Broadcom promette di ridurre del 40% l’uso della batteria dei futuri smartwatch

Broadcom sta producendo un nuovo tipo di hardware che consentirebbe, a sua detta, un grandissimo risparmio energetico alla prossima generazione di smartwatch che ne faranno uso. Ma non è tutto: l’azienda, leader del settore delle telecomunicazioni in ambito consumer, ha affermato che le dimensioni inferiori dell’hardware rispetto alla generazione precedente consentiranno ai produttori di offrire ulteriori migliorie.

Un maggiore spazio consentirebbe, infatti, l’inserimento di una batteria di maggiori dimensioni oppure la possibilità di proporre sul mercato degli smartwatch con quadranti di dimensioni più ridotte, così da convincere anche quella fetta di utenza rimasta alla larga dal settore per via di dispositivi eccessivamente grandi.

Oltre a tutto questo, Broadcom suggerisce l‘introduzione di un secondo processore, detto sensor hub processor, necessario per scaricare la CPU dallo svolgimento delle istruzioni ottenute dai vari sensori presenti nello smartwatch. Ciò influirà senza dubbio anche sulle prestazioni e sulla durata della batteria, consentendo di ottenere un certo margine di miglioramento.

Di seguito il comunicato stampa di Broadcom, che effettuerà una dimostrazione del suo nuovo prodotto al MWC 2015.

Spoiler Inside: Comunicato stampa SelezionaMostra

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top