Huawei negli ultimi anni si è letteralmente reinventata e offre ormai, anche nel nostro paese, una serie di dispositivi indossabili davvero interessanti. L’ultimo arrivato è il nuovo Huawei Watch Fit 3 ovvero un ibrido tra la semplicità e la comodità di un fitness tracker e le funzionalità tipiche di uno smartwatch. Rispetto al modello precedente è un po’ più grande, più completo e ha un aspetto particolarmente simile all’Apple Watch SE di seconda generazione (il che non è per forza un male).

È un wearable che durante oltre un mese di utilizzo ha saputo sorprendere sotto svariati aspetti: è dotato del GPS per tracciare l’attività sportiva e dispone di un vero e proprio coach virtuale, ha un microfono e un altoparlante per cui è possibile effettuare chiamate, si può rispondere alle notifiche (con qualche limite) e ha un display che si vede bene anche sotto la diretta luce del sole. Insomma rispetto a uno smartwatch Wear OS ha sì qualche limitazione ma il rapporto qualità prezzo è elevato costando solo 159€. Scopriamo tutti i suoi pregi e difetti in questa recensione.

Video recensione HUAWEI Watch Fit3

 

Specifiche tecniche Huawei Watch Fit3

  • Peso: 26 g senza cinturino, 34 g con cinturino
  • Display: 1,82 pollici, AMOLED, 480 x 408 pixel
  • Carica (0-100%): 60 minuti
  • GPS integrato: sì, a banda singola
  • Connettività: Bluetooth 5.2, senza WiFi
  • Durata della batteria: fino a 10 giorni
  • Resistenza all’acqua: 5 ATM

Design e qualità costruttiva

Huawei Watch Fit3 ha un design semplice, minimale e piacevole. Dai render sembra in tutto e per tutto identico ad Apple Watch SE ma dal vivo offre diverse differenze come ad esempio la cassa che ha spigoli vivi e non stondati. Sul lato destro è presente la corona girevole, che su questo modello è grigia ma su altri è rossa, mentre subito sotto c’è il secondo pulsante per attivare rapidamente la modalità di allenamento. In mezzo c’è un foro per il microfono mentre sul lato opposto due griglie per lo speaker.

Una caratteristica infatti non scontata di questo smartwatch è la possibilità di rispondere ed effettuare chiamate; l’audio è sufficientemente nitido, sia quello catturato dal microfono che quello che esce dallo speaker, ovviamente comodissimo quando si è in ambienti poco o mediamente rumorosi, meno apprezzabile in luoghi molto rumorosi perché il volume massimo dell’altoparlante non è altissimo.

HUAWEI Watch Fit 3 è realizzato in lega di alluminio ed è certificato per immersioni in acqua fino a 5 ATM, mentre il cinturino è in plastica morbida, più precisamente fluoro-elastomero, ma è disponibile in numerose versioni fra cui anche in tessuto. Questo era un dei punti che mi preoccupava di più ma in realtà finisce dritto tra i miei cinturini preferiti, paragonabile in quanto a comfort al cinturino forato, in genere non riesco a tenere al polso di notte nessun prodotto mentre con Huawei Watch Fit non ho mai avuto quella sensazione di braccio legato o sudorazione eccessiva. L’operazione per attaccare e togliere il cinturino è molto semplice perché facilitata da due pulsanti fisici interni.

Frontalmente ha poi un bellissimo schermo AMOLED da 1,82 pollici con un rapporto schermo-corpo del 77,4%. La luminosità massima è di 1500 nit, 500 nit in più rispetto all’Apple Watch SE 2, e supporta anche la regolazione automatica in base alle condizioni ambientali. Il display è protetto da un vetro 2.5D mentre in termini dimensionali è più largo del Watch Fit 2, ma è più sottile, misurando 9,9 mm, e molto legger, pesando solo 26 g senza cinturino.

Software e funzionalità

La linea Watch Fit di Huawei è sempre stata molto orientata all’attività fisica, e questa terza generazione non fa eccezione. Innanzitutto è equipaggiato con l’ultima piattaforma TruSeen 5.5, per un monitoraggio più stabile e preciso di parametri come la frequenza cardiaca e il livello di SpO2, il dato ha un ottimo grado di affidabilità confrontato ad altri strumenti ed inoltre è dotato di tecnologia Bluetooth dedicata per comunicare wireless il parametro del battito cardiaco ad eventuali attrezzi sportivi, ad esempio una cyclette, l’ho provato e funziona benissimo senza dover fare operazioni strane.

