Sono davvero poche le incognite legate ai nuovi Samsung Galaxy S9 e Samsung Galaxy S9 Plus, i prossimi top di gamma del gruppo sud coreano che saranno tra i protagonisti del Mobile World Congress 2018, in programma a fine febbraio a Barcellona.

I due dispositivi sono appena stati certificati dalla FCC, la commissione statunitense che regola la certificazione dei dispositivi elettronici, anche se Samsung ha ottenuto l’oscuramento di gran parte delle informazioni. Sono quattro le varianti certificate, identificate dalla sigla SM-G960U per¬†Samsung Galaxy S9¬†e SM-G965U per¬†Samsung Galaxy S9 Plus.

Il supporto alle bande di frequenza è il medesimo per tutte le varianti anche se va sottolineato che i dati forniti dalla FCC sono relativi alle unità destinate al mercato nord americano, che opera su frequenze diverse dalle nostre.

Nel frattempo il leaker @Ice Universe ha pubblicato nuove informazioni sul comparto fotografico dei due flagship, che dovrebbero essere profondamente differenti. Entrambi dovrebbero avere la funzione super slow motion a 960 frame al secondo, mentre per quanto riguarda le aperture delle fotocamere sembrano persistere alcuni dubbi.

Mentre¬†Samsung Galaxy S9 dovrebbe utilizzare una singola fotocamera ad apertura variabile (f/1.5-f/2.4), Galaxy S9 Plus potrebbe utilizzare un sensore da 12¬†megapixel e uno da 13¬†megapixel, con apertura focale f/1.4, quindi ancora pi√Ļ aperto del modello base.¬†Non ci sono al momento conferme su questa seconda ipotesi che andr√† confermata nel corso dei prossimi giorni.