MediaTek: Meizu MX4 con MT6795 e nuovo SoC MT6796?

MediaTek: Meizu MX4 con MT6795 e nuovo SoC MT6796?
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/Meizu-MX3-vs-MX4-vs-MX4-Pro-vs-M1-Note_18-460x306.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/Meizu-MX3-vs-MX4-vs-MX4-Pro-vs-M1-Note_18-601x400.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/Meizu-MX3-vs-MX4-vs-MX4-Pro-vs-M1-Note_18.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/Meizu-MX3-vs-MX4-vs-MX4-Pro-vs-M1-Note_18.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/12\/Meizu-MX3-vs-MX4-vs-MX4-Pro-vs-M1-Note_18.jpg"}, "title": "MediaTek: Meizu MX4 con MT6795 e nuovo SoC MT6796?" }

Lo smartphone Meizu MX4 è sul mercato già da alcuni mesi ed ha conquistato la palma di smartphone più prestante del 2014 grazie al SoC Mediatek MT6595. Il device tra pochi giorni riceverà un nuovo sistema operativo e verrà mostrato all’interno dello stand Canonical al MWC con a bordo Ubuntu Touch.

Stando ad alcuni rumor provenienti dalla Cina Meizu starebbe preparando una ulteriore versione potenziata di MX4, caratterizzata dall’adozione dell’ultimissimo SoC di casa Mediatek, MT6795.

Il processore è recentemente apparso all’interno dei database di GeekBench ed ha dimostrato di poter rivaleggiare tranquillamente anche con un mostro sacro come Snapdragon 810.

Le altre caratteristiche tecniche trapelate in rete fanno riferimento ad una GPU PowerVR GX6650, alla possibilità dell’adozione di un display AMOLED e all’aggiunta di un pulsante fisico con annesso sensore di impronte digitali (che lo renderebbe simile a Meizu MX4 Pro).

Sempre restando in tema Mediatek, nelle ultime ore si è iniziato a parlare di un possibile nuovo SoC prodotto dall’azienda taiwanese. Il nome del modello dovrebbe essere MT6796 e dovrebbe trattarsi di un octa-core a 64-bit con supporto per le reti LTE Cat 6. La vera differenza rispetto ad MT6795 dovrebbe riguardare il processo produttivo che passerebbe dai 28 nm ai 20 nm, con tutte le migliorie energetiche del caso.

Le indiscrezioni si riveleranno corrette? Lo scopriremo nel corso delle prossime settimane.

Via (1), (2)

Condividimi!