Pur essendo una delle applicazioni più popolari tra le tante offerte da Google, la tastiera Gboard non è una di quelle per le quali il team di sviluppatori del colosso di Mountain View introduce novità con grande costanza.

Di tanto in tanto, tuttavia, anche per Gboard ci sono delle novità e un esempio è arrivato nelle ultime ore: Google, infatti, ha dato il via al rilascio di un’importante modifica grafica a cui sta lavorando oramai da diversi mesi.

Ecco come cambia l’aspetto di Gboard

In particolare, la modifica in questione riguarda la toolbar, le cui scorciatoie sono ora posizionate in pulsanti di forma allungata, con la possibilità di visualizzarne fino a sei. Ecco il confronto tra vecchia (a sinistra) e nuova (a destra) interfaccia:

Gboard

Il tasto con i puntini è stato rimosso, liberando così un posto nella striscia mentre è possibile posizionare qualsiasi scorciatoia nello slot dedicato al microfono: in sostanza, si passa da quattro slot personalizzabili dall’utente a un totale di sei e, aspetto da non trascurare, non è necessario usare tutti gli spazi.

Inoltre diventa anche più facile personalizzare le scorciatoie di Gboard, in quanto è possibile “tenere premuto e trascinare” tutto nella posizione desiderata mentre ci sono due nuove scorciatoie (una per le faccine e una per il cambio di lingua).

Il team di Google ha anche apportato altre piccole modifiche: il menu Avanzate è diventato Privacy, l’opzione “Mostra l’icona dell’app” è stata spostata nelle Preferenze e Personalizzazione è diventata “Personalizza per te”.

Queste novità sono state implementate per alcuni utenti con la versione 12.6 beta di Gboard per Android ma al momento non vi sono informazioni su quando saranno estese a tutti gli altri.

Come scaricare le nuove versioni dell’app

Se desiderate provare la versione 12.6 beta di Gboard per Android avete la possibilità di farlo attraverso il Google Play Store iscrivendovi al canale di beta testing (potete trovare la pagina dedicata a tale programma seguendo questo link).

Coloro che non fossero riusciti a iscriversi al programma beta ma volessero provare lo stesso in anteprima le nuove versioni dell’app hanno la possibilità di farlo installando manualmente i relativi file APK, che possono essere scaricati da APK Mirror (trovate la pagina dedicata seguendo questo link).

La versione stabile può essere scaricata dal Google Play Store attraverso il seguente badge: