Google Play Raccolta della Famiglia: istruzioni per l’uso

Raccolta della Famiglia, la nuova modalità di condivisione degli acquisti effettuati tramite Google Play, è ufficiale da pochi giorni. E’ quindi normale che le perplessità degli utenti siano ancora molte, a partire dall’incertezza su quali acquisti possano essere condivisi con i propri cari. Vi proponiamo dunque una rapida guida per districarsi all’interno di Raccolta della Famiglia.

Film e TV

  • acquisti precedenti: tutti i film acquistati prima della sottoscrizione a Raccolta della Famiglia possono essere condivisi con i propri cari
  • nuovi acquisti: potranno essere condivisi soltanto se acquistati con l’account familiare oppure con codici sconto o carte regalo
  • bundle: gli articoli acquistati in bundle non potranno essere sottoposti a selezione. O si condividono tutti o nessuno
  • affitti: non possono essere condivisi

App e Giochi

  • acquisti in app: non possono essere condivisi, il che non dovrebbe essere una sorpresa.
  • acquisti  precedenti: se sono stati effettuati prima del 2 luglio 2016, sta allo sviluppatore decretare se sono idonei alla condivisione. Dopo tale data, sono tutti idonei.

Libri

  • Acquisti: in questo caso Google ha deciso di lasciare maggiore libertà ai singoli editori. Ciò significa che ciascuno di essi potrà decretare se l’acquisto può essere condiviso o meno.
  • Sample: le anteprime gratuite e in generale tutto ciò che è scaricabile gratuitamente non è condivisibile.

Speriamo di aver diradato i vostri dubbi. Nel caso abbiate domande o perplessità non esitate a scrivere nei commenti.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Io vorrei sapere una cosa. Mi sembra di capire che c’è un capifamiglia a cui farà capo anche la tipologia di pagamento. Ora il capofamiglia può limitare e richiedere una conferma prima di un pagamento? I componenti della famiglia possono continuare ad acquistare con il loro proprio tipo di pagamento o sono costretti ad utilizzare quello del capofamiglia? Grazie.

    • francesco

      Si può richiedere una conferma prima di effettuare il pagamento, funzione utile ad esempio per limitare il potere d’acquisto dei bambini

      • Titus

        Sono andato a spulciare ma sembra che ciò si possa fare solo per i minorenni. Inoltre i libri sembrerebbero esclusi in Italia almeno per ora. Ne sapete di più o avete altre notizie in merito?

Top