come sempre, sono costretti a ricaricare dopo poche ore di utilizzo il proprio dispositivo e a vederselo scaldare non appena si avvia un gioco o un’applicazione un po’ più pesante. Si, perchè ottimizzazione software significa anche questo, ovvero riduzione dei consumi, ottimizzazione delle risorse, ed altri accorgimenti che mirano a far lavorare di meno l’hardware mantenendo intatte le prestazioni. Questa è ottimizzazione.

E’ pur vero, però, che un dispositivo con più core riesce a gestire meglio il Multitasking, ma senza ottimizzare il software anche questa funzionalità fondamentale in Android rischia di gravare sulle prestazioni generali dei dispositivi. Dunque, in conclusione, quando ci troviamo di fronte ad un dispositivo con mille core, non dobbiamo subito pensare che sia necessariamente migliore degli altri, poichè potrebbe risultare molto meno ottimizzato (e dunque meno prestazionale) rispetto ad un dispositivo con meno core ma con più ottimizzazione.

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Intel, perplessità sul quad core per gli Android | AndroidUp()

  • secondo me intel invece di dispensare consigli o opinoni farebbe bene ad ottimizzare il suo nuovo processore per pc ivy bridge che se poco poco lo overcloccki ci puoi cuocere una pizza sopra talmente scalda…. e sto parlando di pochi Mhz (nell’ordine delle centinaia eh… ) in più rispetto alla frequenza di base….
    il bue che dice cornuto all’asino

    • giusmariniello

      Il perchè scaldi è insito nell’utilizzo dei nuovi transistor 3D… e poi non è che la bontà di un prodotto si misuri in base a quanto scaldi in overclock, dato che è una pratica non comune o “usuale”..

  • Più che d’accordo !

  • Io sono del parere che non si tratta di questo…basti vedere le perfonmance dell’GS3….o come girano i giochi anche sul One X…bisogna solo sistemare un pochino la compatibilità e secondo me si può rimangiare le parole Intel…

  • si infatti ! la scarsa ottimizzazione per ogni device è forse il difetto piu grande di android
    la causa dei crash, dei lag e ogni sorta di problemi anche sui top di gamma è causata principalmente dalla scarsa ottimizzazione.

    cavolo, ho visto un video iphone vs GS3 dove hanno lanciato su entrambi un videogioco
    ma, sorpresa sorpresa ! …. sul GS3 ha crashato subito !!

  • Non è proprio così. Alla base di Android non dimentichiamoci che c’è un kernel Linux ed i kernel Linux gestiscono già da tempo ed in maniera efficientissima piattaforme multiprocessore e multicore. Semmai è il framework di Android che ancora non gestisce bene quel tipo di architettura ma basterebbe un poco di buona volontà da parte di Google per risolvere anche questa carenza.

  • Stefano Bae (FB)

    Se lo dice intel(cercate di farlo diventare compatibile!!)

  • Stefano Bae (FB)

    Se lo dice intel(cercate di farlo diventare compatibile!!)

  • Jack, anche Tegra 3 è un VERO quad core. Anzi, è pure un penta core.

  • Jack, anche Tegra 3 è un VERO quad core. Anzi, è pure un penta core.

  • Jack Hunter (FB)

    C’è chi sfragassa i coglioni al mondo con i 599€ per il nokia 808 dicendo che con la stessa cifra ci compra la reflex. Invece scasserò la minchia a tutti quelli che spenderanno 699€ per un quad core dicendo che con la stessa cifra ci compro un VERO quad core i7 con 8GB di RAM.

  • Jack Hunter (FB)

    C’è chi sfragassa i coglioni al mondo con i 599€ per il nokia 808 dicendo che con la stessa cifra ci compra la reflex. Invece scasserò la minchia a tutti quelli che spenderanno 699€ per un quad core dicendo che con la stessa cifra ci compro un VERO quad core i7 con 8GB di RAM.

  • I quad core sono utili quando ubuntu sarà pronto per android .. fino a quel giorno è inutile avere un quad core , nessun app usa un quad core..
    Un mono core da 1ghz o al massimo dual core da 1.2ghz basta e avanza , secondo me .

  • I quad core sono utili quando ubuntu sarà pronto per android .. fino a quel giorno è inutile avere un quad core , nessun app usa un quad core..
    Un mono core da 1ghz o al massimo dual core da 1.2ghz basta e avanza , secondo me .

  • David Cossuu (FB)
  • David Cossuu (FB)
  • domanda da profano:le rom moddate sfruttano meglio i processori,considerato anche che molte riducono il consumo della batteria?

    • emanueleberro

      Dipende dalla ROM e dall’utilizzo che ne fai.

  • Secondo me è un di più superfluo! Basta ottimizzare il sistema invece che doparlo di potenza ! Ho un gs2 francamente più potente di questo? Che utilità? Avrei preferito innovazione nel campo batteria! È interessante come Motorola monti una 3300mah in 9mm. Un telefono performante da questo punto di vista potrebbe farmi cambiare telefono! Per il resto è solo inutile perché almeno ora come ora Android non ha bisogno di chi sa quale potenza per far girare le sue applicazioni!

  • Marcus Zeitgeist (FB)

    In parte… Anche perchè qui si parla di nano processori… Ma i primi passi si vedono… Forse non è pronto per Quad-Core in senso maturo, ma ci sta lavorando e bene.

  • Alessandro Messina (FB)

    se lo dice Intel :)

  • Gianluigi Treglia (FB)

    Effetttivamente puo’ esser anche vero… Ma sarà una coincidenza che Intel non produce quad core per telefonini???

  • Filippo Angelo Roncato (FB)

    Credo ke l’esperienza Intel nn menta,a meno di un tentativo di frenare lo sviluppo di Android,ma nn credo possa essere cosi…

  • Già

Top