I clienti TIM in possesso di una SIM fisica attiva possono ora richiedere il passaggio ad una eSIM direttamente online, tramite il proprio profilo all’interno del sito ufficiale dell’operatore.

Le eSIM di TIM sono arrivate sul mercato nel 2019 e dallo scorso novembre erano attivabili online soltanto nel caso di richiesta di un nuovo numero con un’offerta mobile attiva. Nelle scorse ore l’operatore ha aggiornato il sito ufficiale, dando la possibilità anche ai già clienti di richiedere il passaggio ad una eSIM direttamente online.

Fino ad oggi i già clienti TIM potevano eseguire il passaggio all’eSIM esclusivamente nei negozi fisici, dunque può solo far piacere sapere che adesso è possibile velocizzare la procedura eseguendo tutti i passaggi necessari direttamente sul sito con le proprie credenziali di MyTIM.

Come richiedere la eSIM di TIM

Per richiedere il passaggio ad una eSIM basterà semplicemente dirigersi sul sito ufficiale TIM ed eseguire il login alla propria area personale inserendo le credenziali decise in fase di registrazione. All’interno dell’Area Clienti, entrando nella sezione “Linea” e spostandosi poi su “Gestisci”, vedremo infatti la nuova opzione “Passa a eSIM”, dalla quale potremo richiedere il passaggio.

Per poter effettuare il cambio di formato della SIM è necessario effettuare l’accesso con un account SPID, unico metodo di riconoscimento attualmente accettato sul sito dell’operatore. Chi non è in possesso di un account di identità digitale potrà comunque continuare a recarsi in un negozio TIM per richiedere il passaggio ad una eSIM utilizzando i documenti cartacei.

Il contributo per l’attivazione dell’eSIM è pari a 15 euro, che verranno addebitati dopo l’identificazione tramite SPID utilizzando una carta prepagata, una carta di credito o una carta di debito come metodo di pagamento. Dopo aver eseguito tutte le operazioni necessarie, TIM invierà all’indirizzo email registrato all’interno dell’Area Clienti un QR Code, necessario per eseguire il download dell’eSIM su uno smartphone compatibile.

L’operazione richiede dunque pochi minuti per essere portata a termine: il QR Code può essere utilizzato tutte le volte che si vuole per scaricare l’eSIM su uno smartphone compatibile, che può però essere attiva soltanto su un dispositivo alla volta. Al momento il sito ufficiale e i punti vendita restano gli unici mezzi per poter richiedere il passaggio, nell’attesa che anche l’app ufficiale di TIM venga aggiornata per permettere l’acquisto dell’eSIM.

Se volete saperne di più sull’argomento, vi rimandiamo al nostro approfondimento in cui abbiamo messo a confronto le differenze tra SIM fisiche e digitali.