È dotato inoltre di tecnologia TruSleep 4.0. che si occupa invece del monitoraggio del sonno (e quindi le varie le fasi) e la qualità, e, cosa non scontata, supporta il rilevamento dei pisolini oltre alla rilevazione di apnee del sonno. Anche in questo caso l’affidabilità è molto buona paragonato ad altri strumenti fra cui Smart Ring.

Sul piano sportivo supporta invece 101 sport, tra cui anche il Padel, con anche la possibilità di registrare il tracciato della localizzazione per le attività all’aperto essendo dotato di GPS a banda singola. All’aperto impiega tra i 5 e i 10 secondi ad effettuare l’aggancio coi satelliti dunque decisamente rapido, al netto di eventuali ostacoli come numerosi palazzi attorno. Anche la registrazione ha una precisione quasi millimetrica e non mi è praticamente mai capitato di avere buchi o zone bianche.

Davvero interessante poi l’integrazione di una sorta di coach virtuale con sessioni di allenamento pre-impostate per cui potete seguire come dei corsi facendovi guidare, esercizio dopo esercizio, dall’assistente dello smartwatch che vi mostrerà anche con delle GIF curate come effettuare correttamente l’esercizio.

Il sistema operativo è HarmonyOS, ovviamente ottimizzato e migliorato per gli smartwatch. Il software è stato rinnovato esteticamente introducendo nuove watchfaces e funzionalità. Sono presenti diverse App che è possibile richiamare con una pressione sulla corona girevole: c’è la torcia che utilizza lo schermo dello smartwatch per illuminare, il meteo, la funzione Trova Telefono, AI Voice (disponibile solo però con smartphone Huawei), Musica con possibilità di caricare nella memoria dello smartwatch ulteriori brani, calendario, Timer, Sveglia, Bussola e logicamente tutte le funzioni legate alla parte fitnes e di monitoraggio come Stress, esercizi di respirazione e battito cardiaco.

Essendo un orologio Smart supporta anche la ricezione delle notifiche con la possibilità di rispondere attraverso messaggi pre-impostati. Qui c’è praticamente l’unico limite rispetto a uno smartwatch con Wear OS in quanto su quest’ultimi si può rispondere anche digitando o ultimamente anche inviando vocali come con l’app WhatsApp, il rovescio della medaglia è che su questi smartwatch la batteria dura in media 1 o 2 giorni, su questo Watch Fit 3 invece l’autonomia è di circa 7-8 giorni.

È dotato di una batteria da 400 mAh ma grazie al ridotto consumo energetico non è uno di quegli smartwatch che mettono l’ansia da ricarica. Inoltre è sufficiente metterlo in carica 10 minuti per avere un livello sufficiente tale da coprire la giornata.

C’è poi l’applicazione Huawei Health, scaricabile dal link che vi lascio in descrizione, che è stata ulteriormente migliorata e arricchita. Ovviamente permette di leggere tutti i dati raccolti dallo smartwatch ma nelle impostazioni anche decidere eventuali comportamenti come le applicazioni di cui ricevere le notifiche al polso, scaricare e installare nuovi quadranti, o scegliere come effettuare il monitoraggio della salute o del sonno con un dettaglio veramente impressionante.

Fra le novità c’è la possibilità di farsi creare un piano di definizione o di massa, impostando i vari parametri e gli obiettivi, tenere il diario alimentare, farsi consigliare eventuali workout, impostare programmi di digiuno e molto altro. In questo aspetto mi è sembra sì completo ma quasi eccessivo provando ad andare a sostituire eventuali professionisti che, come sappiamo, devono essere interpellati per un processo di dimagrimento corretto e in salute.

Prezzo, promozione e conclusioni

Complessivamente è un prodotto che stupisce e che rientra di diritto tra i migliori smartwatch (senza Wear OS); ha un rapporto qualità prezzo molto buono in quanto a completezza non gli manca quasi nulla, l’unica sbavatura che possiamo sottolineare è proprio l’impossibilità di inviare risposte alle notifiche diverse da quelle pre-impostate, per il resto non gli manca nulla: ergonomico, piacevole da indossare, display bellissimo, batteria a lunga durata, software pulito e reattivo, GPS, supporto alle chiamate, monitoraggio dello sport, della salute, del sonno con un livello di precisione elevato e persino la condivisione del battito con strumenti ginnici Smart. Come detto un perfetto connubio tra la comodità di una smartband e le funzionalità di uno smartwatch.

Huawei Watch Fit3 è disponibile in Italia a 159€ di listino sul HUAWEI Store, lo store online ufficiale, e per chi lo acquista entro il 19 luglio riceverà in omaggio le cuffie Huawei FreeBuds SE2 e un cinturino aggiungendolo a carrello e inserendo il coupon che vi lascio indicato qui sopra ATUTTOFIT19.