Google Fogli è una delle applicazioni per la produttività mobile, multipiattaforma e gratuita messa a disposizione dal colosso di Mountain View per un uso online e offline e per poter creare, modificare, condividere e rendere partecipativi fogli di calcolo alla Excel.  Il software è disponibile liberamente per smartphone e tablet Android, così come per iOS su iPhone e iPad e per computer di qualsiasi sistema operativo.

Scopriamo tutto su questa applicazione con le informazioni sulle caratteristiche e funzionalità, come si può usa, come si scarica e installa con tutti i link ai vari download.

Caratteristiche e funzioni di Google Fogli

Proprio come le altre applicazioni di produttività della suite scomposta di Google, questo software mette sul piatto caratteristiche e funzioni di gestione completa di vecchi o nuovi file, dunque si può andare a creare, modificare, accedere e condividere con altri utenti un documento aprendo alla collaborazione. Fogli si occupa dei file di calcolo come quelli resi famosi da Excel ad esempio per la contabilità, elenchi e per varie organizzazioni personali ed è accompagnato dai programmi per i moduli come Access e per le presentazioni come Powerpoint.

I fogli di calcolo si possono caricare e modificare direttamente dalla piattaforma oppure possono essere creati da zero anche dallo smartphone economico senza dover passare da un computer. Comodissimo il salvataggio automatico per evitare di perdere ciò che si sta lavorando in un determinato momento. C’è la possibilità di importarli dalla casella di posta elettronica di Gmail con l’apposito comando dal client di posta elettronica e si possono creare progetti collaborativi in qualsiasi momento, in questo caso con chance di lasciare commenti e relative risposte.

Interessante la capacità dell’app di trarre fogli da supporti di archiviazione esterni come penne USB o schede SD e inoltre si può anche esportare il file creato in un formato differente da quello originale.

Come funziona Google Fogli

Solitamente già presente caricato sul dispositivo Android, il software può essere scaricato al volo (vedi paragrafo successivo) rendendosi pronto all’uso all’istante. Si deve accedere alla propria utenza personale di Google e si apre un’interfaccia pulita e lineare, che si è imparato a conoscere bene con le app sorelle.

Dal primo sguardo c’è subito l’homepage con gli ultimi documenti caricati e mostrati all’interno di riquadri per un accesso rapido. Ogni file presenta opzioni rapide che si aprono con una finestra attivabile con un tap sui tre puntini nello spigolo inferiore destro. Le possibilità sono molteplici: condivisione rapida o tramite link; copiare il link univoco; inviare una copia; scaricare o spostare; aprire alla disponibilità offline; aggiunta negli speciali e rinomina, stampa, creazione di una copia, salvarlo come formato .xlsx e per cancellarlo (rimuovi).

Proseguendo nell’analisi dell’interfaccia, si nota in alto la lente di ingrandimento per la ricerca interna, c’è l’icona della cartella per cercare nei file personali e i tre puntini in alto a destra per scegliere tra la visualizzazione a elenco o per cambiare l’ordine. A sinistra si trova il classico menu hamburger (identico a molti altri software come Google Music) per l’accesso rapido ai file condivisi da altri utenti, speciali, uso offline, cestino, notifiche, alle impostazioni, alla guida e il collegamento a Google Drive.

Il “+” in basso a destra permette la creazione di un documento da zero dal dispositivo in uso oppure partire da un modello pre-impostato come per elenchi, budget, calendari o orari. Aperto il documento, si nota l’editor di testo in basso la tastiera e in alto alcuni comandi pronti all’uso per undo e ripeti, per aggiungere un commento e per alcune opzioni come per la ricerca di elementi, modifiche, layout oppure condivisione e esportazione.  In basso, i tasti per muoversi nei fogli.

Dispositivi compatibili con Google Fogli

Tutti gli smartphone e tablet Android hanno piena compatibilità di Google Documenti, il software è inoltre a disposizione su iOS di Apple dunque iPhone e iPad, ma anche computer Windows, Mac, Linux o Chrome Os, come estensione di Chrome e si può utilizzare online tramite il tool globale.

Scaricare e installare Google Fogli

Già solitamente pre-installato su tutti gli smartphone Android è già pronto all’uso già dalla prima accensione, questa applicazione è disponibile gratuitamente su Google Play, lo store di contenuti del sistema operativo del robottino verde.

Per scaricarlo si deve aprire Google Play Store , cercarlo digitandone il nome dopo un breve tap sulla lente di ingrandimento posizionata in alto, selezionare il software dalla scheda che si apre dai risultati e si sceglie Installa. Tutto dura pochi secondi e per velocizzare ancora di più la procedura vi rimandiamo al badge sul fondo di questa pagina, basta un tap sull’immagine per rendere tutto automatico da Google.

Google Fogli è disponibile anche per iOS ossia iPhone e per iPad, via browser su Windows, Mac, Linux, Chrome Os e così via puntando sull’indirizzo del tool online ufficiale. Come già specificato, serve accreditarsi dall’utenza personale.

Android app sul Google Play