Il Samsung Galaxy Note 4 ha un display PenTile molto simile a quello del Galaxy S4

Il Samsung Galaxy Note 4 ha un display PenTile molto simile a quello del Galaxy S4
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/GalaxyNote4_7-1200-80-460x258.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/GalaxyNote4_7-1200-80-620x348.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/GalaxyNote4_7-1200-80.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/GalaxyNote4_7-1200-80.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/GalaxyNote4_7-1200-80.jpg"}, "title": "Il Samsung Galaxy Note 4 ha un display PenTile molto simile a quello del Galaxy S4" }

I display Super AMOLED di Samsung sono tra i migliori sul mercato ed offrono alcune caratteristiche uniche ed estremamente sofisticate: resa dei neri perfetta, ottimo contrasto, elevata luminosità, ottimi colori.

Il display del Samsung Galaxy Note 4, definito da DisplayMate “il miglior schermo mai visto su di un dispositivo mobile”, rappresenta al momento la migliore espressione della tecnologia AMOLED e della matrice PenTile che sottende a quest’ultima.

Con il termine PenTile si indica una particolare disposizione dei sub-pixel (ovvero dei “puntini” rosso, verde e blu che formano i pixel veri e propri). Con il Galaxy Note 4, come si evince dalle foto allegate a fine articolo, Samsung è tornata alle origini, adottando una disposizione molto simile a quella già vista sul Galaxy S4.

I sub-pixel hanno anzitutto delle dimensioni differenti (blu più grandi e verdi più piccoli) e, soprattutto, la tipica forma “a diamante” – dalla quale deriva l’espressione Diamond Pixel – viene adottata solo per i pixel rossi e blu, mentre i verdi hanno una forma ovale, proprio come su S4.

Ciò segna una differenza rispetto, ad esempio, al display del Samsung Galaxy S5, il quale aveva tutti i sub-pixel a forma di diamante e i sub-pixel rossi e blu della medesima dimensione. La casa coreana è dunque tornata alle origini, senza tuttavia perdere di vista i miglioramenti compiuti con i successori del Galaxy S4, in particolar modo per ciò che concerne la luminosità delle immagini.

Via

Condividimi!